Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SPORTINERIA - Nostri 11, arbitri, Var: le nostre risposte ai lettori

C'è chi si lamenta delle altrui scelte, chi ci dipinge come "mangia-fischietti" e chi sente puzza di bruciato prendendo a spunto quanto accaduto in Cagliari-Juventus...


Anno nuovo, nuova rubrica, che poi altro non è che quella classica in cui la redazione risponde alle lettere (e "derivati" tecnologici) che giungono dai lettori anche attraverso l'e-mail, gli sms oltre al telefono, utilizzando i soliti recapiti. 

Chiedo lumi sui criteri che vengono usati per scegliere i Nostri 11 premiati ieri a Gemona. Di quella squadra, tra l'altro, fanno parte tre centravanti: FabbroSmrtnik e Cusin sarebbero immancabilmente destinati a pestarsi i piedi, e neppure Glerean o Zeman si sognerebbero di farli giocare insieme. Povero Nastri, dovrà correre per 6...  

(Arturo G. di Zoppola)


Caro lettore, ha sbagliato interlocutori. Non a noi avrebbe dovuto rivolgersi ma ai giornalisti che, per conto del quotidiano locale, portano avanti con dedizione la tradizione delle "squadre ideali". Le assicuriamo che non è semplice scegliere settimana dopo settimana gli 11 migliori calciatori delle varie categorie, in particolare della Prima, che propone 48 formazioni in cui effettuare la "pesca". Certo, non mancano le scelte opinabili, se non i veri e propri errori: ricordiamo in tempi recenti, ad esempio, un Balzano venire premiato da centrocampista del Tricesimo, lui che ne era e ne è invece il riferimento avanzato... Uno dei rischi che si corre, in effetti, è quello di dare troppo spazio alle punte e, in particolare, a chi segna. E' quello che è probabilmente accaduto nel caso di FabbroSmrtnik e Cusin. Si tratta di inconvenienti che nulla tolgono alla bontà dell'iniziativa, che in anni più lontani ha vissuto i suoi momenti migliori. All'epoca a fine stagione si indicavano anche il secondo e terzo classificato per ruolo con i relativi gettoni di presenza e il vero punto di riferimento per i più giovani era il mitico Brio (Bruno Peloi) che tra domenica sera e lunedì, a suon di telefonate a tecnici e dirigenti, tirava le fila dei migliori della settimana con uno scrupolo e una dedizione veramente ammirevoli.   

                                                                   *************** 


Prima De Prato e ora Santarossa: possibile che dovete sempre sparare sugli arbitri. Vi ricordo che senza di loro il calcio non sarebbe calcio...

(Stefano M. di Gradisca) 

Egregio Stefano, suvvia, non esageri. Non abbiamo nulla contro gli ufficiali di gara, di cui riconosciamo l'importanza oltre ad avere sempre presenti le difficoltà insite nel portare a termine i loro compiti. Ciò, tuttavia, non preclude la possibilità (anzi, il dovere) di far notare quello che non funziona, che non va. Dagli atteggiamenti dei singoli, a quei comportamenti individuali che non ci convincono, fino ad alcune scelte di politica generale che riteniamo negative per il movimento, come quella che prevede il pensionamento anticipato di arbitri proprio quando questi potrebbero dare il meglio essendosi creati un bagaglio di esperienza di calcio e di vita che li renderebbe anche più autorevoli, sereni e sicuri. Quindi, stia tranquillo, qui gli arbitri sono a casa loro, come lo sono i calciatori, i dirigenti, i tifosi. A proposito: complimenti al nostro Aleksandar Djurdjevic che ieri ha diretto con bravura la sfida tra il Poggio Fidoni e il Fiano Romano, match di cartello del girone B di Promozione del Lazio.  

                                                                    *********************

Gentile redazione, avete visto quello che è accaduto tra Cagliari e Juventus, con relative polemiche! Anche sotto la Var si sente puzza di bruciato... Che ne pensate?

(n.p.)

Gentile lettore, noi siamo favorevoli all'utilizzo della Var nel calcio professionistico. E, proprio alla luce di quanto si è verificato in questi mesi di "sperimentazione", siamo convinti che un piccolo accorgimento potrebbe rendere ancora più efficace tale innovazione: fosse per noi, daremmo a ciascuna squadra la possibilità di utilizzare la Var in una o due occasioni a partita, un po' come accade nella pallavolo o, con l'occhio di falco, nel tennis, demandando l'esercizio di tale opzione agli allenatori. In questo modo tutte le formazioni, anche le così dette "piccole", sarebbero meglio tutelate, senza per altro inflazionare eccessivamente le interruzioni di gioco. 

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/01/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,03176 secondi