Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - De Anna e De Biasi spingono il Tamai. Abano, che digiuno!

Fondamentale vittoria colta dalle Furie Rosse di Saccon, che nella ripresa piazzano l'uno-due decisivo. Ecco il tabellino e la cronaca della delicata sfida

TAMAI - ABANO TERME   2-0
Gol: 15’ st De Anna, 26’ st De Biasi

TAMAI: Zonta***, Cramaro**, De Biasi*, Furlan,  Colombera, Cudicio, Alcantara, Pignat, Maccan (38’ st Sellan), De Anna (47’ st Basso***), Bezzo (40’ st Montagner**).
In panchina: 12 Grubizza***, 13 Russian**, 16 Nadal***, 17 Zambusi****, 18 Saccon***, 20 Faloppa
Allenatore: Luca Saccon

ABANO TERME: Bettin, Lacerti***, Manuel Cecconello, Turea* (34’ st Ridzal*****), Cherfa, Ceccarello***, Gashi***, Carteri (34’ st Barbiero*****), Mattia Cecconello*, D’ Alessandro, Franceschini
In panchina: Castaldo****, 13 Boreggio***; 14 Michelon Canton****, 15 Barison****, 16 Faggin**, 19 Omeragic**, 19  20 Boscain****
Allenatore:  Gianluca Arnuzzo

ARBITRO: Fabio Catani sez. di Fermo.
Assistente n° 1: Mattia Regattieri sez. di Finale Emilia
Assistente n° 2: Emanuele Spagnolo sez. di Reggio Emilia

NOTE - Pomeriggio grigio e umido, temperatura di 17 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 350 circa.
Ammoniti: Carteri, Colombera, D’Alessandro
Recupero: pt. 1’ st. 4’
(***) under a referto gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000, *****’2001

Tamai di Brugnera -  Un successo che ci sta tutto, sofferto come il dilatarsi del tempo che non ripagava gli sforzi della “furie rosse”. Il Tamai è tornato al successo (è la prima gioia in panchina per Luca Saccon) dopo 78 giorni; l’ultima affermazione risaliva al 28 gennaio, il 2-0 alla Clodiense Chioggia. Il Tamai che da settimane paga pedaggio per i forfait (gravi infortuni) di Battaino e Krezju, oggi a referto concede altri due pezzi nella risicata rosa a disposizione di mr. Luca Saccon. Il tecnico tamaiota è costretto ad attingere dalla formazione Juniores e sono 5 i ragazzi che siedono in panchina. L’Abano di mister Arnuzzo, un undici rinforzato dalla presenza del trequartista D’Alessandro, sulla mediana si avvale del dinamico Turea, ex Este. A vigilare la porta c’è Bettin ex Liventina e Montebelluna. La gara che vale sei punti è affidata al marchigiano Fabio Catani. E’ un Abano che in Friuli è chiamato a stoppare la serie “nera” di 10 sconfitte filanti e una sterilità sotto porta di 393’. In trasferta questa prende il largo con un astinenza di 467’ e l’ultima rete porta la firma di Rodriguez, a Porto Tolle il 14 gennaio. Un chiaro messaggio al fiducioso Tamai che al fischio di Catani deve lasciare nello spogliatoio la più rosea considerazione. La concorrenza in questo 31° turno di campionato incrocia le stesse difficoltà e Ambrosiana-Liventina, Clodiense-Calvi Noale e Momtebelluna-Ital-Lenti Belluno in chiave salvezza e soprattutto playoff potrebbe avvantaggiare uno o più club che assesterebbero il bilancio degli scontri diretti. Il via alle 14,59’.
7’: il Tamai porta il primo attacco dalla sinistra: sul traversone di Bezzo all’indirizzo di Maccan, il centravanti di petto smarca ai 25 metri Pignat e il proiettile è bloccato facile da Bettin. La formazione di Saccon lavora parecchi palloni sulle corsie laterali e al 10’ il cross per la testa di Maccan non trova lo specchio della porta. Al 14’ l’attaccante centrale di casa ci prova su una azione propiziata da Alcantara per Pignat, il mediano imbecca sul corto il n° 9 tamaiota che rientra e spara alle stelle. L’Abano accorto e pratico nel chiudere i varchi e ripartire palla al piede lo fa con uno/due uomini che tengono sulle spine la difesa biancorossa. Una dimostrazione al 19’: gran galoppata di Lucetti, il terzino  salito dalla linea di difesa, dalla destra converge, mette i piedi in prossimità dei sedici metri e la conclusione lambisce i pali di Zonta, che sta a guardare. Capovolgimento dell’azione e Maccan smarcato in area da un’abile triangolazione con De Anna si dimostra fin troppo altruista nel rimettere palla all’indietro e l’azione sfuma. Al 26’ veloce puntata di casa; la rotazione della palla è un invito all’entrata in sovrapposizione di Bezzo, l’estrema smarcato sul mancino con lo specchio dei pali a disposizione centra in pieno l’unico difensore che si oppone con il corpo e neutralizza il pericolo che Bettin avrebbe corso. Nel finale di frazione il Tamai si butta in avanti con orgoglio e tanta generosità ma affiorano troppi errori per coordinare un’azione degna di menzione.
Ripresa. Il primo quarto è alquanto blando e l’azione ristagna prevalentemente sula linea mediana. C’è da registrare solo un tiraccio di Furlan, che allarma Bettin. Al 15’ la sete di gol è ripagata: Maccan sull’ angolo di destra lavora un pallone bizzarro (rimbalzo ad effetto che torna sui piedi dell’attaccante) incrocia il cuoio sul defilato De Anna, il n° 10 di casa da fondo campo s’inventa uno slalom tra due/tre difensori e dal vertice di porta fa secco (leggera deviazione che spiazza il portiere) Bettin nulla può a corpo proteso. E’ il gol che solleva il morale nei ragazzi di mr. Saccon che ottenuto il vantaggio segue in piedi la palpitante mezz’ora finale. Al 25’ con tutto l’Abano asserragliato nella propria metà campo, il pallone smistato sulla sinistra De Biasi è uncinato dal laterale mancino che si contro-balzo scarica un rasoterra imprendibile per Bettin. E’ il 2-0 e la partita è nel freezer. Il Tamai davanti alla prevedibile reazione aponese concede qualche metro di troppo, abbassa il baricentro e la difesa è costretta a sbrigare con energia. Al 32’ le furie confezionano una terza opportunità da rete per chiudere il confronto con un congruo bottino: De Anna avanza palla al piede, entra nell’arco dei sedici metri dove piomba come un siluro Maccan che il trequartista ignora preferendo il tiro che va a gonfiare la rete perimetrale del campo. Il finale non offre più nulla, mister Saccon guarda la panchina e con i tre cambi concede l’applauso a De Anna, Maccan e Bezzo.  L'Abano lascia il Friuli con mestizia e sul groppone, oltre ai due gol subiti, c’è il peso di un attacco che non trasforma il proprio gioco in gol da 483’ con l’aggravante che in trasferta il pallone nero-verde non finisce nel sacco da 557'.

Flavio Cipriani


Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,85032 secondi