Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REGIONI - La Rappresentativa di Sbisà è pronta: domenica si parte

Il responsabile regionale del calcio a 5, Massimiliano Pali, presenta la spedizione in Puglia di una selezione rinnovata e che ha lavorato tanto per tenere alta la bandiera del nostro movimento. Emilia, Sardegna e Basilicata saranno gli ostacoli del girone eliminatorio. Giovedì a Manzano l'ultimo allenamento

Tenendo un profilo basso e senza tanti proclami prosegue la marcia di avvicinamento al Torneo delle Regioni di calcio a 5 della Rappresentativa Regionale allenata da Marco Sbisà.
Dopo una dozzina di allenamenti equamente suddivisi tra il PalaFlora di Pordenone e la Palestra Comunale di Manzano, l'ultimo allenamento prima della partenza è fissato per giovedì alle 19.30 in quel di Manzano. Poi nella tarda serata di domenica la truppa salirà sul torpedone in direzione di Monopoli in Puglia, dove l'edizione del 2017 avrà il suo svolgimento a partire da martedì 25 aprile
Ad illustrarci il lavoro svolto e le prospettive della squadra provvede Massimiliano Pali, consigliere regionale del calcio a 5 e factotum della selezione regionale.

Pali, la squadra rispetto a quella dell'anno scorso appare completamente rinnovata...
"Effettivamente è così, come spesso accade nel calcio a 5 molti giocatori salgono nel nazionale oppure passano nel calcio a 11 e non possono essere più utilizzati, talché l'unico "sopravvissuto" è il portiere Damiano De Reggi, mentre gli altri ragazzi sono tutti nuovi".

Il lavoro compiuto svolto in questi sei mesi dal riconfermato tecnico Marco Sbisà è stato notevole.
"Per Sbisà sarà il terzo anno da selezionatore: per nostra fortuna è un tecnico molto preparato e che sa adattarsi a tutte le situazioni: in tre anni la squadra è stata sempre rinnovata, ma Sbisà riesce a ottenere il massimo dagli atleti cambiando il sistema di gioco. Nella scorsa stagione avevamo una squadra con individualità di indubbio spessore tecnico: mi riferisco ai vari Sironi, Abdurhamanovic, Turolo e Milanese che nelle gare hanno fatto spesso e volentieri la differenza con spunti personali. Adesso la squadra ha invece un quintetto intercambiabile di uguale valore e punterà maggiormente sulle proprietà atletiche e agonistiche, oltre che sul collettivo".

Rispetto ai cugini del calcio a 11, siete stati più fortunati nel sorteggio del girone eliminatorio. Volevate evitare Veneto, Lazio e Puglia e siate stati accontentati trovando Emilia Romagna, Sardegna e Basilicata...
"Veneto e Lazio sono due corazzate di grande tradizione, anche se perdono 12 giocatori ne hanno altrettanti di pari o superiore valore mentre la Puglia gioca in casa ed il fattore campo al sud sui parquet di calcio a 5 si fa sentire. In un'ottica di girone eliminatorio dove il secondo posto potrebbe consentire il ripescaggio ai quarti evitare questo terzetto è un bene perchè tre punti eran persi subito per strada".

Come sono le avversarie che affronteremo?
"Il girone è quasi copia-incolla di quello dell'anno scorso; l'Emilia ce la troviamo sempre nel nostro gruppo, ha cambiato molto rispetto a due anni fa, ha ricostruito la squadra, in Valle d'Aosta li abbiamo presi in contropiede; la Sardegna e' avversaria tosto, gioca in velocità ed è capace di ripartenze fulminanti, mentre la Basilicata è un'incognita: non abbiamo precedenti nel breve termine".

La Rappresentativa ha svolto una dozzina di allenamenti. Atleti e società si sono dimostrati disponibili? 
"Assolutamente sì: le società si sono impegnate nel dare la disponibilità dei calciatori presenziando a tutti gli allenamenti, mentre i ragazzi hanno dimostrato entusiasmo, attaccamento alla maglia e orgoglio nel rappresentare il movimento regione. Il tutto è stato completato dall'aver potuto contare sugli impianti di Pordenone e Manzano, particolarmente adatti a svolgere un lavoro completo e utile". 

La copertura mediatica invece è stata, fin qui, piuttosto scarsa...
"Fortunatamente abbiamo Friuligol che ci segue e ci dà ampio spazio. Grazie a nome del calcio a 5 regionale".  

Ringraziando Max Pali e la rappresentativa regionale diamo appuntamento a giovedì sera a Manzano alle 19.30 con l'ultimo raduno ed un servizio fotografico prima della partenza verso la Puglia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/CWuFu4T.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Franco Poiana il 17/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,53666 secondi