Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA B - Zucco: il nostro è stato un girone d'andata straordinario

Intervista all'allenatore dell'Udine United: "La sconfitta con la Blessanese? Colpa nostra, abbiamo affrontato con superficialità una partita insidiosa. I campionati si decidono in primavera, noi eravamo partiti per salvarci, ora vedremo fino a dove sapremo arrivare. La concorrenza ha speso molto ed è temibile"


Il Sedegliano è partito per salvarsi? Pure l'Udine United. Che, del resto, non ha fatto campagna acquisti, non ha investito denari. Talché, se il girone d'andata degli azzurri può definirsi formidabile, quello dei cittadini a ben vedere è stato memorabile se si esclude l'ultima gara, quella persa con la Blessanese. Da lì parte la chiacchierata con il timoniere Massimo Zucco, perfetto gestore di un gruppo molto giovane e capace di esprimere una sorprendente continuità di rendimento. 
Con la Blessanese cosa non ha funzionato?
"I miei hanno sbagliato atteggiamento, approccio al match. Hanno pensato che la partita fosse comoda e hanno giocato veramente male contro un'avversaria che ci ha affrontato con il coltello tra i denti com'è giusto che fosse. La Blessanese aveva bisogno di punti e sfidava la prima della classe... Nessuna attenuante, neppure un terreno di gioco disastrato". 
Il bilancio resta comunque straordinario...
"Sì, perché le premesse erano diverse; abbiamo puntato sui nostri giovani, cercando di valorizzarli. Ho dato spazio a 7-8 ragazzi che avevo già allenato a livello giovanile, qualche giocatore ci ha lasciato, abbiamo fatto con quello che avevamo in casa a differenza di altre realtà, che hanno speso parecchio. Siamo partiti con l'obiettivo di salvarci il prima possibile e invece siamo rimasti a lungo in vetta alla classifica. Il merito è di ragazzi che si impegnano e mi seguono: vedremo quello di cui saremo capaci nel girone di ritorno, che è sempre più impegnativo della parte ascendente della stagione".
Per Zucco qual è la squadra da battere? 
"Il Sedegliano ha preso giocatori importanti e mi pare completo in ogni reparto. D'altro canto, Tre Stelle e Rangers hanno dimostrato di essere capaci di qualsiasi impresa; inoltre ci si può aspettare che Pagnacco e Pasianese prendano quota; i granata, in particolare, dispongono di tre attaccanti formidabili. E poi ci siamo noi... I campionati si decidono e si vincono in primavera, sicuramente conquistare tanti punti nella seconda parte del campionato sarà molto complicato, questo è un girone dove nessuna squadra getterà la spugna e dove ogni partita nasconde insidie".
Quale è stata la ricetta con cui Massimo Zucco ha trasformato l'Udine United in una macchina da vittorie?
"Le fortune degli allenatori le fanno i giocatori e non viceversa. Per quel che mi riguarda, ho messo delle regole, dei paletti, ho preteso serietà e disponibilità ad allenarsi bene, il tutto portato avanti senza eccessi o esasperazioni e ricordando che questo resta pur sempre un campionato dilettantistico".
Colucci e Draga sono i pilastri della sua squadra? 
"Colucci è uno che fa la differenza quando sta bene. Draga ha segnato 12 reti e, quindi, ha dato un contributo rilevante alle fortune dell'Udine United. Ma, naturalmente, i risultati che abbiamo ottenuto derivano dagli sforzi di tutto il gruppo, del collettivo". 
Come affronterete la sosta del campionato, più lunga che in passato?
"Ho deciso di staccare la spina fino al 3 gennaio ritenendo che dieci giorni di riposo completo non comportassero effetti negativi. Poi riprenderemo ad allenarci con buona lena, oltre a disputare alcune amichevoli e, in particolare, quella del 13 gennaio a Mariano contro la squadra dell'amico Roberto Veneziano. Contiamo di farci trovare pronti per la ripresa del campionato prevista per domenica 21. Il resto poi dipenderà da noi".
 

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...














IL PERSONAGGIO - Torna a casa, Paolo

Martedi pomeriggio di una settimana qualunque. Transiti a Gagliano, al campo di allenamento della Forum Julii e ti imbatti in una faccia nota. Quella di Sergio Didon&e...leggi
05/09/2018




















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87019 secondi