Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Pordenone


SECONDA C - A 180' dalla fine tutte le squadre ballano per qualcosa

Analisi della penultima di campionato, che regalerà emozioni forti. Neppure Centrosedia e Tre Stelle, infatti, sono matematicamente fuori dai giochi play-off. E in coda le variabili sono quasi infinite...

Il girone C di Seconda categoria proporrà domenica una penultima di campionato senza partite inutili o con squadre prive di motivazione. Proprio così: nessuna delle 16 protagoniste del torneo è priva di obiettivi, che magari in qualche caso sono sostanzialmente irraggiungibili, ma matematicamente non ancora. Neppure Tre Stelle e Centrosedia, formazioni che hanno messo in mostra un notevole potenziale unito però a una scarsa continuità di rendimento che ha finito per precluderne l'accesso ai piani alti della classifica, hanno teoricamente ancora la possibilità di acciuffare i play-off, nonostante con i 40 punti fin qui ottenuti siano precedute da ben 7 compagini. 
I giochi, di conseguenza, sono tutti aperti, in vetta, in coda e nelle zone play-off e play-out, e la lettura della situazione è complicata dalla soglia del -9 che va a moltiplicare il numero delle variabili.
Giocano per la promozione diretta Palazzolo e Pertegada, entrambe attese da gare insidiose. I viola di De Marco ospiteranno la mina vagante Centrosedia, all'andata sconfitta 1-0. Lo scontro è tra la seconda difesa meno battuta (quella dei viola), e l'attacco più prolifico, con i seggiolai andati in gol in ben 54 occasioni. Inoltre, la capolista dovrà fare a meno di uno dei suoi giocatori chiave, l'esterno offensivo Alberto Fabris, squalificato.
Dal canto suo, il Pertegada è atteso a Ramuscello, contro la penultima della classe, sull'orlo del baratro, vuoi per la distanza dalla quint'ultima (il Morsano: 10 punti), vuoi perché il Latisana Ronchis incombe ad una sola lunghezza, vuoi infine perché Pocenia e Lestizza, ossia l'approdo certo ai play-out, sono rispettivamente a una e tre lunghezze. Il timoniere della Ramuscellese, Massimo Tracanelli, dovrà assistere alla partita fuori dal recinto di gioco in quanto inibito. Il Pertegada punta come minimo a difendere l'attuale piazza d'onore, come obiettivo intermedio quello di rendere inutile la prima gara play-off (sono 8 i punti di margine sul tandem Porpetto-Forum Julii) e come traguardo massimo quello di soffiare al Palazzolo, con o senza bisogno dello spareggio, lo scudetto.
Bussa alla porta un Porpetto-Maranese destinato a regalare emozioni forti. I giallorossi di Billia, che nella gara d'andata tornarono da Marano con un punto, hanno bisogno di cogliere il successo pieno in chiave play-off; dal canto loro, i lagunari sono chiamati a difendere la terza piazza, a ritrovare convinzione nei propri mezzi e, comunque, a mettersi nelle condizioni di sfruttare un eventuale passo falso in cui dovessero incorrere le prime due della classe.
Sono simili i contenuti di Sedegliano-Forum Julii e Morsano-Trivignano: le due formazioni impegnate in casa cercano l'acuto che le proietterebbe a riconfermare la presenza nella categoria, mentre le spider di Cigaina e Travaini, reduci dalla semifinale di Coppa, si stanno giocando l'accesso ai play-off. E' il Trivignano (out Scarpa), tra le due, a dover assolutamente conquistare i tre punti: in caso contrario i bianconeri dovrebbero alzare bandiera bianca.
Le rimanenti tra partite si preannunciano caldissime: il derby Pocenia-Bertiolo vede i biancoverdi impegnati a regalarsi l'approdo ai play-out, e l'undici di Dianti (squalificato Sambucco) a tentare di regalarsi l'avventura play-off: il pareggio rischia di servire poco a entrambe. 
Tre Stelle-Latisana Ronchis è un'ultima spiaggia, non drammatica per i padroni di casa (l'obiettivo quinto posto è piuttosto teorico), decisamente importante per la formazione ospite, ultima in classifica e, quindi, costretta a ottenere 4 o probabilmente 6 punti negli ultimi 180' per salire nella scialuppa di salvataggio dei play-out. Missione complicata, quella del Latisana Ronchis, dalle squalifiche di Callegher e Barraco
Infine, è tutto incentrato sulla corsa a evitare la retrocessione lo scontro diretto Comunale Lestizza-Union 91; l'undici di Bidoggia (24 punti) vuole riparare, e da una posizione di forza, ai play-out, quello biancazzurro (32 punti) salvarsi senza code. L'Union 91 sarà privo di Beltrame e De Guilmi e certo non ha dimenticato il 3-1 subito in casa nel match d'andata. (alexmag)


@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




















FRIULI GOL - Auguri a...

Auguri a chi rassetta gli spogliatoi, tira le linee del campo, gonfia i palloni, prepara la pasta del venerdì sera; auguri ai segretari delle società, alle m...leggi
16/04/2017














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87392 secondi