Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Bassetti non riesce a fermare l'onda Martignacco

A Premariacco l'Azzurra patisce la quarta sconfitta di fila contro una formazione, quella di Barnaba, che gioca, crea e segna, e che può puntare in alto

Freddo gelido anche sul campo di Premariacco per il giro di boa del girone B di prima categoria, con l'Azzurra che cerca la luce in fondo al tunnel dopo tre sconfitte consecutive e chiudere così un periodo negativo evitando che diventi un trend. L'Union Martignacco è reduce invece da cinque risultati utili consecutivi e si vuole confermare come una delle contendenti per l'ascesa in Promozione.
Tra squalifiche, infortuni e ferie natalizie entrambe le formazioni devono fare i conti con numerose assenze: i padroni di casa si presentano peraltro spuntati senza i bomber Orgnacco e Mattia Pisu, gli ospiti invece privi di Fabio, Cancelli e i fratelli Nobile possono almeno attingere alla filiera pescando negli Juniores.
Pronti, via e Morandini per gli ospiti accelera palla al piede sulla sinistra, si accentra e spara ma Bassetti devia in angolo. Primo tempo con l'Azzurra che gestisce bene a centrocampo ma non punge. L'azione più pericolosa è di Elia Pisu che dopo un uno-due entra in area sulla destra ma il tiro rasoterra ad incrociare finisce alla destra di Gritti.
L'Union dalla mezz'ora però decide di cambiare marcia e Morandini al 32', entrato in area defilato sulla destra, salta un avversario, si accentra e tira di sinistro ma è bravo Bassetti ad intercettare. Al 36' Gugliuzzo serve Tonizzo che spara di sinistro ma il portiere para. Al 40' assist di Zucchiatti per Morandini che rientra sul sinistro ma tira al lato da posizione favorevole. Al 41' passano in vantaggio i blugranata di Martignacco con un autogol di Fadon che per anticipare un avversario beffa il suo portiere con un pallonetto imprendibile. Al 44' Morandini sul filo del fuorigioco infila Bassetti con la difesa biancazzurra immobile ad attendere il fischio dell'arbitro che, ben piazzato nell'occasione, decide di convalidare tra le proteste di pubblico e giocatori di casa.

Squadre a riposo per un the caldo e pubblico a scaldarsi con un ottimo brulè della casa. La seconda frazione di gioco vede i biancazzurri premere per il pareggio con gli ospiti che si difendono ordinatamente per ripartire in velocità. Marchese attraverso una serie di uno/due, in una di queste ripartenze arriva centralmente al limite dell'area, triangola con Tonizzo e passa a Morandini che conclude ma l'estremo difensore di casa neutralizza. Al 10' è la volta dell'Azzurra che ci prova su punizione con Piccaro che scavalca barriera ma anche traversa. Poco dopo il gol che mette in ghiaccio la partita: Gugliuzzo serve Tonizzo che viene atterrato quasi sulla linea dell'area di rigore. Sul pallone va lo specialista Picco, che spara una bordata di sinistro che si infila poco sotto l'incrocio alla destra di Bassetti per il 3-0 che mette al sicuro il risultato.
L'Azzurra vuole almeno andare a referto e il più attivo in questa fase è Coceani che al 16' colpisce di testa in area ma il tiro va sopra la traversa e un minuto dopo, dalla destra, spalle alla porta si gira e calcia di sinistro ma la misura del tiro è di poco sbagliata e la palla esce sul fondo alla destra di Gritti. Un altro contropiede al 26' porta al poker dell'Union con Gugliuzzo che entra in area palla al piede scarta il portiere e serve Morandini che quasi sulla linea di porta, invece di concludere, serve capitan Ziraldo che conclude in rete.
Finale di partita con Pittioni Daniele che, subentrato nella ripresa per l'Azzurra, al 39' si cimenta in una rovesciata spettacolare sul dischetto del rigore che avrebbe meritato miglior fortuna, e si ripete poi al 43' con un bel tiro che Gritti para sicuro. La partita si chiude senza recupero.
I biancazzurri avranno bisogno non solo di fortuna per raddrizzare una situazione che li vede ancora tranquilli in classifica, ma forse più delle quattro sconfitte consecutive a preoccupare è il fatto che siano maturate senza mai neppure segnare e con un -14 nei gol subiti che fa il paio con il gelo ambientale.
L'Union Martignacco rimane in quota play-off ad una manciata di punti dalla vetta. Il gioco, la qualità dei singoli, la coralità e la compattezza di squadra si palesano sul terreno di gioco per una stagione che vedrà probabilmente i ragazzi di Barnaba protagonisti fino alla fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Massimiliano Trobiani il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,93539 secondi