Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


FIGC A1 - Le big saltano sulle mine vaganti. Che prodezza Vittorio!

Vita sempre più dura per le corazzate: rallentano in casa Carosello e Deportivo, scivola addirittura il Cerneglons. Vittorie sofferte e preziose per Orlanda e Warriors, e di goleada per l'Ancona 2

Diventa sempre più appassionante il campionato Amatori Figc sia nella A2, sia per quel che riguarda la massima serie, la A1, che assegna lo scudetto. E sulla A1 ci concentriamo in questo commento che ripropone quando accaduto nella quindicesima, sorprendente giornata. Ormai la crescita di autentiche mine vaganti rende la vita difficile alle prime della classe, che stanno attraversando un periodo complicato. Era fermo per il turno di riposo il Torean Pulfero, e i campioni in carica si sono potuti crogiolare nelle disavventure altrui.
L'imbattuto Carosello ha perso i primi due punti interni del suo percorso, impattando 2-2 con un Fagagna sempre più temibile. Ancora una volta la prima della classe si è fatta artigliare nel recupero, quando era in vantaggio per 2-1 e in superiorità numerica. Primo tempo con gli ospiti sugli scudi e in vantaggio grazie a Vidali. Nella ripresa il Carosello propone un modulo tattico diverso e mette sotto gli avversari; pareggio annullato per dubbio fuorigioco a Bernardis, poi Fierro su rigore e Bianchin ribaltano la situazione. Il Carosello insiste ma non trova il gol della sicurezza, e al 90' Rovedo firma il 2-2. Nel recupero Zucchiatti salva il Fagagna prima intervenendo su Dionisio e poi respingendo la spettacolare rovesciata in area di Ferro. Che partita! 
Rallenta il Carosello, cade addirittura il Cerneglons, per mano di un Brugnera di grosso spessore, perché i gialloblù, ancora rimaneggiati, dimostrano di saper chiudere bene tutti gli spazi e di essere in grado di fare molto male nelle ripartenze. Così succede nel finale di primo tempo, ma il portiere di casa, Marcuzzi, ci mette il piedone e sul capovolgimento di fronte è il portiere ospite a salvare la porta. In avvio di ripresa passano i neroverdi: Del Degan colpisce la traversa con un bolide, Righini da distanza ravvicinata subito dopo firma l'1-0. Ma il Brugnera è tutt'altro che ko e si riporta in parità con una prodezza di Mihaj con una soluzione di grande fattura. E' il segnale che il match sta girando, il Cerneglons cala, il Brugnera unisce a determinazione e presidio del terreno di gioco anche affondi sempre più pungenti: su un corner di Alampi la difesa di casa si fa battere dalla zuccata di Ribaudo, il quale nel finale in contropiede mette al sicuro il successo, firmando il 3-1.
Brutta battuta d'arresto per i neroverdi, attesi sabato da un infuocata sfida sul terreno dell'Orlanda Pasian di Prato, che dal canto suo è andata a espugnare il rettangolo del Valvasone. Udinesi con 11 uomini contati; parte forte il Valvasone e dopo una decina di minuti ottiene un calcio di rigore, ma lo spreca con la trasformazione calciata alta. Padroni di casa più arrembanti, Orlanda che si affida al contropiede e si rende pericolosa con Colledà. Passa in vantaggio però il Valvasone, sfruttando un retropassaggio errato degli ospiti, con successivo cross e deviazione sotto porta. E' Foschiani su punizione a provare la replica.  
Secondo tempo con la stessa trama: il Valvasone che fa la partita forte anche di cambi freschi, mentre il Pasian di Prato resiste e, appena può, cerca di affondare sfruttando gli spazi. Arriva il 2-0 dei padroni di casa ma viene annullato; il Valvasone spinge, l'Orlanda non perde però la bussola e comincia a far girar palla cambiando inerzia del match. Si segnalano un paio di contropiede sventati dal portiere in uscita e in seguito, su una palla messa fuori area, Zanier insacca il pareggio con un bellissimo sinistro al volo. Il Valvasone accusa il colpo , e a 5 minuti dalla fine c'è la sventagliata di Muner che Vittorio aggancia, e con un pallonetto supera il marcatore e prima che la palla tocchi terra, tenta il colpo vedendo il portiere fuori dai pali: il cuoio si insacca sotto la traversa da quasi 40 metri! I rosanero portano a casa 3 punti tanto preziosi quanto insperati.
Tra le big, pure il Deportivo non riesce a imporsi: del resto a Branco arrivava il babau Barazzetto, capace di qualunque risultato. Ne è scaturita una splendida partita tra due squadre tecnicamente molto valide. Vantaggio del Deportivo già al 2' con Zuccolo che riprende una respinta della difesa ospite e dal limite dell area mette a fil di palo. Al 15' pareggio degli ospiti con una grande conclusione a giro dal limite dell area da parte del fenomenale Francesco Piu. Si susseguono i capovolgimenti di fronte ma le conclusioni verso le porte sono poche per merito di due reparti difensivi davvero ben registrati. Il pareggio alla fine è giusto.
E se le 14 reti a zero inflitte dall'Ancona Due a un'Aurisina in grandissima difficoltà non hanno bisogno di commenti (se non per segnalare le 6 reti ciascuno firmate da Tiepolo e Turchetti, con Sivieri e Rainis a completare la goleada), diverso è il discorso per Warriors - Staranzano, partita tostissima e tirata. Sono i bisiachi a colpire per primi grazie a Lasaponara, poi i guerrieri ribaltano la situazione con zuccata di Lancerotto (1-1) e pallonetto da fuori di Miconi per il sorpasso. Medeot nella ripresa sfiora il pareggio con un doppia traversa, si rende pericoloso in contropiede Della Pietra, c'è il 3-1 dei Warriors su rigore conquistato da Ranieri e trasformato da Basaldella. Non mancano poi gli espulsi, con i padroni di casa in 10 e gli ospiti addirittura in 9. Infine, a 5' dal termine Biondi in contropiede realizza il definitivo 4-1. 

https://i.imgur.com/JvWQEBe.jpg

https://i.imgur.com/KyC9Bk6.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88755 secondi