Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


FIGC - Milocco: sfortuna. Macor: sfortuna. Lavorino: meritavamo di più

Nell'A1 lo Staranzano vince largo e Catalfamo parla di gara a senso unico. In A2 pomeriggio senza conforto per le tre formazioni della Venezia Giulia


Giovanni Catalfamo
(difensore dello Staranzano): “Abbiamo vinto 4-1 con reti di Medeot, Caroccia, Della Pietra e Rampino. Abbiamo sbagliato anche un rigore in una partita a senso unico”.

Carlo Milocco (allenatore dell'Inter San Sergio/Centro Revisioni Arsenale): “Abbiamo perso 3-1. In vantaggio dopo un minuto con Polese, che un minuto più tardi si stira ed esce. Bosco e Mantese squalificati, Polese uscito, rimaneva solo Milinco, che – dopo dieci minuti del secondo tempo – va fuori per infortunio. Per lo stesso motivo out anche Steiner al 40' della ripresa e teniamo duro fino a 4 dalla fine, quando pareggiano. Cinque minuti prima Tushja, solo davanti alla porta, aveva tirato alto da cinque metri. Insomma, una gran sfortuna! E ancora non è finita. Nei 3' di recupero abbiamo preso altri due gol in maniera rocambolesca. Partita strana, peccato!”.

Walter Macor (centrocampista e capitano del Muglia Fortitudo): “Abbiamo giocato contro la seconda in classifica, ma sul campo non lo si è visto. Pur giocando alle 18, c'era ancora tanto sole. Noi abbiamo giocato, ma loro hanno segnato, come ci succede sempre in quest'ultimo mese. Al primo rimpallo su un cross abbiamo preso gol non si sa come ed era la mezz'ora del primo tempo. Al 20' circa della seconda frazione un'azione non irresistibile ci è costata il 2-0, mentre noi abbiamo tirato più volte, ma la palla non entrava... Wolf il più pericoloso. Loro invece hanno ottenuto il massimo. In questa stagione il gap è dato dalla fortuna decisamente. Eravamo ancora senza portiere, ma non abbiamo perso assolutamente per chi è andato in porta. Ci è andato Opatti come la settimana prima, ma in passato si era già disimpegnato tra i pali e il suo lo ha fatto in pieno”.

Sergio Lavorino (difensore del Sant'Andrea San Vito): “Non ci è andata benissimo, visto che abbiamo perso 3-2. Veramente... la squadra non era rimaneggiata, ma di più visto che ci mancavano otto titolari. E per questo abbiamo messo dentro tre nuovi. Due si allenavano, ma non avevano mai giocato e si tratta di Pecchiari e Smilovich, mentre Catalan è ritornato dopo tre mesi di infortunio. Abbiamo sbagliato quattro occasioni incredibili, di cui tre con Di Luca. Avremmo meritato di più senza dubbio. Siamo andati sull'1-0 con Asselti, quindi eravamo sotto 2-1, Di Luca ha fatto il 2-2 e poi l'abbiamo persa...”.

Massimo Laudani

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,81627 secondi