Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA A - Aviano irresistibile. Azzanese e Gravis esagerate

Giornata ricca di seganture. L'Azzanese ne segna otto a San leonardo, bissando il risultato dell'andata. Il Gravis travolge 4-0 lo Zoppola

L’Aviano con la vittoria nel big match di giornata ai danni della 3S Cordenons porta a 7 le lunghezze di vantaggio sulle rivali e lancia evidenti segnali di fumo a tutto il gruppone. Segnali di forza e di compattezza per un gruppo solido capace di vincere tredici gare delle sedici disputate fin qui, con un futuro non scritto, ma con indizi evidenti che candidano i gialloneri come i favoriti per la vittoria finale. Sul campo Assi di Cordenons le reti di Del Savio e Momesso ammutiloscono l’ avversario, costretto ad arrendersi alla freschezza di una squadra che sbaglia poco e gode di un mix di esprienza e gioventù, in grado di districarsi anche nelle situazioni più delicate. Alle loro spalle l’Union SMT si sbarazza del Maniago, rimanendo sul secondo gradino del podio, intenzionato tentativo a non lasciarsi sfuggire le prede. Lo stesso prova a farlo il Vallenoncello, autoritario e dilagante a Roveredo, con una quaterna che vale il quarto posto a due lunghezze dalle due che lo precedeno. Una campionato che si sta ravvivando nelle posizioni di rincalzo alla vetta, con i gialloblù di Anzanello in grado di dire la propria dopo aver risolto il problema in difesa, mettendo in luce un attacco atomico (45 reti). Atomico come quello dell’Azzanese, che nella scampagnata a San Leonardo rifila 8 reti ai padroni di casa, bissando il risultato dell’andata, quasi come un copione già scritto. Imbarazzante la prova dei padroni di casa, a cui il panettone e i bagordi di fine anno sembrano aver innescato una rilassatezza disarmante di fronte agli attaccanti azzanesi.San Leonardo che oltre a diventare la peggior difesa del girone (38 gol subiti), piomba in piena zona rossa. Appena fuori dalla zona playoff si pongono in tre: Sarone Caneva, Virtus Roveredo e Liventna. Il Sarone Caneva di Giovanni Mussoletto crea tantissimo ma non riesce a superare l’onesta difesa del Polcenigo. Nove pareggi in 16 gare, sono il bottino dei saronesi, che pregiudica un campionato tutto sommato postivo, con la palma di milgior difesa del girone con soli 15 reti subite. La Virtus Roveredo paga dazio contro il Vallenoncello, mentre la Liventina di misura batte il fanalino di coda Brugnera per 2-1. In una giornata ricca si segnature si aggiunge anche il Gravis di Ezio Cesco, capace di violare senza sconti per 4-0 il campo di uno Zoppola impalpabile, con le sole 6 reti realizzate in 16 gare è il peggior attacco del girone e dell’intera regione. Piccolo segnale di ripresa per il Montereale di Daniele Del Degan, capace di imporre il pareggio casalingo al Tiezzo. I bianconeri sotto di due reti, riescono a rimontare lo svantaggio con la doppietta di De Pol e chiudere una serie negativa di tre sconfitte consecutive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,75540 secondi