Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Udine


UISP OVER 40 - Mereto e San Giorgio in finale. Il Da Nando spera

Nella coppa Friuli i campioni in carica nel ritorno stendono il Fagagna, mentre gli udinesi perdono 3-2 col Portover, un esito che lascia in bilico il passaggio del turno. Lunedì, la gara chiave a Concordia Saggitaria. Nella coppa Nocent, lo Iutizzo viene eliminato ai calci di rigore. Giovedì si tornano ad affrontare Colloredo di Prato e Avasinis




Si infiamma l'Over 40 targato Uisp. Nella coppa Friuli, la Champions dell'Uisp, il Mereto nella gara due ribalta il risultato dell'andata (0-1), lo fa imponendosi 4-1 sul campo del Pezzetta Fagagna. Le reti di Gregorutti, Clauiano, Sandrin e Montina decidono la sfida. I campioni in carica si guadagnano l'ennesima finale che si disputerà a Tarcento sabato 27 maggio.
Nell'altra semifinale, invece, si è disputata la gara d'andata, sospesa per maltempo la scorsa settimana. Successo in trasferta del Portover 3-2 sul Da Nando.
Il Da Nando che parte subito forte, esercitando 15' di pressione totale e mettendo in mostra organizzazione e buona condizione atletica. Col passare dei minuti viene a galla la caratura Portover, che si porta in vantaggio con Consorte in mischia. Pochi minuti dopo arriva il 2-0: il Portover fa girare bene il pallone, Rosson Andrea va al cross e un Consorte lasciato troppo libero in tuffo di testa gonfia nuoamente la rete. Il 3-0 arrivato su errore del portiere Zinzone su retropassaggio insidioso: Rosson ci crede, ruba il pallone all'estremo del Da Nando e lo spedisce un fondo al sacco.  
Nella ripresa il Da Nando parte forte e beneficia di un calcio di rigore apparso dubbio su Giorgini: realizza Fierro. L'atmosfera si surriscalda, il Da Nando prende coraggio: lancio lungo, mezza-rovesciata di Vota, ribatte il portiere ma nulla può sulla conclusione di Fierro che firma il 3-2. La gara si innervosisce, la gestione arbitrale appare piuttosto incerta. Il match è tosto, le squadre combattono su ogni pallone, come è giusto in una semifinale d'andata. Il match di ritorno, aperto a qualsiasi soluzione, si giocherà lunedì a Concordia Saggitaria e la vincente sfiderà il Mereto per il titolo. 

Anche la coppa Nocent si avvicina al gran finale di sabato 27 maggio, sempre a Tarcento. Dopo saranno protagonisti i satanassi dell'Over San Giorgio, che ai rigori hanno avuto la meglio sullo Iutizzo per 3-2 (i tempi regolamentari sono termina in bianco. San Giorgio privo di mister Pegolo e del ‘nono’ Simoncello, e con Carri e Pigani fermi ai box; i bianconeri sono autori di una prova intensa che li premia dal dischetto, con Manghisoni che realizza il penalty vincente; ma è l'estremo Del Bianco che ci mette la firma con una parata delle sue. (decisivo il 
Lo Iutizzo può recriminare, a ben vedere, soprattutto sul 2-2 dell'andata, un risultato che - a ben vedere - avrebbe potuto essere diverso.  Sul piccolo campo di Iutizzo è più difficile per i vari D’Anna e Salvador far valere lo spunto, anche perché i centrali Iulves e Manghisoni disputano un partitone. Dall’altra parte sono per Del Bianco e Filip le occasioni più clamorose per sbloccare l’incontro, ma il portiere di casa si fa trovare preparato. Partita sostanzialmente corretta e ben diretta da Sabadini, diversi i malanni muscolari che hanno costretto ad una girandola di cambi a testimonianza di come tutti i calciatori abbiamo dato il massimo. 
Il San Giorgio attende l'esito di Avasinis-Colloredo per conoscere il nome della rivale: all'andata a Trasaghis il Colloredo si era imposto 2-0 andando in gol a metà dei due tempi con Antonipieri e Volcan a conclusione di azioni manovrate e tiri precisi. Il ritorno è in programma giovedì sera in quel di Colloredo di Prato: l'Avasinis, apparso poco incisivo nella gara d'andata, è chiamato nell'impresa di rimontare due gol per poi eventualmente giocarsi la qualificazione ai calci di rigore.


@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80438 secondi