Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. A - B - Un Tolmezzo da 11 e lode. Bastico torna a fare il bomber

Commenti di dirigenti e tecnici sul turno di campionato condizionato da freddo e vento. E incompleto

Manzanese-Lumignacco oggi alle 15, San Luigi-Gemonese rinviata, Fontanafredda-Cordenons domani; tre posticipi/rinvii nel girone C (a riposo l'Audax Sanrocchese).

Giuseppe Sessa (dirigente della Virtus Corno): “E' stata una partita un po' complicata per il vento, soprattutto nel primo tempo. L'abbiamo persa immeritatamente per 1-0 e loro l'hanno vinta immeritatamente per 1-0. Nel primo tempo abbiamo giocato per 44' nella loro metà-campo, collezionando una decina di corner, colpendo un palo e facendo fare una gran bella parata al loro portiere. Loro erano in difficoltà ad uscire a causa del nostro pressing alto e infatti non sono riusciti a farlo. Bisogna però anche dire, che nel primo tempo abbiamo giocato in favore di vento. Il secondo, poi, è stato un po' più combattuto. Verso il 20' è arrivato l'1-0 e tutti sono rimasti sorpresi, anche loro. Una punizione, che doveva essere un cross, è rimbalzata e si è infilata grazie a questo rimbalzo. I loro '98 e '99 hanno avuto quindi l'esperienza per gestire la gara contro i nostri giovani e noi siamo caduti nel loro gioco. E ora dobbiamo proseguire a lavorare, lavorare, lavorare perchè il lavoro paga sempre”.

Salvatore Penso (dirigente del Ronchi): “Abbiamo perso di brutto anche stavolta, ma solo nel risultato e non nel gioco. Non riuscivamo però proprio a metterla dentro... nel primo tempo abbiamo preso due gol, mentre noi ci abbiamo provato in tutti i modi e non voleva saperne di entrare. A inizio ripresa Galfo ha segnato e speravamo di poterla riaprire, ma in cinque minuti ci siamo ritrovati sotto per 3-1 per due errori in difesa e ci siamo un po' smontati. Dalla panchina magari non ti rendi sempre ben conto delle varie cose, ma chi ha visto la partita, mi ha poi detto che abbiamo avuto veramente delle occasioni nitide, almeno cinque – sei... Purtroppo abbiamo pagato le disattenzioni in difesa: speriamo di riuscire almeno a far ridurre di una giornata la squalifica al portiere Macorini per lo scambio di persona avvenuto nella precedente partita. Lui era appunto sotto la doccia e perciò l'altro numero 12 deve essere stato scambiato per il nostro nella rissa creatasi alla fine. Abbiamo avuto per fortuna un contatto con la federazione e manderemo perciò una lettera sulla questione”.

Fabrizio Vescovo (allenatore del Kras Repen): “Abbiamo perso per 2-0 contro una squadra alla nostra portata e su un campo decisamente pesante. Ci abbiamo messo tanto del nostro, anche se abbiamo fatto noi la partita. Abbiamo preso gol su un nostro errore e su una punizione, ma soprattutto ci è mancata la lucidità nell'andare a concludere la manovra... o sbagliavamo l'ultimo passaggio o il tiro, ma questo non cancella assolutamene quanto di buono fatto finora! A fare la differenza è stato l'aver affrontato una squadra fatta al 50% da fuoriquota, che giocano in Eccellenza (due '98 e tre '99) con quattro 2001, che giocano normalmente negli Allievi provinciali e con sette 2000. E si sa quanto sia diverso fare gli Allievi provinciali dal giocare nell'Elite degli Juniores regionali, anche perchè tra i nostri 2001 e i loro '98 c'erano tre anni di differenza”.

Andrea Citran (responsabile del settore giovanile del Tolmezzo Carnia): “Tolmezzo-Ism Gradisca 2-1. Sofferta ma meritata undicesima vittoria consecutiva per la Juniores tolmezzina. Tante le occasioni da gol e le giocate di qualità per il 4-4-2 di mister Serini, ma troppi gli errori in fase realizzativa, soprattutto sotto-porta. Vantaggio tolmezzino con Gollino al 17', pareggio dell'Ism al 26' con Caruso; nel secondo tempo, giocato a senso unico, gol decisivo di Michele Rovere al 29' “.

Gaetano Barba (allenatore in seconda dell'Ism Gradisca): “E' stata una partita, che loro hanno giocato bene e in cui hanno tenuto palla. Noi eravamo ben chiusi perchè sapevamo il livello del Tolmezzo. Nel primo tempo abbiamo giocato bene e abbiamo anche segnato con Visintin, ma il gol ci è stato annullato per fuorigioco. E' stata un'azione uguale a quella della partita precedente e anche l'altra volta la rete di Visintin ci era stata invalidata...  e dal possibile vantaggio ci siamo ritrovati subìto in svantaggio. Però Caruso ha trovato l'1-1 ed è stata un po' più combattuta fino all'intervallo. Nel secondo tempo loro hanno preso il pallino, ma abbiamo tenuto bene in difesa e a centrocampo, concedendo solo tiri da fuori. Il nostro portiere, un Allievo del 2002, è stato bravo in tre – quattro interventi. Purtroppo abbiamo preso il 2-1 in una mischia e abbiamo perso. Peccato, ma bisogna fare i complimenti ai ragazzi, che hanno giocato con intrelligenza e hanno fatto quanto preparato. Avremmo meritato il pareggio perchè abbiamo tenuto bene. Dispiace non aver raccolto di più, ma sono contento per la prova. Avevamo tre cambi e due li abbiamo dovuti fare forzatamente per due infortuni, uno a Caruso a inizio ripresa e uno a 10' dalla fine per un calcio involontario in faccia, che alla fine non è stato nulla di grave. Freddo? Non particolarmente, solo negli ultimi minuti. C'era più bora arrivati a Palmanova al ritorno...”.

Lorenzo Costantini (allenatore del San Giovanni): “La partita non è stata condizionata dalla bora, ma c'era molto molto freddo. Sono andato al campo da casa, dove soffiava forte la bora. E sul terreno da gioco, invece, non ha soffiato per i primi 40' della partita, forse perchè il campo di viale Sanzio è basso e protetto dalle case. Poi è salita e nell'ultimo quarto d'ora si è fatta sentire molto. Però mi dicevano, che un arbitro cerca di concludere una partita a poco dalla fine e non pensa a sospenderla. Primo tempo in ogni caso 2-0 e risultato finale determinato dalla cinquina di Bastico, che – anche se ha avuto un periodo senza gol – è sempre il nostro bomber”.

Alessandro Sarcina (allenatore degli Juniores regionali e direttore sportivo della Juventina): “Faceva tantissimo freddo e c'era bora, tanto che alla fine abbiamo bevuto il brulè. Primo tempo 2-0 e poi altri tre gol del San Giovanni nel secondo. Non è neanche da dire che avevamo come sempre delle assenze, anche per le esigenze della prima squadra a livello di fuoriquota. Qualcuno non è stato infatti convocato per questo per questa partita degli Juniores. Eravamo in dodici con un ragazzo portato solo per onor di firma e per far gruppo perchè infortunato e rimasto di conseguenza in panchina. In questa situazione e con “l'aria”, che c'era, perdere ci può stare”.

Luciano Bosdachin (allenatore del Trieste Calcio): “Pensavo di trovare molto più freddo a Tarcento e invece c'erano nove gradi, meglio che a Trieste... magari di notte va sotto zero anche a Tarcento, ma intanto solo nel finale è sì aumentata l'umidità e si è formata una brina, che ha reso il campo più scivoloso. Siamo partiti in tromba e abbiamo segnato al 3' con Reggente. Abbiamo preso l'1-1 e poi abbiamo rischiato un paio di volte di fare il secondo così come di prenderlo. Siamo andati avanti così fino al 70', poi siamo un po' “caduti” e abbiamo preso due gol, di cui il 3-1 su un rigore che solo l'arbitro ha visto. Purtroppo è l'ennesimo rigore regalato, che ci danno contro. E il quarto gol è arrivato allo scadere, perciò neanche non lo considero particolarmente. Sono contento perchè abbiamo giocato bene per 70' e il calo finale poteva anche starci ed essere fisiologico”.

Massimo Laudani


Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/02/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,93333 secondi