Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA A - San Daniele e Ragogna, giusto così nel derby dei derby

A Cinello risponde nel recupero "Attila" Danielis, evitando una sconfitta che sarebbe stata eccessiva per quanto fatto vedere dai padroni di casa. Seconda espulsione in carriera per mister Zilli

https://i.imgur.com/jStbiln.jpg

SAN DANIELE -  Era attesissimo il derby “del prosciutto” che ritornava allo “Zanussi “ dopo una ventina d’anni, se si tiene conto dell’era Fantinel, 3 invece sotto la presidenza di Ivan Nardese che ha dato continuità alla primogenitura Nuova Sandanielese. E il pubblico ha risposto molto bene all’appuntamento e se diciamo che i supporter della vicina Ragogna erano in numero superiore di quelli di casa non diciamo una fesseria. Molti anche gli addetti ai lavori presenti con in primis tecnici, diesse e giocatori di altre squadre della zona e pure con un  nutrito dispiegamento di media. Tutto questo in una giornata autunnale, luminosa e mite. Ed eccoci al match con una prima sintesi tanto per dare l’idea al lettore: un tempo per parte e alla fine divisione della posta che non fa una grinza. Certo che pareggiare in extremis da sempre “situazioni” diametralmente opposte nei team: euforia  per chi l’ha conseguito, amaro in bocca per chi già pregustava la vittoria, seppur risicata.
Inizio tambureggiante delle “furie rosse” oggi in completa divisa bianca che mettono in apprensione il pacchetto difensivo ragognese che tuttavia chiude con eleganza. La spinta dei padroni di casa fa indietreggiare gli ospiti che solo in pochissime occasioni si portano dalle parti di Ponte, praticamente inoperoso per lunghi tratti della frazione. Al 7’ grossissima palla gol tra i piedi di Sivilotti che sgusciato libero in area a pochi metri da Toppazzini gli tira addosso la sua sassata, anziché tentare il semplice pallonetto a scavalcare.
“Maciste” Toppazzini pur con qualche difficoltà si accartoccia sulla sfera è la fa sua.  
Al 10’ il siculo Rinzivillo fa vedere la sua classe imbastendo con successo un affondo, poi anziché “bombardare” preferisce  appoggiare  lateralmente a Bassetti che incrocia bene, ma trova una decisiva deviazione di Milloch in corner. Ed ecco in movimento Garlatti al 15’ con un tiro cross facile preda di Ponte. Al 25’ Dovigo fa viaggiare Gerometta, pronta l’apertura per Garlatti che mette di poco oltre la traversa.
Inventiva solitaria di E. Zuliani alla mezzora capace di andar via in progressione dalla sua area di rigore fino a toccare quella degli ospiti, poi l’ardore cala di colpo e tutto è cestinato. Al 39’ episodio da possibile calcio di rigore per un pallone calciato da Cutrignelli che colpisce il braccio di Mateuzic in area, l’arbitro sull’azione decide per l’involontarietà. Non dello stesso avviso è mister Zilli che dalla panchina alza un po’ troppo la voce, l’arbitro dopo un primo richiamo, lo caccia oltre la rete. Il San Daniele fa vedere belle cose, gioca ma non sfonda, il Ragogna sembra non aver anima. Prima del break annotiamo una sciabolata di Sivilotti, respinta da Toppazzini e una alzata sopra la traversa di Fadone da sottomisura.
La ripresa del gioco vede un Ragogna più cinico e duttile, con una marcia in più, grazie anche a qualche spostamento di pedine. Un lavoro di finezza tecnica senz’altro che va a merito di Crapiz. All’8’ Galante fa gridare al gol con una punizione alla “Corso” che rade l’incrocio dei pali. Risponde una fantastica impennata di Concil che impegna a terra l’estremo rossoblù. La partita diventa entusiasmante, si combatte su ogni pallone e si vede che le squadre vogliono superarsi a vicenda. Si “accendono anche gli spalti”, il bello del  calcio  che offre il meglio di sé. Occasioni nitide di gol non ce ne sono, ma l’andirivieni è coinvolgente. Al 24’ missile terra-aria di Dovigo dai 20 metri a sorvolare la traversa di qualche centimetro. 1’ dopo il gol, un po’ fortunoso e caotico con cui il Ragogna va a condurre. Disimpegno di Marcuzzi dal centrocampo, con pallone che va a finire a Garlatti che pur non controllandolo bene riesce con un colpo da prestigiatore a liberarlo lateralmente per l’entrata in  tap-in rovesciato di “Cina”, allias Fabio Cinello. A seguire possibilità di raddoppio quando Dovigo imbastisce una trama mozzafiato per il bomber “a secco” Garlatti, la palla gli sfugge ma dietro arriva come un falco il “Cina” che imbarca un tiro radente il palo con Ponte a superarsi smanacciando in angolo.
Il Ragogna vuole portar a casa i tre punti, è la concentrazione è altissima nel gettare acqua sul “fuoco” indomito degli undici di casa. Intanto  da alcuni minuti è in campo anche “Attila” Ivan Danielis e qualcuno alle spalle di chi vi scrive scommette su una suo gol. L’arbitro ha appena segnalato il recupero, e al 1’ dei 5’ ecco avverarsi l’azzeccato pronostico dell’amico di netta fede biancorossa. Calcio d’angolo dalla destra battuto da Max Zuliani, sponda di Sivilotti e prontissimo da sottomisura arriva lui “Attila”, una bandiera per il club del duo dirigenziale Cressa-Garofalo che sempre di testa va ad insaccare. Finisce giustamente tra gli applausi il derby dei derby. 

® Testo e foto di Dino Temil in esclusiva per www.Friuligol.it

https://i.imgur.com/wrs8YaT.jpg

SAN DANIELE – RAGOGNA 1-1
Gol:  nel st al 24’ F. Cinello e al 46’ I. Danielis.

SAN DANIELE  Ponte 6.5, Emanuele Zuliani 7 (Cossetti sv), Max. Zuliani 7, Chittaro 6.5 (Cossetti   sv), Daniel Concil 7, Bassi 6.5, Fadone 6.5 (Ivan Danielis 7.5), Rinzivillo 7 ( D’Agostini), Bassetti 7 (Simeoni  sv), Cutrignelli 6.5, Andrea Sivilotti 7. All. Carlo Zilli

RAGOGNA Matteo Toppazzini 7, Milloch 7, Mateuzic 7, Persello 6.5 (Fabio Cinello 7), Nicola Marcuzzi 7, Melchior 6.5, Gerometta 6.5, Dovigo 7,  Garlatti 6.5 (Daniel Conzatti  sv), Lorenzo Galante 7, Di Benedetto 7 (Patriarca sv). All. Giampietro Crapiz

ARBITRO: Giacomo TROTTA Sez. di Udine 7. 
NOTE: giornata splendida, terreno in perfette condizioni. Spalti gremiti con 213 spettatori più 32 “portoghesi”. Ottima  l’accoglienza del Asd San Daniele. Al 39’ pt espulso l’allenatore del San Daniele Carlo Zilli per proteste, amm. Chittaro, Fadone, Rinzivillo, Cutrignelli, Milloch, Dovigo e Cinello. Calci d’angoli  5-3; recuperi 1’+5’.

https://i.imgur.com/41CrUEC.jpg

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/ZK2sW4t.jpg

https://i.imgur.com/e7ngJUB.jpg

https://i.imgur.com/coLM5ZR.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/10/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,25864 secondi