Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ALLIEVI ELITE - Cjarlins, il 2-2 sta stretto. Tolmezzo, quanti 2001!

Grande equilibrio nella prima giornata del torneo per il titolo regionale. La Manzanese parte forte, il Cordenons strappa un pareggio sul campo dell'Ancona mentre il San Luigi piega 3-2 un vivace Casarsa

E' scattata la seconda fase dei campionati giovanili regionali. Che hanno visto nel girone Elite degli Allievi una prima giornata assai equilibrata: dei cinque match in programma, tre sono finiti in parità. In particolare, non sono riuscite a sfruttare al massimo l'esordio casalingo Ancona e Donatello, costrette a dividere la posta 1-1 rispettivamente dal sorprendente Cordenons e dal Fontanafredda, andato a segno con Bortolin.
Ma la sfida più attesa era probabilmente quella tra il Cjarlins Muzane e la Pro Gorizia, e il confronto non ha deluso i presenti che hanno sfidato il gelo e il freddo; la squadra di casa, in effetti, è stata sul punto di aggiudicarsi la gara, che a 10' dalla fine vedeva il Cjarlins avanti 2-0; ma i biancocelesti, con al timone mister Giacomelli, sono riusciti, dopo aver colpito una traversa, a rimettere in equilibrio l'incontro andando a segno su azione da palla inattiva e poi, quasi allo scadere, in mischia. 
Il tecnico del Cjarlins Muzane, Angelo Morano, mastica amaro per il 2-2 conclusivo, mentre è soddisfatto della prestazione sfoderata dalla sua squadra: "Dopo una sosta non si sa mai quale può essere la risposta del campo, invece i ragazzi hanno interpretato molto bene questo esordio nell'Elite; ci siamo resi pericolosi fin da subito, Paravel ha colpito una traversa, Coccolet ha sfiorato il gol. Nella ripresa ho inserito Pez per Caruso e il nuovo entrato, un giocatore dalle qualità tecniche notevoli, si è messo in evidenza e ha trasformato il rigore dell'1-0. Il raddoppio è stato di ottima fattura, perché scaturito al termine di un'azione velocissima e tutta di prima, finalizzata da Genovese. Poi, una volta subito il 2-1, l'inerzia psicologica del match è un po' cambiata; inoltre, la Pro Gorizia è formazione agguerrita e temibile. Ad ogni modo, la prova disputata dalla squadra mi fa ben sperare, fermo restando che nell'Elite ogni partita ha le sue difficoltà e insidie".
Così, al comando del gironcino ci sono San Luigi e Manzanese, le uniche compagini vittoriose. I biancoverdi di Potasso hanno superato 3-2 in casa il Casarsa, autore di una prestazione generosa e anche punteggiata da buoni spunti, mentre gli arancione hanno steso 3-0 il Tolmezzo, che ha resistito tutto sommato bene agli assalti dei seggiolai nel primo tempo, per poi arrendersi dopo l'ulteriore accelerazione impressa dalla Manzanese nella seconda parte di gara. Da segnalare che i carnici hanno proposto una compagine davvero giovane, che schierava nell'undici iniziale un 2002, Ursella, e ben cinque 2001. Da Rin, inoltre, aveva fuori il suo giocatore di maggior caratura in chiave offensiva, ossia il 2000 Romanin. Ciò non per sminuire la prestazione della Manzanese, da molti addetti ai lavori anzi indicata come una delle candidate più serie alla conquista del titolo regionale. (alexmag) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87613 secondi