Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


LCFC - Gli Highlanders sono salvi. Scarabello tuona, Bardos stecca

In Prima categoria ieri sera si sono disputati tre posticipi. Clocchiatti e D'Angelo, botta e risposta a Basiliano. Colpacci pesante del Sette Sorelle sul Pertegada. Nonostante l'acuto di Bruno il Morsan non riesce a sbancare Bibione

Ieri sera nel Collinare a 11 si sono disputate, per quel che riguarda la Prima categoria, tre gare.  
Nel girone A gli Highlanders di Basiliano ottengono, insieme al pareggio maturato nel confronto con la Fortezzaland, la matematica permanenza in categoria. Gara spezzettata, padroni di casa che sprecano diverse opportunità prima della rete di Clochiatti che poco prima aveva colpito la traversa. Pregevole il gol dello scatenato Clochiatti: una palombella che termina nel "sette".
Il pareggio della Fortezzaland giunge a 7' dalla conclusione: mischia in area di rigore, e nel traffico D'Angelo ha un guizzo, insaccando con una conclusione a fil di palo.
Da segnalare che nell'azione precedente all'1-1 il tiro in porta di Fabbro veniva respinto con un braccio da un avversario: l'irregolarità sembrava manifesta ma l'arbitro faceva proseguire il gioco senza nulla rilevare.

Nel girone B arrivano 2 punti pesanti in chiave salvezza per il Sette Sorelle, che si permette di scavalcare in classifica Nojar Zelina, Ars Galli e San Marco. Partita condizionata dalla paura di perdere quella con il Pertegada: ne esce un match contratto ed equilibrato. Il gol del successo ospite arriva a 10' dalla fine sugli sviluppi di una punizione conquistata da Clementi e calciata da Scarabello: l'esecuzione angolata non dà scampo al portiere di casa.  
Bibione e Morsan, dal canto loro, pareggiano 1-1 lo scontro diretto: si porta a condurre il Morsan con Simone Bruno, che sfrutta in maniera efficace una punizione da destra. Gara non bella, nel secondo tempo il Morsan beneficia di un calcio di rigore per un fallo commesso su Cocetta, ma Bardos centra la traversa. Su una ripartenza Manneh riporta la situazione in equilibrio. Il Bibione ha giocato a buoni ritmi, il Morsan non è riuscito a sfruttare abbastanza lucidamente le sue qualità e la sua fame di vittoria.  

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80434 secondi