Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SERIE C - Triestina al tredicesimo pareggio. Quanti episodi dubbi!

Nella tana del Santarcangelo l'Unione parte lenta, nella ripresa sembra poter dominare, poi torna sotto ma Pozzebon firma uno strepitoso 2-2. Princivalli non fa salti di gioia


SANTARCANGELO CALCIO – U.S. TRIESTINA CALCIO 2-2 (P.t. 1-0)
Gol: Briganti 16’, Mensah 47’, Piccioni 69’, Pozzebon 79’

SANTARCANGELO CALCIO (4-4-2): Bastianoni; Maini, Lesjak, Briganti, Sirignano; Semedo, Dalla Bona (Dhamo 70’), Di Santantonio, Capellini (83’ Broli); Bussaglia (70’ Maloku), Piccioni. A disp: Moscatelli, Iglio, Bondioli, Moroni, Spoljaric, Tommasone, Broli, Spoliarits, Vegh.  All. Alberto Cavasin

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-3-1-2): Boccanera; Libutti, Aquaro, Lambrughi, Pizzul (76’ Troiani); Porcari, Finazzi (46’ Petrella), Bracaletti; Acquadro (70’ Arma); Pozzebon, Mensah. A disp: Miori, El Hasni, Codromaz, Troiani, Celestri, Meduri, Hidalgo.  All. Nicola Princivalli

ARBITRO: Rossetti (Ancona). ASSISTENTI: Basile (Chieti) Pompei Poentini (Pesaro).

NOTE - Ammoniti: Porcari (Ts), Dalla Bona, Di Santantonio (Sa) per gioco falloso.

Inizia da Santarcangelo di Romagna il trittico di partite settimanali dei rossalabardati, che scendono in Romagna ritrovando Nicola Princivalli in panchina. Unione senza Coletti e Bariti, con un modulo diverso al consueto 4-3-3 e con alcune variazioni di rilievo nell’undici di partenza. Ritrova il posto da titolare e la fascia di capitano Beppe Aquaro, che forma la coppia difensiva centrale con Lambrughi. In mediana Finazzi perno basso con Porcari e Bracaletti ai lati, Acquadro trequartista alle spalle della coppia Mensah-Pozzebon. Padroni di casa con il 4-4-2, Maini confermato in difesa al posto dell’acciaccato Toninelli, mentre in atatcco è Piccioni a prendere il posto dell’indisponibile Strkalj. Chiavi del centrocampo, come consuetudine, affidate all’esperienza di capitan Dalla Bona.

Avvio sostanzialmente equilibrato, la Triestina si fa preferire cercando di imporre il proprio gioco, creando due-tre interessanti presupposti nei primi 5’ senza tuttavia sfruttarli a dovere. Unione che prova a tenere il pallino ma prima occasione – e che occasione – per i gialloblù all’undicesimo, Semedo palla lunga, sponda deliziosa di Bussaglia per Piccioni, Boccanera si immola murando prodigiosamente la conclusione a colpo sicuro dell’attaccante. Cinque minuti più tardi sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti sinistra arriva il vantaggio della squadra di Cavasin: Briganti è lesto a ribattere da pochi passi un tiro sporco di Di Santantonio e a portare avanti i suoi. Il vantaggio dà entusiasmo ai padroni di casa, la Triestina fatica a costruire e quando vi riesce, non trova la dovuta precisione in fase di rifinitura, collezionando soltanto un paio di corner senza esito. La prima risposta di una certa entità dell’Unione arriva al 33’, quando Acquadro dai venticinque metri costringe Bastianoni al tuffo per mettere in corner un destro destinato all’angolino basso. Due minuti più tardi è Porcari a calciare di poco alto col destro da buona posizione su invito rasoterra dalla destra di Mensah. Al 37’ ghiottissima chance per la Triestina, Bastianoni è però bravissimo ad ipnotizzare Porcari, messo a tu per tu col portiere di casa da un bel corridoio di Bracaletti. Negli ultimi minuti non succede nulla di rilevante dal punto di vista degli spunti di cronaca, al riposo va in vantaggio il Santarcangelo, abile a sfruttare un approccio più convinto alla partita.

La ripresa vede l’Unione passare al 4-3-3 con Petrella che prende il posto di Finazzi. Appena 2’ e la Triestina trova il pari con uno splendido mancino radente al volo di Mensah dai diciotto metri, su intelligente palla smorzata di Petrella. Alabardati completamente diversi in avvio di ripresa, Petrella al 5’ sfiora il palo con il mancino dal limite, 2’ più tardi è Mensah a trovare due difensori sul suo sinistro a porta vuota dal limite dopo uscita imperfetta di Bastianoni. Al 12’ l’Unione potrebbe – o meglio dovrebbe – beneficiare di un penalty complice un ‘mani’ parso solare in area romagnola sugli sviluppi di un corner, Rossetti non ravvisa il tocco e l’azione sfuma. I padroni di casa si riassestano un minimo ma la Triestina mantiene l’iniziativa: al 22’ è Pozzebon a non andare lontano dall’angolino con Bastianoni comunque sulla traiettoria. Unione padrona del campo ma come la più gelata delle docce, alla prima sortita della ripresa i padroni di casa ritrovano il vantaggio: Piccioni al 24’ insacca rasoterra sull’uscita di Boccanera sfruttando un pallone dalle retrovie. Prima di riprendere il gioco Arma entra per Acquadro mentre nei gialloblù Dhamo e Maloku rimpiazzano Dalla Bona e Bussaglia. Al 26’ Petrella è pronto a calciare da pochi passi uno spiovente a campanile, evidente trattenuta della difesa ma anche qui per Rossetti non c’è nulla. Anche i romagnoli possono recriminare alla mezz’ora, per una smanacciata abbastanza evidente di Bracaletti su Capellini alle soglie dell’area di rigore. Nella Triestina fuori Pizzul e dentro Troiani, momento difficile spezzato da una gemma di Pozzebon dai venticinque metri che regala il 2-2 agli alabardati, gol davvero splendido. A 7’ dal termine fuori l’esausto Capellini e dentro Broli, passa un minuto e l’Unione va ad un passo dal vantaggio con Arma, il cui piatto destro a botta sicura trova la lieve ma decisiva deviazione di  un difensore, il pallone finisce sulla traversa. Si entra nelle battute finali, Mensah al 43’ sfiora il vantaggio con un destro al volo che termina la corsa sull’esterno della rete dando l’illusione del gol. I quattro di recupero non cambiano il punteggio, la Triestina rischia prima di perdere poi più volte di vincere la partita, ne scaturisce un pareggio che da un lato prolunga la serie positiva, dall'altro lascia spazio a molte recriminazioni per aver regalato la prima mezz'ora di gioco ed aver subito il 2-1 nell'unica sortita romagnola della ripresa.


SALA STAMPA
- Così l'allenatore triestino Nicola Princivalli sul tredicesimo pareggio stagionale: “Non era una partita facile tra pioggia e assenze varie. Ci sono stati degli episodi particolari in area del Santarcangelo e forse il 2-1 poteva essere in fuorigioco, ma noi non abbiamo fatto una prestazione buona nel primo tempo e siamo stati disattenti sul loro raddoppio. Nella ripresa ci abbiamo messo qualcosa in più e siamo riusciti a rimontare due volte. Dobbiamo però migliorare e crescere attraverso il lavoro”. (Massimo Laudani)


Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...
























PRIMA C - Il derby allo Zarja

ZARJA  - PRIMOREC 2 - 0Gol: 34' Cepar, 51' Zucchini (rig.).ZARJA: Persic, Spinelli (Spadaro), Norante, Markovic,, Varglien, Cottiga (...leggi
15/09/2018










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,12080 secondi