Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - L'Ol3 oltre. Risorgono Manzanese, Brian e Fontanafredda

Nona d'andata all'insegna dei colpi di scena e dei finali arroventati. La squadra di Candon recupera due gol al Chions, che dopo otto vittorie incappa nel primo mezzo passo falso. E domenica c'è il big-match col Lumignacco... Avanzano Gemonese, San Luigi e Torviscosa, mentre a Precenicco il Ronchi scivola sul più bello. Union Pasiano e Kras, sconfitte che lasciano il segno

Due punti persi dal Chions, uno guadagnato dal Lumignacco? Può essere, anche se ieri, a Cordenons, i rossoblù di Zanuttig hanno dominato il match, sprecando tantissimo. Ciò nondimeno, potevano rimanere a mani vuote e invece Della Bianca (altro che giocatore finito!) nel recupero ha firmato 1-1. 
Il Chions ha contraccambiato, incappando oggi sul campo dell'Ol3 in un peccato di presunzione. Certo, l'assenza di Dimas (stirato e presente in tribuna) si fa sentire, tuttavia la squadra di Lenisa aveva chiuso il primo tempo avanti 2-0, colpendo con il piedone devastante di Baruzzini. I gialloblù (otto vittorie su otto) non hanno chiuso i conti, la squadra di Candon - pur correndo mille rischi nel cercare sempre di creare gioco, subendo ripartenze che più volte avrebbero potuto rivelarsi fatali - non si è mai arresa e la sua tenacia è stata premiata; prima Del Riccio accorciava le distanze, e poi allo scadere, in mischia, il giovane Gressani coglieva l'attimo, firmando il clamoroso (ma meritato) 2-2. Gli arancione erano in credito con gli dei del calcio, e forse la capolista aveva dal canto suo accumulato un piccolo debito. 
La sostanza è che Chions (prima frenatina) e Lumignacco si affronteranno nello scontro al vertice di domenica divise da due sole lunghezze; mercoledì, per altro, la squadra di Lenisa dovrà disputare la semifinale di ritorno in Coppa con il Torviscosa, una gara che si preannuncia tostissima. 
Oggi la capolista ha messo in mostra qualche vulnerabilità, soprattutto nella coppia di centrali, apparsa a disagio se opposta alla rapidità degli avanti friulani. Ieri il Lumignacco è nuovamente sembrato sprovvisto della cattiveria omicida in zona gol che pure i rossoblù avevano espresso nelle più recenti esibizioni. 
La fisicità della formazione di Lenisa fa paura, il gioco dei rossoblù anche. Sarà un peccato se non potranno scendere in campo per la partitissima Dimas e Mattielig, fermo restando che il primo sembra incidere di più del secondo sui destini della propria squadra. 
Attenzione, però, perché la corsa dell'Eccellenza non è a due. Non ancora, almeno. Si avvicina alle fuggitrici la Gemonese, che ha dimostrato di aver compiuto progressi rilevanti, schiantando 3-0 in casa la Virtus Corno con doppietta di Nardi e stoccata di Ostolidi. Perde invece il posto sul podio il Ronchi, che paga nel finale di match la voglia del Brian di risorgere: a Precenicco Zampa in apertura di ripresa porta avanti la formazione di Franti, l'assalto finale degli uomini di Birtig è devastante, con Doukoure e Da Silva che firmano il ribaltone prima e dopo il 90'. Chi la dura la vince, insomma. 
I minuti conclusivi si sono rivelati determinanti anche a Tricesimo, dove il Torviscosa ha proseguito nella sua rapida risalita, dribblando la mancata riduzione dei turni di squalifica (tre) inflitti al puntero Corvaglia, con tanto di ricorso biancazzurro che non ha trovato accoglienza. Ma la squadra di Vittore ha comunque conquistato un'altra vittoria, arrivata dopo che Pavan aveva portato i suoi in vantaggio in chiusura di prima frazione, con successiva replica azzurra attraverso il grande Scarsini. Al 90' Lestani spezzava l'equilibrio, al 93' dal dischetto Puddu metteva la parola fine al match.
Le altre due gare di giornata lasciano il segno, in classifica e a livello psicologico: la Manzanese, orfana di Sokanovic, si pappa il Lignano 3-0 tuonando con Bergamasco in avvio, e Paolucci (dal dischetto) e Lius Della Pietà in apertura di ripresa: ossigeno puro per gli orange di Bertino. E lo stesso dicasi per il Fontanafredda di Stoico, che espugna di forza Pasiano; anche in questo match il vantaggio è immediato (al 3' Salvador trasforma un rigore), e anche nel derby i minuti iniziali della ripresa sanciscono la riscossa rossonera, irrobustita dalle segnature di MauroLisotto e Savio
Ieri il San Luigi si era imposto sul Kras per 4-1, riproponendosi nelle posizioni nobili del campionato, mentre i carsolini, al terzo capitombolo di fila (con 15 gol a 1 sul groppone), si trovano davvero in grosse difficoltà. (alma)

https://i.imgur.com/XBo6sTU.jpg

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,81445 secondi