Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


TERZA B - Arzino di lusso, il Basiliano ringrazia. La bora a Coseano

La squadra della presidentessa Gerometta rallenta l'Arteniese, e i bianconeri a Nimis si riprendono lo scettro. Prima vittoria in casa del Chiavris in un turno che premia anche le ambizioni del Glemone. Ben tre i pareggi per 2-2. Un Flaibani senza tempo


E' durato solo una settimana il primato nel girone B di Terza categoria dell'Arteniese, con i biancazzurri che al giro di boa del decimo turno sono stati sfrattati dall'attico della classifica, nuovamente abitato dal Basiliano
L'Arteniese, infatti, non è andata oltre l'1-1 casalingo con un Arzino versione lusso, che ha messo in difficoltà la prima della classe, portatasi per altro in vantaggio con Passera, ma poi costretta a subire la risposta di Andrea Marcuzzi. "Il pareggio? Ci sta stretto, sul piano del gioco e delle occasioni siamo stati superiori ai padroni di casa - sottolinea la presidentessa dei gialloblù ospiti, Anna Gerometta -. Oggi la squadra ha dimostrato le sue potenzialità, ma per puntare in alto dobbiamo evitare distrazioni e regali, come il gol preso qui ad Artegna, che era evitabile". L'Arzino, quindi, pensa in grande, e sale a quota 20 in terza posizione, mentre l'Arteniese mette comunque in cassaforte un buon punto tenuto conto che nel finale di match è rimasta in dieci a causa di un'espulsione. 
A Nimis, invece, il Basiliano dimostra di aver assorbito l'esito negativo dello scontro al vertice della scorsa domenica, stampando un 3-0 che vale il nuovo sorpasso in cima alla graduatoria. Le reti bianconere portano la firma di De Candia, Bledar e Giacometti
Sale le scale della zona play-off il Chiavris, che dispone dell'Assosangiorgina nel derby cittadino, risolto con un perentorio 5-1 (Simone Segalin in gol per l'Asso) mandando a segno Gottardo, Mossutto, Comuzzi (doppietta) e Pizzo. Il Chiavris ottiene così la prima vittoria interna del campionato, mentre in trasferta vanta un record "alla Basiliano", e agguanta a quota 17 il Mereto, che ha dato vita a una gara assai elettrica e combattuta con il Coseano, terminata 2-2: padroni di casa in rete con l'inossidabile Giuseppe Toffolini e Nicola Benvenuto, neroverdi ospiti a replicare grazie a Fabbro su rigore in chiusura di primo tempo e al satanasso Fabio Dreolini nella parte iniziale della ripresa. Il match è stato fortemente condizionato dal vento impetuoso che, nel corso della prima frazione, ha provocato la sospensione delle ostilità per una decina di minuti. Nei 45' iniziali, a favore di vento, la squadra di casa ha esibito una certa superiorità, portandosi sul 2-0; nella ripresa, il Mereto ha restituito pan per focaccia ai padroni di casa, rimasti tra l'altro in dieci, colpendo un incrocio dei pali con Daniel Dreolini e sfiorando il successo pieno che sarebbe stato, tutto sommato, anche meritato. I neroverdi continuano a fare lo slalom tra infortuni e assenze varie, una situazione di eterna emergenza che fin qui li ha frenati alquanto. 
Il Coseano guida l'inseguimento alla zona play-off, ma deve fare i conti anche con il Glemone, che lo ha raggiunto a quota 14: i giallorossi hanno ottenuto il quarto risultato utile di fila (2 vittorie e 2 pareggi) superando 3-1 un San Gottardo che, dal canto suo, negli ultimi 6 turni ha subito 5 sconfitte, oltre alla divisione della posta nel derby con il Keepfit. Il Glemone si è imposto tuonando con Dalla Torre, Tiberi e Keci
Le restanti sfide sono terminate 2-2. A Moimacco il Keepfit ha dimostrato di esserci, anche se il pareggio frena la rimonta della formazione made in Ghana, reduce dal primo successo in campionato. Questo pomeriggio sono andati in gol Denis Silvester e Evans Adjei Quanin, mentre Tripodi e Sancis hanno permesso ai biancoverdi del Moimacco di rimontare pur disputando l'intera ripresa e uno spezzone di prima frazione con l'uomo in meno.
Anche Donatello-Pozzuolo ha regalato emozioni e agonismo; la squadra dell'ex Corazza ha tuonato con il sempreverde Flaibani e Visentini, i biancoverdi con il solito Wilson Niakouri e con Ervin Halili

Sopra un'immagine di esultanza in Coseano - Mereto; sotto il calcio di rigore realizzato dal Keepfit sul campo di Moimacco al 39' del primo tempo; nell'occasione, eccessiva è parsa l'espulsione del difensore di casa Baruffaldi decretata dall'arbitro.

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/ihxd9KR.jpg

https://i.imgur.com/cDBrKRa.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,86852 secondi