Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL PROTAGONISTA - Cristofoli super, la Pro Sesto meno

Il centravanti friulano sta disputando una grande stagione, ma l'approdo in Lega Pro pare ormai sfumato. Fabio ha già firmato 13 reti



E' decisamente ancora un giocatore che fa la differenza Fabio Cristofoli, attaccante friulano che, sbocciato nella Sangiorgina, spiccò poi il salto mettendosi in evidenza in D e C. Quattro stagioni (e 41 gol) alla Sacilese, una in C2 nell'Itala San Marco (con 6 reti), un biennio (e 17 acuti) nel Darfo Boario, le 14 segnature nell'annata vissuta alla Caronnese, poi due super stagioni con l'Olginatese (37 gol di bottino in totale), il campionatone da 19 gol nel Castiglione, fino alla tribolata scorsa annata, divisa in Lega Pro tra Piacenza  (3 gol) e Cuneo
Ma quest'anno Cristofoli ha ricominciato a mitragliare, trascinando in quota la Pro Sesto, impegnata nel tosto girone A della serie D, un campionato a cui partecipano squadroni come il Cuneo e il Varese, attualmente prima e seconda (insieme al Borgosesia) della classe.
Il Pro Sesto, rimasto a lunga in corsa per il salto in Lega Pro, nelle ultime uscite ha invece sbandato e perso terreno, e adesso è sostanzialmente fuori dai play-off nonostante un Fabio Cristofoli da 13 reti in 24 gare. Il centravanti nostrano ha subito anche due espulsioni, una rarità per un calciatore che sa tenersi a freno e non spende le sue energie in inutili proteste e reazioni 
Una cosa è sicura: a trentaquattro anni Fabio Cristofoli è ancora devastante. (alma)


@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






RISANESE - Barbana: io non "taglio" nessuno

Gigi Barbana è un allenatore moderno e, insieme, legato a un calcio dal sapore antico. Dove "antico" è termine riassume valori e tradizioni di un calcio meritocratico, ruspante, appass...leggi
26/05/2018




CJARLINS MUZANE - Una salvezza giovane

Una salvezza a trazione giovane quella del Cjarlins Muzane. Nelle classifiche conclusive dell'iniziativa (Giovani D valore) varata dalla Lnd per premiare le societ...leggi
26/05/2018









RAGOGNA - Un quarto posto che vale oro

Si è concluso domenica 20 maggio, con la passerella degli inutili playoff, il campionato del Ragogna. Inutili, almeno per quanto riguarda il girone A, dove già due squadre avevano otte...leggi
23/05/2018




MERCATO - Gerli sfoglia la margherita

Sembrava l’anno buono e giusto. Per piantare quel chiodo, al quale appendere poi le tanto amate scarpette. E invece, alla vigilia dei suoi 51 anni splendidamente indo...leggi
22/05/2018








IL PERSONAGGIO - E Orgnacco fa 60!

Svelto ed abile di piede, puntuto ed acuto di lingua, dalla simpatia perennemente contagiosa. Celebra oggi il sessantesimo compleanno Mauro Orgnacco: figlio di Leonida e Dan...leggi
20/05/2018



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,05283 secondi