Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


L'UDINESE DI GUIDO - Undici ectoplasmi in campo a Bologna

Prestazione inguardabile, come quella del Genoa con i bianconeri, ma quella volta l'obiettivo era mandare via Mandorlini. Mateschitz in movimento, anche con Zico. Intanto, complimenti a Stroppa, Tesser e Calori




Abbiamo assistito con amarezza alla débâcle di Bologna.
Un’Udinese inguardabile che ha ruminato calcio, o presunto tale, per 90 minuti.
Motivazione per una figuraccia del genere?
Un’idea la abbiamo, ma non è il caso di renderla pubblica. Settimane fa abbiamo visto il Genoa al “Friuli” giocare come questa Udinese. Ma quella prestazione era motivata dall’intenzione di far esonerare Mandorlini, inviso a tutti.
Mentre la sconfitta di Bologna non ha niente di tutto ciò, in quanto Delneri è ben visto dai giocatori. Esistono altre cause tutte non dimostrabili.
Perciò “un bel tacer non fu mai scritto”.
Mateschitz è andato a New York per seguire la sua squadra negli Usa e per incontrare Zico. I colloqui con autorità e giornalisti per l’Udinese vengono effettuati solo da Bonato, Collavino e Campoccia. Attendiamo a fine torneo la comunicazione ufficiale del passaggio di proprietà.
È certo che la Red-Bull non concepisce squadre senza ambizioni, come insegnano RB Lipsia, Salisburgo e RB New York, tutte ai vertici delle rispettive classifiche.
Domenica all’ora di pranzo arriva l’Atalanta. Visto che a Bergamo abbiamo vinto, non è una follia sperare in una replica. Non devono ripetersi figuracce come quella di Bologna.
Infine una nota lieta: tre nostri ex, che ricordiamo sempre con simpatia, hanno conquistato grandi traguardi.
Giovanni Stroppa in B con il Foggia, Attilio Tesser altrettanto con la Cremonese e Alessandro Calori che ha rilevato il Trapani ultimissimo in classifica e lo ha risollevato.
Ma di questo parleremo in altro articolo.
Forza Udinese, sempre e comunque. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Guido Blasi il 02/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






UDINESE - Felipe saluta: va alla Spal

Era uno dei giocatori più amati dal pubblico friulano. E tutto lasciava presagire ad un prolungamento della sua seconda avventura in bianconero: agevolata anche dal fatto che la...leggi
28/06/2017


UDINESE - Gerolin, atto quarto

Prima calciatore (dal 1981 al 1985), poi osservatore, successivamente responsabile scouting e, dal 1 luglio 2017, nuovo direttore sportivo: Manu...leggi
12/06/2017
















UDINESE - Delneri: "Pronto a rimanere"

Quattro partite utili, otto punti il bottino e una finestra socchiusa sulla colonna di sinistra della classifica. Perché il decimo gradino costituisce il ragionevole obbiettivo ...leggi
08/04/2017










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80109 secondi