Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Quelli del Mantova: girone facile. Il Cjarlins Muzane dov'è?

Abbiamo tastato il polso ai tifosi biancorossi, che già si fregano le mani per un campionato che credono di poter dominare. Zoff e Godeas tra i grandi che hanno trovato casa al "Martelli"

E' il Mantova la novità più stuzzicante del girone C di serie D: il club biancorosso, non nuovo a fallimenti e ripartenze (ha però frequentato, seppur in anni assai lontani, anche la serie A), è precipitato nella quarta serie dopo aver vissuto una stagione difficile sul piano sportivo (la salvezza tuttavia era stata conquistata, seppur per il rotto della cuffia), ma assai peggiore dal punto di vista societario, con strani personaggi (eufemismo) che, di passo in passo, di promessa in promessa, hanno portato il club al disastro.
Il Mantova è ripartito e, chiaramente, punta a risalire tra i professionisti. Abbiamo tastato il polso dei tifosi biancorossi alle prese con un girone, quello C, composto da formazioni venete e friulane.
Sulla pagina facebook del Mantova Calcio le uscite colorite si sprecano.
Ecco qualche commento che riportiamo: "Non avete capito che lo hanno fatto apposta a metterci in quel girone, perché vogliono far vincere a tutti costi il Mantova, non siete contenti!".
"Cjarlins Muzane! Muzzana del Turgnano, 2538 abitanti! E noi a Mantova abbiamo comuni di 15-20000 abitanti che stazionano tra la prima e la terza categoria... Almeno tutta la provincia, calcisticamente parlando, è coerente!".
"Ma che girone è?????".
"Che tristezza.... sarà anche meglio in quanto non ci sono squadre blasonate, ma trovare motivazioni in un contesto di mercato al risparmio e avversarie semi sconosciute non è facile...".
"Girone poco entusiasmante ma più semplice...x cui a questo punto farei uno sforzo sul mercato".
"Non facciamoci troppe illusioni sul girone...forse sulla carta sembra un po meno duro di altri..., ma solo sulla carta però... è un film già visto dove all'inizio dovevamo stravincere il campionato, ma poi troveremo squadre di basso livello che, con il fatto di giocare contro il Mantova, giocheranno alla morte pur di strappare un risultato positivo".

I muri dello stadio Danilo Martelli, che è stato la casa calcistica anche di Dino Zoff (dal '63 al '67) e Denis Godeas, dovranno farsene una ragione... (alma)

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/nDJI6Z0.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,83960 secondi