Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SECONDA D - Il Chiarbola e quel sogno chiamato play-off. Ponziana!

Il club biancazzurro vuol rilanciare anche i "veltri" e il mitico Ferrini. Tante idea, ma prima bisogna giocarsi tutto con il Ruda

 Gran fermento in casa del Chiarbola, che sta vivendo una stagione a ritmi serrati pur avendo perso il suo storico e appassionato presidente Adriano Mattia sei mesi fa. Il club biancazzurro sta organizzando il Trofeo Don Dario/primo Memorial Adriano Mattia, che si svolgerà ad inizio giugno e ha in cantiere pure il Memorial Flavio Frontali, che a gennaio aveva saltato un giro ed è programmato per maggio. E soprattutto è andato (intanto) da un notaio per gettare le basi per la nuova denominazione in vista della prossima stagione.
"Abbiamo deciso di cambiare il nome in Chiarbola/Ponziana per far rivivere il Ponziana, che in altro modo non era possibile far rinascere - afferma il direttore sportivo chiarbolino Matteo Rebez -. Prossimamente comunicheremo la variazione alla federazione in vista del nuovo campionato. Abbiamo depositato anche il nuovo logo societario e il gagliardetto. Un logo diviso a metà in modo che compaiano i simboli sia del Chiarbola sia del Ponziana. Speriamo poi di riuscire ad avere la disponibilità del campo Ferrini, chiuso da quando il Ponziana è fallito. Avevamo un diritto di prelazione, vediamo cosa si può fare. Vogliamo pure riallacciare i rapporti con la Triestina visto il nuovo corso - prosegue Rebez -. Avevamo una collaborazione con loro per il settore giovanile, poi sfumata per le vicissitudini dell'Unione. Dato che la Triestina è tra le aspiranti al Ferrini, vorremmo sviluppare un progetto comune".
Il tema del campo Ferrini - atteso per anni dalla numerosa popolazione "locale" - è molto sentito nel rione di Ponziana e in quelli attigui di Chiarbola, San Giacomo e Servola perchè era un bacino di sfogo per i tanti ragazzi delle zone citate. Recentemente l'assessore allo sport del Comune di Trieste, Edi Kraus, ha affermato che in Municipio stanno aspettando di ricevere delle proposte serie per riattivare il Ferrini in ottica dell'attività giovanile in primis e non si disdegnerebbe una polisportiva in tal senso.
Quanto alla prima squadra del Chiarbola, a lungo alle immediate spalle della corazzata Primorje e ora scesa in terza posizione (ex aequo con il Muglia Fortitudo, a più due sull'Audax Sanrocchese e a più quattro sul Villesse) a due punti dal Ruda, è attesa proprio dalla trasferta a Ruda in occasione dell'ultima giornata di campionato. "In estate avevamo fatto un'ottima campagna acquisti con gli arrivi di Bertocchi e Daris da affiancare ad Albertini e Labella, mentre David Zigon è riuscito a giocare solo le prime quattro partite per dei problemi alla schiena - conclude il diesse Rebez -. Non puntavamo direttamente ai play off, era un sogno poterli fare, ma far bene era sicuramente un nostro obiettivo e ci siamo ritrovati in zone alte. A dicembre abbiamo fatto un unico innesto per avere qualcosa in più, quel Vigliani in uscita dal Trieste Calcio. Abbiamo continuato a fare un torneo di livello e le quattro sconfitte (prima del successo sul Gaja, ndr) fanno parte dei giochi. I ragazzi ne erano dispiaciuti, ora speriamo di concludere bene e di andare ai play-off con il piglio giusto. Tutti sono utili in società, dando un apporto anche dietro le quinte. Un esempio è il nipote di Adriano Mattia".

Massimo Laudani

IN ARRIVO L'APPLICAZIONE 

In attesa dell'applicazione ITALIAGOL - FRIULIGOL è disponibile il nostro servizio dedicato all'inserimento del risultato finale e dei propri marcatori

Istruzioni su come interagire con la nostra redazione

 

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/04/2016
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,31045 secondi