Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - Bizzarri, Lasagna, Pezzella: eccoci!

Presentati nel ritiro di St. Veit an derGlan i tre nuovi acquisti. Ma Delneri chiede alla società ancora qualcosa: un altro attaccante, un esterno alto e un centrale difensivo. La certezza Scuffet

Tradizionale e apprezzatissimo media – day organizzato dall’Udinese con i giornalisti friulani (presenti pure alcune “grandi firme” del panorama nazionale quali Andrea Rinaldi della Rai, Francesco Velluzzi della Gazzetta dello Sport e Marco Nosotti di Sky) nel ritiro carinziano di St. Veit an derGlan (eccellenti davvero le strutture a disposizione) dove, domenica 30 luglio, i bianconeri concluderanno il periodo di fatiche, affrontando in amichevole l’Hannover, tornato di prepotenza in Bundesliga. Per l’occasione il club bianconero, rappresentato dal ds Gerolin e dal dg Collavino, ha presentato in unica soluzione le prime tre addizioni di mercato: l’attaccante Kevin Lasagna - prelevato dal Carpi già a gennaio -, il portiere Bizzarri e l’esterno basso di sinistra Pezzella.

Bizzarri è in Italia già dal 2007 e, quindi, lo possiamo considerare italianissimo – ha rotto gli indugi il ds Gerolin –; è un giocatore di grande esperienza e porterà la sua saggezza, dando serenità ai portieri più giovani. Se giocherà,inoltre, dimostrerà tutto il suo valore. Lasagna viene dai dilettanti, ha provato tutte le serie, gioca da due anni in A ed è al momento della sua consacrazione. Possiede grande velocità ed usa benissimo il sinistro. Pezzella, infine, reduce dalla Nazionale Under 21, è una mia conoscenza già dai tempi di Palermo: ha buon piede, forza fisica, rappresenta sia il presente che il futuro dell’Udinese”.
E Karnezis che fine farà? “E’ un giocatore ancora nostro. Il mercato è lungo, cercheremo di fare la cosa giusta sia per lui che per noi”.

PEZZELLA. “Ringrazio la società per la scelta – ha detto candidamente l’ex palermitano – per me sarà un altro anno di crescita. Cercherò di dare il massimo, sia in campo che fuori, per convincere il mister. Ho scelto l’Udinese per la sua storia importante, accettando subito: il progetto è serio, il posto è l’ideale. Gli obbiettivi? Migliorarmi a livello personale e, tutti assieme, fare un grande campionato. Diversi giocatori italiani in rosa? Fa piacere, ma anche con gli altri c’è unione, si rema della stessa parte. Palermo? E’ stata una parentesi burrascosa, una brutta cosa per la crescita. Anche se sono grato a Ballardini che mi ha lanciato. L’Under 21? Un‘esperienza super, in compagnia di tanti giocatori di talento.”

BIZZARRI. “Visto come mi sento non credo sarà l’ultimo anno - “avverte” il portiere proveniente dal Pescara - l’età è un problema per gli altri, non per me. Certo, devo fare i conti con la realtà e valutare stagione per stagione. Per ora mi sento bene, il prossimo anno vedremo che succederà. Scuffet? E’ un portiere con grande futuro, avrà la grande opportunità di giocare dall’inizio. Speriamo sia l’anno della sua definitiva affermazione”

LASAGNA. “L’anno scorso giocavo centrale, con qualcuno al  mio fianco – ricorda il “puntero” ex Carpi - per me è quello il ruolo ideale. Se posso agire anche da terminale? La società trarrà le conclusioni: se ci sarà bisogno di un altro, vedrà cosa fare.L’inserimento? Qui sono tutti bravi ragazzi, con un mister che ci insegna meticolosamente i movimenti: questo aiuta. Dopo Castori, Delneri? A livello personale entrambe sono brave persone. Sul piano tattico Delneri insegna molto mentre, di Castori, ricordo un metodo diverso di giococon predilezione per la manovra in verticale. Quanti gol? Spero di migliorare il bottino (5 reti, ndr) di due anni fa. Gli altri obbiettivi? Fare una buona stagione come squadra e cercare la consacrazione.Quanto al numero di maglia chiederò il numero 15”.

DELNERI. L’Udinese non è ancora al completo. E si sapeva. Per questo il mister, di concerto con il club, si attende ancora - almeno - tre piccoli sforzi. “Vogliamo avere a disposizione due elementi per ruolo – ha detto Delneri – perciò, fatte le debite valutazioni, mi piacerebbe portare a casa ancora un centrale difensivo, un esterno alto a sinistra e un attaccante”. La scelta di Scuffet? “Vanta ormai trenta gare in serie A, ha dimostrato di valere la titolarità nel ruolo.”

COMUNICAZIONE. Francesco Pezzella e Maurizio Ferrari canalizzeranno le loro energie verso l’ulteriore sviluppo di Udinese Tv, il canale del club. Implementeranno perciò l’Ufficio Stampa (grazie alla collaborazione con la “World Power” di Francesca Capodanno) due volti nuovi: il neo addetto stampa Alberto Locatelli e Valeria Degano in qualità social manager.

Roberto Zanitti

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/nDJI6Z0.jpg

http://i.imgur.com/ewecTZW.jpg

http://i.imgur.com/1OGUVqi.jpg

http://i.imgur.com/njEUPPc.jpg

http://i.imgur.com/XUafOjs.jpg

http://i.imgur.com/h0HKYQH.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/07/2017
 

Altri articoli dalla provincia...





UDINESE - Felipe saluta: va alla Spal

Era uno dei giocatori più amati dal pubblico friulano. E tutto lasciava presagire ad un prolungamento della sua seconda avventura in bianconero: agevolata anche dal fatto che la...leggi
28/06/2017


UDINESE - Gerolin, atto quarto

Prima calciatore (dal 1981 al 1985), poi osservatore, successivamente responsabile scouting e, dal 1 luglio 2017, nuovo direttore sportivo: Manu...leggi
12/06/2017

















UDINESE - Delneri: "Pronto a rimanere"

Quattro partite utili, otto punti il bottino e una finestra socchiusa sulla colonna di sinistra della classifica. Perché il decimo gradino costituisce il ragionevole obbiettivo ...leggi
08/04/2017










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80468 secondi