Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA A - Domenica di volate: chi si ferma è perduto

Unione Smt e 3S Cordenons si presentano con un solo punto di distanza per la promozione. In coda spareggio tra Zoppola e Brugnera


In uno dei campionati più equilibrati degli ultimi anni, la penultima giornata del girone A di Seconda categoria si preannuncia particolarmente avvincente. In vetta un solo punto divide le due acerrime rivali: Unione Smt (64) e 3S Cordenons (63), impegnate entrambe tra le mure domestiche, rispettivamente contro San Leonardo e Polcenigo Budoia. Due gare senza particolari interessi da parte delle avversarie, ormai fuori pericolo, ma proprio per questo da preparare con attenzione. Scivolare ora sarebbe imperdonabile, dopo aver tirato una stagione a suo di gol e di vittorie. Oltretutto c’è da gestire per una delle due un secondo posto, che esenterebbe con la distanza di 10 punti, il primo turno di play-off.
Al momento la 3S Cordenons ha esattamente 10 lunghezze di vantaggio sull’Azzanese (53) seduta al quinto posto, che sarè impegnata sul difficile campo del Sarone Caneva. Non devono rallentare nemmeno Vallenoncello (56) e Aviano (55) se non vogliono perdere di vista il treno del post-campionato. Entrambe dovranno fare i conti con avversari già salvi (Liventina e Tiezzo), ma intenzionati a salutare l’ultima gara casalinga e il proprio pubblico con una vittoria di prestigio. Insomma c’è da divertirsi.
In coda la matematica ha già condannato il Montereale (11), che anche vincendo le due ultime gare potrebbe soltanto raggiungere il Maniago (17), al momento penultimo, posizione che non garantirebbe nemmeno il play-out. In questo scenario il match clou per le parti basse si giocherà a Zoppola, tra i bianconeri di casa e il Brugnera (22). I mobilieri hanno tre lunghezze di vantaggio sui rivali, costringendo gli avversari a vincere per appaiarli, per poi riaffrontarli nell’eventuale play-out. Ma in caso di vittoria degli ospiti, potrebbe rinvenire da dietro il Maniago (17), impegnato a Roveredo, che sente la possibilità in extremis, di andare alla caccia del play-out.
Quindi, tranne  Montereale-Gravis con tre punti platonici in palio, tutte le altre sfide possono regalare ambizioni e sogni e magari rendere ancora più palpitanti gli ultimi 90 minuti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 20/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87519 secondi