Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SECONDA D - Galatà, terzino-bomber. Fiumicello, 20' finali rivedibili

Il 2-2 tra le squadre di Varljen e Radolli, tra prodezze, slanci, rimonte e recriminazioni. Due squadre che possono puntare in alto

Chi si attendeva un Campanelle arrembante dal primo minuto, per assaltare la quinta posizione in classica occupata dagli avversari di giornata, ovvero il Fiumicello, è rimasto deluso. Friulani giunti allo Zaccaria di Muggia in pullman, assieme ad una folta rappresentanza di tifosi. La compagine di Radolli, in quanto a chili e centimetri appare un gradino al di sopra rispetto ai ragazzi di Varljen, che nel primo tempo (come sette giorni orsono contro l'Opicina)  non esprimono il loro gioco spumeggiante fatto di passaggi stretti, veloci, ma aspettano l'avversario per poi ripartire. Fiumicello che tiene il baricentro alto soprattutto nei primi venti minuti di partita, ma conclude verso la porta solo con Ferrazzo al 11' (tiro a lato) e al 19' costringe Nisi ad allontanare con i pugni un pericoloso tiro-cross. Nel frattempo unica conclusione nello specchio per i padroni di casa, effettuata da G. Giannone (facilmente parata da Gentile) aL culmine di una bella ripartenza del Campanelle, con Spinoso bravo a difendere palla e a darla in appoggio al compagno a rimorchio. Al 21' e al 25' due punizioni per gli ospiti da posizione interessante, calciate senza esito prima da Marega e poi da Pelos. Al 37', dopo una bella diagonale difensiva di Capuano, il Fiumicello batte una rimessa laterale da sinistra, all'altezza del vertice dell'area di rigore; il pallone arriva sui piedi di D'Agostino, che da circa 20 metri, con un destro a giro, imparabile all'incrocio sul secondo palo, realizza un vero e proprio eurogol, portando i suoi in vantaggio.
Sul risultato di 0-1 si va dunque al riposo senza altre grosse emozioni.

In avvio di ripresa il Campanelle appare rivitalizzato e parte subito forte. Sugli sviluppi di un corner calciato da Dzinic, un fendente di N. Giannone termina fuori di poco. Al minuto 49' i padroni di casa pervengono al pareggio; punizione dalla trequarti, sfera che arriva sui piedi di Galatà sul versante sinistro a pochi metri dal limite dell'area, il terzino di Varljen converge sul destro e fa partire un tiro-cross,sul quale l'estremo difensore friulano, fuori dai pali, prova a respingere il pallone estendendosi con il braccio destro, ma non riesce a neutralizzare la conclusione che sembrava poter essere alla portata e il pallone si infila all'angolino alla sua sinistra. Al 53' Marega del Fiumicello da due passi si divora un gol fatto.
Campanelle con un altro piglio rispetto alla prima frazione e galvanizzato con la partita che diventa gradevole con ritmi più elevati, ma sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, per i padroni di casa, il direttore di gara estrae il cartellino rosso diretto alla punta Schiraldi, reo di aver colpito un avversario. Dagli spalti non si è percepito quanto accaduto.
Al 60' punizione di Noto dalla trequarti, Farfoglia manca per poco l'impatto con la sfera.
Al 67' Nisi è per ben due volte miracoloso sulle conclusioni degli ospiti, ma il Campanelle non riesce ad allontanare la sfera e su un controtraversone da sinistra, Ferrazzo (in sospetta posizione di fuorigioco) con il collo destro nel cuore dell'area insacca di prepotenza il gol del 2-1 per i friulani e corre ad esultare sotto il settore occupato dai suoi tifosi. Al 70' Pelos cerca il tris su punizione ma Nisi a mani aperte devia in corner. Fiumicello che non approfitta della superiorità numerica per chiudere il match e negli ultimi 20' pecca nel non saper gestire la gara a proprio piacimento. Campanelle che nonostante l'uomo in meno gioca con cuore e carattere riversandosi nella metacampo avversaria. Al 77' Nardini appena entrato (ingresso che ha dato molta vivacità all'attacco) va vicino al pareggio con un destro in girata che finisce fuori di poco.
Padroni di casa che continuano a premere, al 87' Varljen getta nella mischia anche il recuperato Paoletti. Al 88' la svolta; il Campanelle conquista una punizione sulla trequarti offensiva, Farfoglia è completamente libero sulla destra ma gli avversari fanno ostruzione, non permettendo di battere velocemente, opponendosi davanti al pallone; quindi a difesa schierata Noto la mette "in the box ", Galatà di testa incorna verso il secondo palo dove il pallone sembra essere facile preda di Gentile, il quale però non riesce ad agguantarlo e la sfera beffardamente finisce in gol per il meritato pareggio della formazione di casa.
Nel finale il Fiumicello prova a vincerla, ma il Campanelle si chiude bene. L'arbitro dà 5 minuti di recupero, ma fischia la fine al 94'10" dopo una rimessa sulla trequarti offensiva conquistata da Nardini dopo una ripartenza. Friulani che gettano alle ortiche una grande occasione di fare un bel passo in classifica, triestini che nonostante il quarto pareggio consecutivo possono essere soddisfatti di aver rimediato una partita che si era messa molto male e che in caso di sconfitta sarebbe stata un brutto colpo per il morale e le velleità di rimanere nelle zone medio alte di classifica. Ambizioni che per continuare ad essere coltivate, necessitano a nostro avviso di almeno un rinforzo nel ruolo di prima punta, in questa finestra di mercato che si chiuderà  il 15 dicembre.
Per il Campanelle domenica prossima altro scontro difficile in casa dell'Audax Sanrocchese. Fiumicello che riceverà la visita della Roianese di mister Melissano. Entrambi match che si preannunciano interessanti e aperti a qualsiasi risultato. 

Andrea Bonadei

 @RIPRODUZIONE RISERVATA

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica gratuitamente la nuova App ItaliaGol 

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui


Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.


http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91732 secondi