Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PRIMA B - Le prime rallentano, le ultime non decollano: equilibrio!

La Risanese si fa rimontare due gol di vantaggio dai Grigioneri. Barbana: "Dobbiamo imparare a vincere queste partite!". Un penalty nel finale permette al Rivignano di uscire indenne da Venzone. Tea: rigore inesistente, ma noi stiamo ancora lavorando per diventare squadra

Si accorcia la classifica del girone B di Prima categoria, evento non imprevedibile considerando che squadre deboli o particolarmente depresse non se ne vedono e, probabilmente, non ce ne sono. 
In vetta nessuna riesce ad accelerare: del resto, i Grigioneri ospitavano la Risanese, e il Sevegliano Fauglis attendeva armato di tutto punto la visita del Codroipo
Gli scontri ad alta quota hanno partorito altrettanti pareggi. Nel 2-2 tra le squadre di Bovio e Barbana i rigori, ben tre, hanno avuto un peso notevole. Risanese avanti 2-0, poi reazione dei padroni di casa, che anche questa volta sono riusciti ad evitare il ko nel recupero come era già accaduto una settimana orsono con il Rivolto. Quando episodi del genere si ripetono, vuol dire che non si tratta di casualità. Il ds Alessandro Sara spiega: "Questi ragazzi gettano il cuore in campo, non si arrendono mai. Ma se contro il Rivolto non abbiamo disputato una buona partita e ci è andata di lusso, oggi, al cospetto della capolista, una grande squadra, abbiamo giocato un incontro incredibile, probabilmente andando oltre le nostre possibilità. Sotto 2-0 e con davanti questa Risanese in molti sarebbero crollati, non il mister e i ragazzi, che nella ripresa hanno spinto come matti, certo correndo dei rischi, ma alla fine ottenendo il premio di uscire dal campo non vinti. Siamo partiti per salvarci e l'obiettivo non è cambiato, ma quello odierno era un esame importante, una specie di prova di maturità, e averlo superato così indica che questo è un gruppo che dispone di valori importanti". 
Rende l'onore delle armi ai Grigioneri anche Gigi Barbana: "Vincere qui non sarà semplice per nessuno, e per me anche Giacomini e soci possono puntare al salto di categoria. Il pareggio è giusto, rocambolesco, i tre rigori c'erano tutti..., più o meno. Noi abbiamo sbagliato a non segnare il 3-1, le occasioni le abbiamo avute; ma siamo stati anche ingenui e poco smaliziati negli ultimi 20', quando ci siamo abbassati troppo. Il sottoscritto e Mattiussi, in panchina, avremmo voluto vedere un altro spirito, più cattiveria agonistica, più concretezza: l'uscita di Clocchiatti e Rossi, che avevano speso tantissimo, si è fatta sentire in termini di minor esperienza. Non ci resta che migliorare ancora, imparando a vincere le partite in cui non siamo brillanti o in cui soffriamo. Continuerò a predicare umiltà e spirito di sacrificio, sono  gli ingredienti che non debbono mai mancare". 
La Risanese comanda, la Buiese raggiunge i Grigioneri a -1 dalla vetta, ma anche i torelli hanno sudato un bel po' per piegare la Forum Julii, agguerrita ultima della classe.
Sevegliano, la squadra di Fabbro e il Codroipo non sono riuscite a superarsi: 1-1 l'esito dello scontro, con acuti di Cimigotto e Panfili; dopo la rumba subita dalla Risanese, i biancorossi evitano un'altra caduta e restano in compagnia di Paravano e soci a -2 dalla lepre bianconera. La stagione è lunga, queste sono tutte formazioni che potranno e dovranno dire la loro per il salto in Promozione. 
E se ieri la Torreanese s'è riproposta in alta quota, pappandosi il risottino offerto dal Colloredo (splendida l'ospitalità granata, meno stavolta la prestazione sul campo dei padroni di casa), oggi gli squilli sono arrivati ancora da Lavarian Mortean e Azzurra. A Teor la prima s'è imposta di rimonta, dopo aver metabolizzato la rete di LuvisuttiReniero suonava la carica, Querini incappava in una sfortunata deviazione, spedendo il pallone nella porta giallorossa, la propria, con tanto di sconfitta particolarmente dura da digerire per la formazione di Cudin
Quella di D'Odorico, dal canto suo, ha sbancato Magnano in Riviera, colpendo subito con Pisu, nell'occasione abile a sfruttare una topica della difesa di casa. Il Riviera, apparso non certo in grande giornata, nella ripresa occupava stabilmente la metà campo degli ospiti, ma non ne cavava nulla, subendo così una battuta d'arresto decisamente fastidiosa. 
Assai delicato, infine, era il confronto tra Venzone e Rivignano: anche in questo caso l'equilibrio è stato una realtà di fatto, mentre gli episodi hanno determinato il risultato finale di parità. Rosero con un colpo di testa portava in vantaggio i rossoblù di casa dopo una manciata di minuti, all'85' Sciardi firmava dal dischetto l'1-1 premiando gli sforzi compiuti dai nerazzurri di Livon. Per altro, il rigore è parso parecchio generoso, suscitando le proteste del Venzone: "Un nostro giocatore nello spazzare via il pallone dall'area di rigore lo ha calciato con forza, colpendo al fianco un compagno di squadra... Non so se mi spiego! Al limite, si trattava di un fallo di mano involontario - sostiene il ds rossoblù, Paolo Tea -. Il rigore inesistente ci ha privato della vittoria, anche se il Rivignano ha comunque disputato un buon match, correndo tantissimo. Purtroppo, non siamo riusciti a sfruttare alcune occasioni per raddoppiare, esponendosi così alla beffa. Le difficoltà di questo avvio di campionato erano prevedibili, abbiamo cambiato 8-11 della squadra base dello scorso anno, dobbiamo ancora trovare compattezza e amalgama, e perché ciò accada serve tempo".  

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/9HsDxMe.jpg

https://i.imgur.com/yFo1rGO.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,22224 secondi