Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Chiacig: "Come vincere il campionato di... Seconda"

Il mister della Torreanese (società che si appresta a celebrare i 50 anni di vita) racconta il percorso salvezza: “A Flambro superiori, nonostante un arbitraggio cosi cosi… Decisivo il lavoro effettuato nell’ultima sosta”. Il ds Guerra: “Un’impresa insperata. Per noi Flavio è confermato. E adesso rinforzeremo la squadra.” Capitan Visentin: "Cuore, personalità e carattere al momento giusto!”. Scarbolo: ”Ci abbiamo sempre creduto”

Un campionato lastricato di sofferenze. Un’ autentica Via Crucis calcistica. Ma alla fine, senza scomodare i santi, ecco la risurrezione. E mentre un anno fa, la Torreanese si giocava la promozione stavolta, nel play out senza domani di Flambro, i giallorossi prima di Bovio e poi - dalla decina giornata – affidati a Chiacig (anche se, la settimana antecedente la trasferta di Teor, fu gestita da Zambelli) sono riusciti a mantenere la categoria. Garantendo cosi un clima “salubre” anche alle prossime celebrazioni per i 50 anni del club…

“E’ stata un’impresa insperata - brinda il ds Guerra - perché arrivata alla fine di una annata caratterizzata da alcuni momenti di scoramento durante i quali, anche a causa di infortuni e sfortuna, non girava bene. Però sono stati bravi i ragazzi ed il mister, che ha gestito con capacità ed esperienza ogni situazione, ad uscirne vincenti.” Il futuro ? “Con quello che è riuscito a fare, per noi Chiacig è confermato. La società intende rinforzare la squadra per non soffrire più cosi, ma ora ci siederemo con calma attorno ad un tavolo per le necessarie valutazioni…”

http://i.imgur.com/myVd5Op.jpg

“Visto che ci siamo arrivati piuttosto vicini, è stato come vincere il campionato di…Seconda – ironizza, a scampato pericolo, mister Flavio Chiacig – sono stati cinque mesi intensi ma credo che, anche per l’ottima prestazione di Flambro, nonostante un arbitraggio cosi cosi, abbiamo meritato di salvarci.”

Nella personalissima classifica di allenatore che posto occupa questo traguardo? “Non è la prima salvezza anche se, quella ottenuta a  Buttrio, totalizzando 22 punti nelle ultime otto giornate, rappresenta qualcosa di irripetibile. Però anche questo percorso ha insegnato tanto: al sottoscritto, ai ragazzi, alla società”

Società che ti confermerebbe…”Fossimo retrocessi, mi sarei proposto per tornare subito in Prima. Ora dobbiamo parlare: i dirigenti, comunque, sanno di cosa c’è bisogno (almeno un uomo di spessore per reparto, ndr) per evitare un altro campionato come questo”

Si può individuare un momento di svolta della stagione? “La gara persa a Premariacco. Una sconfitta immeritata (0 - 1, ndr) dalla quale quale abbiamo, però, ricavato nuova consapevolezza dei nostri mezzi. Ma ci metterei anche il gran lavoro svolto durante la pausa pasquale.”

 Carattere, personalità, testa e cuore come finora non avevamo messo: questi sono gli ingredienti che ci hanno permesso di raggiungere l’obbiettivo – sostiene il capitano Visentin – lo dico a nome del reparto difensivo, ma tutti i miei compagni sono stati bravissimi. Li amo ! E amo la Torreanese!” Commosso Michele Scarbolo che, a 36 anni suonati e pur convivendo con i soliti acciacchi, ha trovato il modo di andare a bersaglio 11 volte. “Il rigore di Flambro ? L’ho messa in porta sulla ribattuta e allora? L’importante è che sia andata dentro. Bravi tutti, comunque: abbiamo lottato come leoni, credendoci fino in fondo”

http://i.imgur.com/36kL4tb.jpg

“Dopo qualche anno in Eccellenza, all’inizio è stata dura – aggiunge Matteo Del Negro: tanti miracoli, qualche sbavatura e 5 rigori neutralizzati – poi, con l’aiuto dei compagni, mi sono ambientato. La svolta ? Ci sono stati momenti brutti, durante i quali ho anche pensato che non ce l’avremmo fatta ma, con il cambio di allenatore (il portiere e l’ex tecnico Bovio proprio non si…pigliano, ndr), le cose sono cambiate. Salvi soltanto in extremis? Quello che conta è il risultato, va bene cosi” Possibilità di permanenza? “E ancora presto, vedremo in estate. Dipenderà anche dal Tricesimo”.

“E’ stata proprio una bella avventura – chiude Simone Varutti, salito  sulla barca in piena tempesta – in carriera non sono mai retrocesso, mica poteva capitare a Torreano! Personalmente considero la mia annata più che positiva: ho giocato una ventina di volte e, a Flambro, il mister ha fatto bene a farmi partire dalla panchina. Il futuro? Restare non sarebbe un problema, un anno ancora (il “ragazzo” è del 1982, ndr), con giudizio, potrei farlo”

COMPLEANNI, ANNUNCI e DEDICHE -  La salvezza valligiana porta in grembo dediche multiple e momenti di commozione. Oltre che coincidere con le nozze d’oro del club (festeggiamenti calendarizzati con ogni probabilità al 10 giugno prossimo) va, infatti, a braccetto con il settantaduesimo compleanno del presidente Armando Cudicio (festeggiato proprio domenica) e con le 25 stagioni di militanza giallorossa di Marco Visentin. Il quale, in clima di totale euforia, ha chiesto alla sua Silvia di sposarlo: accadrà il prossimo anno. Scarbolo ha invece parole al miele per la sua metà: “Dietro un grande bomber c’è una grande donna: per questo ringrazio Isabella...”.

Roberto Zanitti

@RIPRODUZIONE RISERVATA


http://i.imgur.com/K73OJjw.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



UDINE UNITED - La "carica" dei trecento

Le vacanze sono quasi finite. Alleno per i dilettanti, quelli veri (anche se spesso e volentieri, a dirigenti e volontari, viene richiesto un impegno – ovviamente non retribuito ...leggi
15/08/2017










IL CASO - "Vivanda", come sei ridotto...

E’ situato nel cuore di Tarcento, la perla del Friuli. Ma di luccicante, in questo momento, ha davvero poco, Anzi, detto fuori dai denti, a vederlo conciato cosi male, mette soltanto tanta tristezza....leggi
24/07/2017

















MERCATO - Tomasin "sbarca" all'Udinese

L’occasione prima o poi arriva, basta saperla cercare e creare. A 43 anni, dopo aver saltellato una vita (ha smesso nel 2012) tra i pali dei dilettanti, diluito ...leggi
06/07/2017




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,81114 secondi