Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - Pronto riscatto della Gsa

La formazione di Lardo sbanca Forli e cancella il recente scivolone casalingo con Jesi. Fantastico Dykes (16 punti), buona anche la prova di Pellegrino e Nobile (10 punti a testa). Momenti di paura per il play, che ha accusato capogiri e malesseri, ma è rientrato alla base con la squadra. Giovedi (alle 20.30) il recupero casalingo con Piacenza

FORLI’. Al termine di una gara difficile da apprezzare, condita da errori, omissioni e momenti di autentiche brutture cestistiche, la Gsa riscatta la sconfitta casalinga con Jesi, sbancando il Palafiera di Forli. Due settimane di pausa hanno un pochino arrugginito i meccanismi udinesi: rimane invece invariata la predisposizione difensiva (unita allo schiacciante predominio sotto i tabelloni) che anche stavolta rappresenta la pietra miliare del successo. Tra i singoli, accanto allo splendido Dykes, da segnalare il miglior Nobile della stagione. Che fa in tempo a ripigliarsi da alcuni malesseri (capogiri e problemi respiratori) rientrando alla base con i compagni.

“ Vedovo” dell’infortunato Pinton (mano sinistra fratturata durante l’allenamento di ieri, ritorno previsto per il 2018) e con Diop fiaccato dall’ influenza, Lardo sceglie di centellinare Veideman - reduce dal doppio impegno con la propria nazionale e pure stavolta insufficiente - affidando la “cloche” a Nobile. Al rientro dopo un mese abbondante di assenza, il legnoso DiLiegro lascia subito il segno, ma la difesa friulana è una carta moschicida e concede pochissimo (Benevelli fa il suo, cancellando dal campo l’ex Castelli): Udine “schizza” cosi sul 17 – 9 dopo 6’30”, con una “magata” di un Dykes totale, da percorso netto (4/4  dal campo, una coppia di rimbalzi e altrettanti assist)). Forli non riesce a reggere diversi “uno contro uno” e allora Valli prova la zona, ma la Gsa sembrerebbe in discreto controllo.

Forli sceglie però di scendere sul piano della bagarre e, con una doppia tripla di Fallucca, Jackson e lo scatenato Bonacini (ma, come già accaduto con Jesi, quando Udine tiene contemporaneamente sul parquet Pellegrino e Ferrari qualcosa non funziona, anche se il lungo siculo – con vistosa fasciatura alla mano – arpionerà 10 carambole), mette il naso avanti, con prove di mini strappo: 37 - 30 al 15’30”. Pur con qualche persa di troppo Nobile, in azione adesso da guardia al fianco di Veideman, accorcia con autorità dall’arco (36 - 37) procurandosi pure un antisportivo. Sono intanto tre i falli a carico di DiLiegro, gran bella notizia per Lardo e soci. Prima del riposo lungo, però, un paio di decisioni al limite e un tecnico alla panchina di casa, accendono l’infiammabile  Palafiera. La Gsa non riesce a tramutare il nervosismo (di squadra e pubblico) biancorosso in  un opportunità: anzi, in prossimità della sirena, l’ennesima tripla rivale allarga a cinque punti di margine il fossato pro Unieuro.

Dallo spogliatoio esce però una Gsa rinfrancata. Un tremendo parziale di 15 - 2 (tripla di Nobile, prima “unghiata” di Veideman, canestro di puro mestiere di Mortellaro, che replica su assist del baltico) spinge infatti Udine di nuovo al comando: 52 – 44 al minuto 25. Ma non c’è verso di gestire: si rivede Diop, sinora tenuto ai margini e, dopo alcune fasi sconsigliabili ai minori, sempre ancorata al tiro pesante e alle “zingarate” di Severini, l’Unieuro torna ad impattare: 52 – 52 al 28’.

Un monumentale Dykes alimenta le speranze friulane (66 - 60) in un ultimo quarto dominato dai nervi e stracarico di errori ma, a 23” dalla fine, Forli ritorna ad una lunghezza soltanto (65 - 66). E se Veideman trasforma “balticamente”, senza scomporsi, due liberi (68 – 65), lo stesso fa Jackson. Mancano ancora 13” e nemmeno a Benevelli, anche lui convocato sulla linea della carità, trema la mano. Il 70 – 67 è lo score finale perché Forli fallisce due volte (sempre con Jackson) la tripla dell’overtime. Udine può cosi fuggire con il bottino – esultando sotto lo spicchio del Settore D puntualmente presente al Palafiera - e concentrarsi sul prossimo impegno, il recupero di giovedi (alle 20.30 al Carnera) contro Piacenza.

LA CLASSIFICA: Trieste 18, Montegranaro e Fortitudo 14, Gsa, Ravenna e Jesi 12, Treviso, Mantova e Ferrara 10, Piacenza, Verona, Forli e Imola 8, Bergamo e Orzinuovi 4, Roseto 2.

Roberto Zanitti


https://i.imgur.com/JnbnXqK.jpg

UNIEURO FORLI’ – GSA   67 - 70

UNIEURO: Naimy 6, Jackson 12, Severini 17, Castelli 4, DiLiegro 7, De Laurentiis 5, Bonacini 7, Fallucca 9, Campori. Ne: Thiam, Del Zozzo e Gallera. Allenatore: Valli

GSA: Nobile 10, Dykes 16, Raspino 6, Benevelli 9, Mortellaro 9, Pellegrino 10, Veideman 4, Ferrari 4, Diop 2. Ne: Chiti e Monticelli. Allenatore: Lardo

ARBITRI: Caforio, Di Toro e Tarascio.

PARZIALI: 15 - 22, 42 - 37, 52 - 56. Tiri liberi: Unieuro 15/23, Gsa 8/13. Tre punti: Unieuro 8/27, Gsa 4/13. Rimbalzi: Unieuro 28 (DiLiegro 7), Gsa 41 (Pellegrino 10). Antisportivo  a Bonacini al 16’59”. Falli tecnici alla panchina di Forlì al 19’ e a Dykes al 19’23”. Cinque falli: Raspino al 39”47”. Spettatori: 3500.

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/qY0HOmx.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




BASKET A2 - Gsa brutta ma vincente

Corti, brutti, sporchi ma vincenti, E questo che conta e fa la storia ma sarà meglio, una volta recuperati tutti gli acciaccati (il fratturato Pinton, il malcon...leggi
07/12/2017


BASKET A2 - La Gsa torna sulla terra

Un bel calcio ad un secchio già praticamente pieno di latte, secondo un vecchio adagio jugoslavo applicato al basket (e forse non è cosi casuale la prese...leggi
19/11/2017





BASKET A2 - Gsa senza freni

Continua lo stato di salute della Gsa. I bianconeri centrano la terza vittoria di fila, seconda consecutiva in trasferta. Dopo Roseto, stavolta ...leggi
29/10/2017























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,83193 secondi