Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Il Primorje abbatte la Gradese. Ravalico: bene ma...

Il tecnico dei padroni di casa: "Eravamo pronti, il piglio mi è piaciuto, avremmo però dovuto chiuderla prima". Scaramuzza: "Abbiamo fatto troppo poco per non perdere"

PRIMORJE  - GRADESE  2 - 0
Gol: p.t. 15' Casseler; s.t. 35' Casseler.

PRIMORJE: Manosperti, Benvenuto, Pacherini, Miot, Furlan, Pezzullo (s.t. 15' Delvecchio), Casseler, Gerbini, (s.t. 5' Romano), Semani, Chierini, Cipolla (s.t. 30' Rooney). All.: Ravalico

GRADESE: Vittor, Reverdito (s.t. 1' Filippo Cicogna), Benvegnù, Girardo, Troian, Ulliani, Verginella, Pierotti, Michael Pinatti, Giolo (s.t. 35' Andrea Cicogna), Dean. All.: Cragnolin

ARBITRO: Pizzamiglio di Cormons.

Soddisfatto nel complesso l'allenatore del Primorje, Davide Ravalico. Anche se...“Purtroppo ne abbiamo segnati solo due, ma avremmo dovuto farne almeno cinque – è l'inizio dell'analisi del mister giallorosso -. In ogni caso l'importante era vincere e abbiamo fatto una gran partita con il piglio giusto. Loro non hanno mai calciato in porta, noi abbiamo fatto un gran lavoro durante le feste e abbiamo ricominciato con una vittoria”. E ancora: “Ho visto la mentalità e il piglio giusti e abbiamo segnato su due belle azioni, ma avremmo dovuto appunto chiuderla prima perchè abbiamo avuto tante occasioni. In particolare nel secondo tempo”.
In casa della Gradese il segretario Nevio Scaramuzza la prende con filosofia: “Avevamo qualche assenza contro una squadra bella e brava nel gioco. Abbiamo fatto una partita scialba. Occasioni? Assolutamente no. Abbiamo fatto qualche piccola scorribanda, ma siamo stati chiusi dalla loro pressione e non abbiamo concluso. Ma una birra ci è servita per festeggiare la sconfitta”. (ma.la.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,86878 secondi