Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


L'INIZIATIVA - Una scuola chiavi in mano per gli amici di Sarnano

La protezione civile del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con privati, aziende, associazioni e il campionato carnico ricostruirà la struttura destinata a ospitare oltre 80 bambini del comune in provincia di Macerata colpito dal terremoto. A settembre una rappresentativa del "campionato della montagna" scenderà in Abruzzo per l'inaugurazione della scuola, disputando una amichevole

Chi il terremoto lo ha vissuto sulla propria pelle non può dimenticare chi l'ha aiutato e chi purtroppo si trova a dover affrontare situazioni simili. "Il Friuli non dimentica" è un motto, uno slogan, ma anche qualcosa di ormai profondamente radicato e sentito. Lo dimostra l'iniziativa illustrata ieri, durante la  presentazione della nuova stagione del Carnico, "il campionato della montagna", avvenuta a Tolmezzo. Se ne fa interprete e promotore Luciano Sulli, coordinatore regionale della Protezione Civile, che spiega: "Come sistema-regione ci siamo fatti carico di ricostruire una scuola nei paesi terremotati, scegliendo di aiutare quella materna nel comune di Sarnano, in provincia di Macerata. Si tratta di un edificio su due piani di 1280 metri quadri, che ospita 80-90 bambini. Una parte dei costi dell'opera verrà coperta da donazioni di privati, associazioni, aziende, società del Carnico. Ogni euro che verrà donato sarà tracciabile sul sito della protezione civile e consegneremo la scuola chiavi in mano".
Sulli, ex calciatore che un campionato Carnico lo ha vinto qualche anno fa col Verzegnis, mette in luce valori di solidarietà di cui deve essere portatore lo sport, e spiega che a settembre una Rappresentativa del Carnico scenderà nelle Marche per partecipare all'inaugurazione della scuola materna ricostruita, e disputare un'amichevole con una squadra delle zone terremotate perché, appunto, "Il Friuli non dimentica" chi lo aiutò e neppure chi ha bisogno oggi di un aiuto. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...








SIETE LA FINE DEL MONDO

Ma guardatele queste foto! Ai Mobilieri di Sutrio la fantasia è al potere e lo scudetto degli Juniores del Carnico...leggi
18/09/2017


























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,08376 secondi