Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SERIE C - Grado dimezzata. Palmanova e City, poi le mine vaganti

Dopo la resa dell'Adriatica che cancella Monfalcone, ecco arrivare quella del Pentalcor. Con la Libertas Martignacco si va verso un campionato regionale a 11: martedì sera scade il termine per iscriversi, giovedì è in programma la riunione operativa tra Federcalcio e club. Ecco gli ultimi colpi di mercato e una prima previsione su quello che potrà succedere durante la stagione


Ultime ore per iscriversi al campionato di serie C regionale di calcio a 5, il termine fissato dalla Figc regionale scade alle 19 di martedì 8 agosto entro il quale le società dovranno inviare telematicamente l'iscrizione a Trieste, poi il primo atto ufficiale della stagione ovvero la riunione dei club per la programmazione della stagione sportiva  che avrà luogo giovedì 10 agosto alle 19.15 al Coni Point presso lo Stadio Friuli dei Rizzi di Udine, con la presenza oltre che di Massimiliano Pali, responsabile del C5 regionale, anche del presidente regionale Ermes Canciani.
In attesa delle ufficialità relative alle iscrizioni gli ultimi rumors danno quasi per certo un girone a 11 squadre, che per la prima volta dai tempi pionieristici non vedrà al via la piazza di Monfalcone, un declino inesorabile per la città dei cantieri che qualche anno fa era arrivata ad annoverare addirittura 6 club, poi un po' di campanilismo che non ha facilitato delle possibili ed auspicabili unità d'intenti ha visto ad una una cadere come birilli tutte le rappresentanti a partire dalle meteore Glas e Davanzo, per proseguire in serie con Partenope, Mediterranea, Starfive ed Adriatica la quale, dopo la tragica scomparsa del presidente Rizzo, ha gettato a sua volta la spugna. A Grado l'altra sorpresa, in negativo, ovvero l'addio del Pentalcor Grado: il duo Corbatto-Movio dopo aver imboccato la "pista slovena", ha fatto i conti con risultati al di sotto delle attese perdendo entusiasmo e competizione, talché salvo miracoli dell'ultima ora quindi ci sarà solo il Tergesteo a rappresentare l'Isola d'Oro che in passato ricordiamo ebbe anche 3 squadre in varie stagioni. 
Da segnalareinoltre l'avvicendamento nella città stellata, dove scompare il C5 Palmanova del presidente Labollita, con conseguente passaggio simbolico di consegne alla neonata Futsal Palmanova di Dante Noselli  mentre aria nuova si respira a Martignacco dove la locale Libertas quest'anno si cimenterà anche nel calcio a 5 grazie alla passione di mister Busana che metterà in pista una formazione quasi del tutto juniores allenata dal mitico Casarsa.
Per quanto concerne i pronostici sulla possibile vincente, mercato e formazioni alla mano resta in previsione un campionato senza una formazione che possa chiuderlo in anticipo come nel recente passato; squadre molto equilibrate e gare tutte da seguire ed aperte a qualsiasi risultato. 
In pole position appaiono esserci Futsal Palmanova e Udine City che nella passata stagione furono protagoniste della finale play off; gli amaranto hanno cambiato conduzione tecnica con la squadra affidata al tandem Criscuolo-Mazzucchi, alle partenze pesanti di Collevati per l'Udine City e del duo De Bernardo-Fabbro al Maccan, ha fatto da contraltare il ritorno, dopo un anno al City, del bomber Contin oltre allo sloveno Kalascek in arrivo dal Pentalcor, qualche intoppo per il portiere Braida con la Torriana non proprio propensa a cederne i diritti anche se ad onor del vero la truppa del ds Cussigh pare essersi cautelata con l'estremo ex Adriatica Verzegnassi ed il giovane Vosca del Manzano; interessante l'arrivo in maglia amaranto del puntero Langella ex Adriatica messosi in evidenza al Torneo delle Regioni.
L'Udine City si presenta quadrata con l'innesto del laterale sloveno Larnahar, la conferma di Della Bianca e gli innesti del bomber Turolo dal Manzano, Torossi dalla Torriana e Mikla dal Pordenone.
Occhio comunque alle mine vaganti: parliamo in primis della Clark Udine di Tirindelli che riconferma in blocco la squadra che ha dato grandi soddisfazioni al clan gialloverde nella scorsa stagione, il club corre ai ripari dopo la maxi squalifica al portierone Radiceski per lui 6 turni in campionato, e sta chiudendo la trattativa per un portiere scuola Tricesimo; in agguato anche il Pordenone che però sta provando a tamponare i problemi in fase offensiva dopo la cessione del pivot tascabile Buriola finito in serie B al Miti Vicinali; da non sottovalutare nemmeno il Manzano che dopo la partenza di Sansica finito al Maccan in serie B, si è mosso ingaggiando l'attaccante sloveno del Tolmino Kusterle ed il laterale della Manzanese Lassoued, oltre ad aver trattenuto il duo Patti-Zanuttini richiesto dalla serie B; ecco arrivare in dirittura d'arrivo il rinnovo con i brasiliani Viapiana e Teixeira da Rocha che danno la giusta quadratura alla squadra allenata dalla bandiera Genna.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/nDJI6Z0.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,80240 secondi