Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


CHIARBOLA - Test con la Triestina e diverse novità. Stefani fiducioso

I biancocelesti hanno iniziato la preparazione e affrontato l'Unione: Biasin tiene in ansia l'ambiente. Zugna: "E' sempre uomo da 10-12 gol"

La prima squadra del Chiarbola/Ponziana si è rimessa in moto all'inizio di questa settimana, iniziando gli allenamenti lunedì a San Dorligo della Valle (sul sintetico di Dolina, l'habitat del Breg) e già ieri ha disputato la sua prima amichevole, accettando il prestigioso invito della Triestina (vittoriosa per 6-0 grazie alla sua maggiore caratura, concretizzata da Bracaletti, dal triplettista Petrella, da Castiglia e da França).

I biancocelesti hanno inserito in rosa il portiere Biasin, i difensori Gili e Sciarrone (difensore interessante e il cui colpo ad un ginocchio contro l'Unione: si spera non sia niente di grave), il centrocampista Gileno, l'esterno offensivo Haxhija e gli attaccanti Zugna e Ruzzier, mentre hanno salutato la compagnia Boccuccia (inattività), Biasin, Chizzo, Norante e Millo. Importanti le permanenze dei veterani Braini, Omari, Bertocchi e Cramerstetter, che nella scorsa stagione hanno fornito un aiuto prezioso in campo al riconfermato allenatore Lorenzo Stefani. “Sono contento del mercato e ho piena fiducia anche nei nuovi arrivati. Zugna, ad esempio, è sempre un elemento di valore e potrà segnare i suoi 10-12 gol. Il gruppo è sereno, tranquillo e affidabile, la società ci è vicina e non vedo l'ora di iniziare con le partite ufficiali. L'obiettivo? Ci piacerebbe arrivare nuovamente ai play-off, anche se non sarà facile. Sono scese altre due triestine per quanto il Primorje sia salito e si sa che i derby di Trieste sono sempre problematici”.
Il detto nel capoluogo regionale è....se puoi portare via punti a una compagine concittadina pure quando non hai più nulla da chiedere al campionato, beata l'ora.

Massimo Laudani

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/nDJI6Z0.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,79444 secondi