Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SERIE D, coppa Italia - Triestina avanti. E spunta l'idea Monfalcone

Gli alabardati eliminano ai rigori la formazione di Zoratti e meditano di lasciare il "Rocco" - La voce dai campi a cura di Franco Poiana.

MONFALCONE – La lotteria dei rigori premia la Triestina nel proseguire il cammino in Coppa Italia ai danni di un’UFM generoso ma negativo dal dischetto. Match dai due volti, bene i giuliani nel primo tempo meritatamente in vantaggio, seconda frazione con maggior possesso palla dei cantierini anche se nel finale la Triestina recrimina per un paio di occasioni fallite che potevano evitare lo strascico dagli undici metri. In sostanza, con tutto quanto di giudiziario gira attorno al club del presidente Pontrelli, gli uomini di Lotti hanno dimostrato, almeno quelli in campo, di non risentirne affatto e di aver onorato al meglio l’impegno e alla fine meritarsi il passaggio del turno.

Si gioca a Monfalcone, su accordo delle due società, e il pubblico non diserta l’appuntamento nonostante la giornata lavorativa e una bora sostenuta e fresca in gran parte smorzata dalla tribuna. Ospiti da subito pimpanti con un Baggio e Santoni in gran spolvero, supportati in mediana da un ottimo Proia e diretti al centro della difesa dai puntuali Piscopo e Pramparo. Risponde l’UFM con un 4-3-2-1 imperniato sul trittico di centrocampo Villanovich, Bertoia e Loperfido che non ha dato garanzie certe e un Godeas la davanti lungi dall’essere nella miglior forma. Lunga fase di studio con cenni di Baggio (alto) e Miraglia (deviato in angolo), poi al 26’ in contropiede parte Spadari palla al piede fino ad arrivare nell’area avversaria e disturbato da Zanon non riesce a concludere. Ma è il preludio al vantaggio che arriva al 28’ con lo sgusciante Santoni che uccella Colin con un pallonetto a scavalcarlo e poi a porta vuota gonfia la rete. Pratolino al 43’ sciupa tutto spedendo alle stelle dall’area piccola un pallone invitante dal corner di Loperfido.

La seconda frazione propone Zetto in regia a sostituire Villanovich e Fernandez al posto di Loperfido per i padroni di casa ma è Godeas a sparare alto dai 18 metri. Si rifà l’ariete con il go dell’ex all’11’ quando da pochi metri è lesto ad infilare Bonin su una punizione laterale di Zetto. Poco dopo De Gregorio fa come Santoni, pallonetto al portiere ma c’è Spadari che salva in angolo a porta vuota. Alla mezzora piazzato di Baggio per Zanardo in area, pallone rimpallato che giunge a Santoni il cui tiro è troppo centrale per impensierire Colin. La più ghiotta chance per la chiudere la contesa arriva sui piedi di Zanardo al 40’ ma in area piccola, senza nessuno davanti, manca l’impatto col pallone sul gran lavoro e assist di Morelli.

Si va ai rigori, Zanardo, Baggio e Proia non falliscono, al contrario di Godeas che colpisce il palo, Bertoni sul fondo e De Gregorio fattoselo parare.

TRIESTINA 2012 . U.FINCANTIERI MONFALCONE  1-1  (4-1 dcr )
RETI: al 28’ Santoni, all’11’st Godeas.

TRIESTINA 2012: Bonin, Ricci, Ciave, Spadari (34’st Migliorini), Piscopo, Pramparo, Proia, Solinas (22’st Morelli), Kabine (18’st Zanardo), Baggio., Santoni. (12. Di Piero, 14. Crosato, 15. Beghin, 16. Mattielig, 17. Miani, 20. Zottino). All. Stefano Lotti.

U.FINCANTIERI M.: Colin, Miraglia, Kozmann, Villanovich (1’st Fernandez), Pratolino, Zanon, De Gregorio, Loperfido (10’st Germani), Godeas, Bertoia (1’st Zetto), Bertoni. (12. Stoduto, 13. Fross, 14. Cociani, 16. Hirkic, 17. Catania, 19. Bezzo). All Giuliano Zoratti.

ARBITRO: Nicola Donda sez. Cormons

AA1: Matteo Campagnolo sez. Castelfranco Veneto; AA2: Omar Schiavon sez. Castelfranco Veneto.

NOTE – Ammoniti: 39’ Solinas (s), 4’ Villanovich (f), 22’st Spadari (f), 35’st Zetto (f). Angoli: 5-8. Fuorigioco: 4-1. Rec. 0’.30”/3’. Spettatori: 450 circa

LA MOVIOLA

Arbitro. Nicola Donda sez. Cormons 6

Gara non difficile, ottimo il comportamento dei giocatori in campo (così pure  i tifosi in tribuna), ma un paio di occasioni ha litigato con la norma del vantaggio e forse manca un giallo. Supportato bene dai due assistenti. Non abbiamo rilevato alcun episodio da moviola

In tribuna, oltre ai giocatori non in lista, c’è parte dello staff della Triestina i cui commenti ad inizio gara non erano tanto sulle vicende giudiziarie in atto, quanto sulla decisione dell’ultima ora di licenziare il ds Sergio Pinzin  al quale il presidente Pontrelli, a Roma, ha dato il benservito dopo che era tornato nei ranghi da pochi giorni. Più di qualcuno col pollice alto per questa decisione accusando il ds di aver fatto una campagna acquisti sbagliata, allenatore compreso, il quale è stato praticamente “silurato” da una parte dei giocatori che ora stanno dalla parte di Stefano Lotti.

Per quanto riguarda la parte giudiziaria, è ufficiale che la società ha chiesto al giudice istanza di ammissione alla procedura di concordato in preventivo per evitare il fallimento, chiesto da quattro creditori. Entro due-tre giorni sarà dato l’esito. Nel frattempo il presidente Pontrelli in conferenza stampa giovedì mattina 1 ottobre dovrebbe dare qualche delucidazione in più, almeno si spera, ma nulla trapela dal responsabile dell’area tecnica Marco Mariotto, per tutta la gara in stretto contatto telefonico con Pontrelli, ma solo per aggiornamenti sulla partita.

Infime un apprezzamento da parte della dirigenza triestina sulla logistica dello stadio di Monfalcone con un pensiero, magari solo quello, di emigrare in terra canterina piuttosto che sostenere gli alti esborsi economici per la gestione delle partite allo stadio “Rocco”. Chissà!

SPECIALE RADIO INTERVISTE, qui sotto è possibile, alzando il volume ascoltare (appena terminate le partite), nell'ordine, i pareri di: Gianpaolo Pegolo dirigente del Tamai, Tomaso Verardo Elia Presidente dei mobilieri e Maurizio "micio" Mazzon dirigente del Fontanafredda...

IN ARRIVO L'APPICAZIONE
 

Nuova stagione sportiva alle porte... In attesa dell'applicazione ITALIAGOL - FRIULIGOL è disponibile il nostro servizio dedicato all'inserimento del risultato finale e dei propri marcatori.Istruzioni su come interagire con la nostra redazione

Tutti i giorni FRIULIINGOL su RADIO LATTEMIELE con Franco Poiana tutti i giorni da Lunedì al sabato  alle 7:25 - 12.00. Anticipazioni - Interviste - I personaggi - I protagonisti del calcio regionale. Perchè a noi il calcio ci piace raccontarlo alla Radio. FRIULIINGOL da nove anni con voi... in onda sulle sei frequenze regionali di RADIO LATTEMIELE FVG - Udine Fm 98.5 Mhz - Pordenone e veneto orientale 98.3 - Gorizia e Slovenia occidentale 105.9 - Trieste e coste istriane 107.3 - Gemona 106.9 - Tolmezzo 104.8

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/09/2015
 

Altri articoli dalla provincia...



L'EVENTO - Sandrin, il "Comuzzi" è tuo

La sezione udinese dell'Aiac (Associazione Italiana Allenatori di Calcio), presieduta da Giovanni Tortolo, ha voluto presentare - per la prima volta - a media, consiglie...leggi
14/12/2018































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,08486 secondi