Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Stefani malconcio salta la trasferta con la Giana

I neroverdi sabato alle 18.30 sfidano i lombardi nella gara di andata. Ritorno mercoledi 24 maggio alle 20.30 al Bottecchia

Non ci sarà Mirko Stefani, il capitano neroverde, autore della doppietta che ha permesso al Pordenone di approdare agli ottavi di finale play-off non c’e la fa. Una distorsione alla caviglia, uscita malconcia dalla sfida con i vicentini, priverà Tedino dell’ennesimo punto di forza in vista della gara di andata contro la Giana Erminio, in programma sabato 20 maggio alle 18.30 a Gorgonzola. Oltre alla defezione di Berrettoni, per lui stagione finita, e quella di Burrai che dovrà scontare per intero le tre giornate ricevute dopo la sfida con la Sambenedettese, con il ricorso pordenonese che non ha prodotto sconti,
Tedino dovrà rinunciare al suo registra difensivo. Al suo posto potrebbe tornare titolare Ingegnieri, recuperato dopo l’infortunio e messo in campo per qualche minuto nel finale di domenica scorsa. Il ballottaggio però potrebbe anche prevedere l’utilizzo di Parodi, il centralone di scuola Juventus, andato a segno nella trasferta di Fano. E’ un dubbio amletico, in quanto Parodi sta meglio dal punto di vista fisico rispetto al compagno, che dalla sua ha la maggior esperienza.
Per quanto riguarda il modulo da opporre ai lombardi Tedino potrebbe riproporre il 4-1-4-1 proposto contro il Bassano. Una scelta tattica rivelatasi azzeccata per chiduere tutti i varchi e partire con rapidi rovescimenti di fronte, nei quali il Pordenone ha dimostrato grande attitudine. E’ certo che contro il Giana saranno i padroni di casa a dover fare la partita, per presentarsi mercoledi prossimo al Bottecchia per la gara di ritorno (ore 20,30) con qualche chance di passaggio del turno. Ricordiamo che al Pordenone sarà anceh sufficiente terminare le due gare in pareggio per accedere ai quarti.

Gianpaolo Leonardi

@RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87440 secondi