Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Rivincita della Pro Cervignano. Pozzar ci prova e la spunta

I gialloblù con diverse assenze ribaltano l'esito dell'andata, rimontando la capolista ora ex. Nella ripresa la svolta; l'inserimento di Pinatti frutta il sorpasso in dirittura d'arrivo

RONCHI - PRO CERVIGNANO 1-2
Gol:
 al 35' Gabrieli, al 19' st Panozzo, al 42' st Delpiccolo.

RONCHI: Furios, Rebecchi (25‘st Bibalo), Favaro, Zampa (5‘st Di Matteo), Dallan, Dominutti, Lucheo (36'st Piagno), Markic, Gabrieli, Paolucci, Sarcinelli. (12. Sandri, 15. Veneziano, 17. Fortes Andrade). All. Fabio Franti.

PRO CERVIGNANO: Zwolf, De Paoli, Cocetta, Zaninello, Delpiccolo, Panek, Stabile, Allegrini (40‘st Pinatti), Panozzo, Nassiz (26‘st Ponziano), Cavaliere. (12. Sirch, 14. Chiccaro, 16.Mischis, 17. Branca, 18. Vesca). All. Gabriele Pozzar.

ARBITRO: Marco Zini sez. Udine. AA1: Marco Bellomo sez. Udine; AA2: Enzo Esposito sez. Tolmezzo.

NOTE - Ammoniti: n.n. Angoli: 5-6. Fuorigioco: 3-0. Rec. 0'-3‘. Spettatori 170 circa. Giornata soleggiata, fredda.

La Pro Cervignano rende pan per focaccia al Ronchi riscattando la sconfitta dell'andata infliggendo agli amaranto del trainer Franti, ex gialloblù, il primo rovescio al "Lucca". L'undici messo in campo da Pozzar ha sopperito alla grande alle cinque assenze pesanti (Appio, Gerometta, Cojaniz, Candussio e Parove), con una prestazione sopra le righe, senza alcun timore reverenziale e con grande determinazione nel cercare il successo. Che poi i tre punti siano giunti in occasioni casuali o per dormita difensiva è un altro paio di maniche. Il Ronchi d'altro canto, privo di Stradi, Debianchi e Airoldi, ci ha messo del suo, fallendo un paio di opportunità in attacco e anche la difesa ha ballato un po' troppo.

I primi spunti sono velleitari come la punizione telefonata di Cocetta e la conclusione alta di una spanna di Gabrieli. Al quarto d'ora Panozzo da sottomisura spreca calciando alto al volo l'assist di Cavaliere, poi a cavallo della mezzora la Pro Cervignano fallisce due ghiotte chances, la prima con De Paoli che scarica su Furios un invito di Nassiz, poco dopo stessa mira per Panozzo a tu per tu col portiere. Chi sbaglia paga e sull'azione di contropiede seguente Lucheo serve in area Gabrieli, spostato a destra, il cui rasoterra passa sotto le gambe di Zwolf e gonfia la rete.

Una decina di minuti dal rientro in campo Zwolf manda in angolo il tiro di Lucheo sul quale il Ronchi esaurisce le energie. La Pro prende al volo il momento e al 19' usufruendo di una rimpallo fortuito su un difensore, Panozzo ha la sfera sui piedi e la caccia alle spalle di Furios. Lucheo al 31'avanza palla al piede fin ai 16 metri, sterza poi calcia troppo centralmente facilitando la respinta del guardiano. Pozzar vuol provare a vincerla, inserisce Pinatti e da lui partorisce l'azione che porta al tiro dalla bandierina sui cui sviluppi la difesa di casa fa un pisolino permettendo a Delpiccolo di infilare indisturbato Furios per la rete del sorpasso da tre punti.

LA MOVIOLA

Arbitro: Marco Zini sez. Udine 7

AA1: AA1: Marco Bellomo sez. Udine 7; AA2: Enzo Esposito sez. Tolmezzo 7.

Gara tranquilla, molto corretta e senza difficoltà per l’esperto fischietto udinese che non ha neppure usufruito dei cartellini, anche se uno ci stava. Corrette anche le segnalazioni di fuorigioco.

I casi esaminati:

- 29’ st: manca un giallo a Bibalo per l’intervento irregolare sull’avversario senza possibilità di giocare più il pallone. Il giocatore della Pro Cervignano puntava ad entrare in area, fermato irregolarmente poco prima della lunetta. La decisione di non sanzionare disciplinarmente è in coerenza con la gestione dei falli da parte dell’arbitro.

- 48’ st: alcune proteste del Ronchi nei confronti dell’assistente Esposito probabilmente per il tempo di recupero considerato esiguo. Però per cinque sostituzioni e senza intervento dei sanitari i tre minuti concessi dal signor Zini ci paiono congrui.

Claudio Mariani


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88604 secondi