Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SECONDA D - Montebello respinto dai pali, e Campanelle: peccato!

Breg e Roianese aprono l'anno in grande stile, mentre le altre giuliane, Opicina compresa, disputano buone prestazioni ma senza conquistare punti. Calci di rigore indigesti

Parte alla grande il girone di ritorno del Breg che, trascinato da una sontuosa prova di Loris Nigris, batte la Romana con un rotondo 2-0, ridando slancio alla sua corsa play-off. Ma sugli scudi c'è anche la Roianese, che continua nella sua scalata in classifica; stavolta a farne le spese è stato il Fiumicello, battuto a domicilio 5-2. Un raggiante Ubaldo Pesce, tecnico dei bianconeri giuliani, sottolinea: "Ottima prestazione, e ho notato un buon possesso palla nei momenti decisivi dell'incontro; in particolare siamo stati bravi a reagire subito al loro gol del pareggio, per poi sfruttare gli spazi per dilatare il vantaggio. Avanti così".
Scivola, invece, il Campanelle, che in casa non riesce a prender punti contro un cinico Audax: sotto di un gol, i biancazzurri giuliani non capitalizzano un rigore che li condanna alla sconfitta; il tecnico in seconda, Braico, racconta: "Si è trattato di una partita abbastanza lenta; al primo errore siamo stati puniti, ma nel contempo abbiamo creato poco per riprendere in mano le redini della sfida; sbagliare un rigore, poi, non aiuta a far risultato, ma la qualità del gruppo ci fa stare comunque tranquilli".
E a mani vuote è rimasto pure il Montebello, superato dall'ambizioso Villesse; c'è rammarico in casa nerazzurra per una partita che poteva terminare con un risultato diverso. L'allenatore in seconda, Bortolussi, ricorda "che non abbiamo sfruttato al meglio un rigore e abbiamo colpito tre pali. Il migliori dei nostri? Sestich".  
Di misura anche l'Opicina è stata sconfitta, per mano di un buon Staranzano, che conferma la sua posizione in classifica. 

Alessio Edoardo

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,82821 secondi