Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Il torchiaggio di De Agostini: ragazzi, siamo il Tamai!

Settimana di allenamenti pesanti per le Furie Rossi. Il tecnico: "Finale di stagione non esaltante, ma io non ci sto"

Non ha obiettivi impellenti di classifica, il Tamai. Però, deve sempre giocare... da Tamai: il calcio regionale si specchia nelle Furie Rosse, la realtà di punta del movimento dilettantistico regionale, una specie di faro capace di illuminare zone tenebrose e aride di risultati.
Lo sa bene Stefano De Agonistini, abituato ad andare sempre al massimo, ai tempi in cui giocava e adesso che allena. Il tecnico tamaiota non ha digerito la prestazione dai due volti (con conseguente ko) disputata dai suoi con il Calvi Noale sonciniano: "Abbiamo giocato un primo tempo maiuscolo ed esaltante, che avremmo meritato di chiudere avanti di due, tre gol. Nella ripresa forse abbiamo pensato di poter vivere di rendita, combinando un autentico disastro. E io mi sono arrabbiato...".
Così, De Agostini ha preso il toro per le corna in settimana: "Se non si corre la domenica, si corre negli allenamenti. Che sono stati pesanti e potrebbero lasciare il segno nelle gambe domenica, quando andremo a far visita alla corazzata Campodarsego. Però ho voluto lanciare un segnale forte alla squadra e chiarire che abbiamo il dovere di concludere il campionato da Tamai".
E' orgoglioso, sia chiaro, il timoniere delle Furie Rosse, della stagione disputata dalla squadra: "Abbiamo raggiunto l'obiettivo della salvezza con nove turni di anticipo e fino a un paio di settimane fa eravamo in corsa per i play-off. Sarebbe però brutto concludere il campionato in maniera scialba, incolore. Le motivazioni? Dobbiamo trovarle dentro di noi, oltre a dover ricambiare quello che i dirigenti e la società ci offrono con serietà e affetto".
La frenata accusata nell'ultimo spezzone di torneo è figlia anche dei molteplici infortuni che hanno fatto perdere continuità al rendimento ai tamaioti: l'andazzo non accenna a finire, visto che è toccato al terzo difensore centrale della serie, il valido Giacomini, rimaner vittima di un guaio al ginocchio la cui entità non è ancora chiara, ma che certo preoccupa De Agostini. Squalificato Concas, potrebbe tornare a disposizione Diaw, mentre il grande Petris non ha vissuto una settimana semplice, come capita usualmente ai neò-papà.

Alessandro Maganza
  

IN ARRIVO L'APPLICAZIONE 

In attesa dell'applicazione ITALIAGOL - FRIULIGOL è disponibile il nostro servizio dedicato all'inserimento del risultato finale e dei propri marcatori

Istruzioni su come interagire con la nostra redazione

 

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/04/2016
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,84058 secondi