Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - I ramarri sciupano troppo. La gioia arriva da Parma

Pareggio per 1-1 a Bergamo. Arma porta in vantaggio Tedino, poi Cortellini gela il ramarro. Pordenone sale al secondo posto a 180 minuti dalal fine

Ottavo risultato utile consecutivo (5 vittorie e 3 pareggi) per il Pordenone che esce dallo stadio Atleti Azzurri di Bergamo con un punticino, che suona stonato soprattutto per l’ottimo secondo tempo messo in mostra, infarcito di diverse occasioni da gol. Un punto che prende un sapore più dolce nel post partita, quando arriva la notizia della clamorosa sconfitta casalinga del Parma ad opera del Sudtirol con la rete di Gliozzi nel recupero, che consente al ramarro di vestire l'argento.
L’accelerazione che tutti si auspicavano è arrivata al momento opportuno. E ha finito per sorprendere il Parma. Eh si. Perché se il Pordenone porta a casa un punto dalla propria gara contro un orgoglioso Albinoleffe e allunga le mani sulla seconda piazza è proprio la formazione ducale a pagare un pesantissimo dazio. Lucarelli e compagni sono alla terza sconfitta consecutiva. Una crisi sul viale del traguardo, quando sarebbe stato necessario, appunto accelerare. Va bene al Pordenone, imbattuto da due mesi, autoritario nel pigiare sul pedale nel momento giusto.
Nel deserto di Bergamo, i ramarri partono prudenti, anche per l’assenza di Berrettoni e l’impiego di Buratto al posto di Cattaneo. Evidente l’idea di Tedino di evitare di intasare la trequarti avversaria, cosa che all’andata costo il pari al Bottecchia, cercando di verticalizzare su Arma. Dopo una fiammata di Gonzi al 14’ messa in angolo da Tomei, passano i ramarri. Palleggio fitto tra Semenzato e Misuraca e cross del 26 pordenonese con il contagiri per le vette altissime dove arriva in elevazione la zuccata vincente di Arma per il vantaggio. Diciasettesimo centro stagionale per l’airone.
Un vantaggio che dura poco, in una delle rare penetrazioni orobiche, una verticalizazzione per Mastroianni costringe Tomei ad uscire alla disperata per anticiapre la conclusione dell’ex giocatore dell’Este. La respinta sfortunatamente capita sulla lunetta dell’area, dove Cortellini la calci di prima intenzione mettendola sotto la traversa. Intervallo che si consuma sull’1-1.
Ripresa sempre tesa, vibrante con i padroni di casa impegnati a rompere il gioco, riuscendoci molto bene, fino all’entrata di Cattaneo. Il furetto di casa Lovisa, cambia l’inerzia e fioccano le palle gol. Nordi guadagna il premio partita con due interventi provvidenziali su Padovan e Arma, inframezzati dall’ennesimo colpo da biliardo di Cattaneo che metet in rete da posizione defilata, ma dietro di lui l’assistente sbandiera inesorabilmente, cancellando la prodezza. Ci prova Pietribiasi e Nordi ribatte ancora, Misuraca si mangia un gol calciando addosso al portierone lombardo da un metro. Ci si mette anche Gavazzi, anzi il piedone di Gavazzi sulla botta ravvicinata di Pietribiasi a negare la gioia. E allora il pari è cosa fatta. Ma la delusione per una vittoria che poteva essere portata a casa, si tramuta in una mezza delusione per le notizie da Parma.

ALBINOLEFFE - PORDENONE 1-1
GOL: 23′ pt Arma, 36′ Cortellini.

ALBINOLEFFE Nordi; Zaffagnini, Gavazzi, Mondonico (29′ st Scrosta), Cortellini; Gonzi, Nichetti (43′ st Dondoni), Di Ceglie, Anastasio (33′ st Guerriera); Montella, Mastroianni. A disp.: Cortinovis, Moreo, Ravasio, Mandelli, Perego. All. Alvini.

PORDENONE ): Tomei; Semenzato, Stefani, Marchi, De Agostini; Misuraca, Burrai, Suciu; Buratto (14′ st Cattaneo); Padovan (27′ st Pietribiasi), Arma. A disp.: D’Arsiè, Berrettoni, Martignago, Parodi, Zappa, Gerbaudo, Bulevardi. All. Tedino.

ARBITRO: Luciano di Lamezia Terme. Assistenti: Bologna di Mantova e Affatato di Vco.

NOTE: ammoniti Burrai, Cortellini e Padovan. Angoli 4-6. Recupero: pt 0′; st 4′.

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 24/04/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,70485 secondi