Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


TERZA B - L'Arzino festeggia un salto atteso 15 anni. Buon Donatello

Nell’ultima apparizione casalinga del campionato solo nel finale i gialloblù risolvono una partita stiracchiata. Bomber A. Marcuzzi a secco

Vai alla galleria

ARZINO-DONATELLO 2-0
Gol: nella ripresa al 37’ F. Civino e al 41’ Bruno Quarino.

ARZINO: Angeli 7, Mimmo Di Gioia 7, Boccia 6.5, De Nardo 6.5, Menegon 7, Stefano Marcuzzi 7, Bozzer 6.5, Bruno Quarino  7.5, Andrea Marcuzzi 7, Presta 7, Ortali 7 (Civino 7.5). Utilizzati  nel corso del St: Bidoli, Ponte,  Sy Abdoulaye e Michele Marcuzzi. All. Cristian Barazzutti.

DONATELLO: Pascolini 6.5, Otuagjei 7, Visentini 6, Ackam 7, Quaino 6, Flaibani 6.5, Maglie 6, Amato 7, De Lorenzo 6.5,  Misini 6, Tion 6.5 (Puppo sv). All. Alessandro Lamo.

ARBITO: Biagio DRAGO  sez. di Maniago 7. 

CASIACCO di VITO D’ASIO - La festa è qui, amici, sulle sponde dell’Arzino ai piedi di una delle più belle vallate  che la Montagna friulana può sfoggiare. Siamo a Casiacco, al confine tra le province (almeno sulla carta) di Pordenone e Udine, dove pulsa una cerca economia contagiosa e, complice la splendida giornata estiva, il colpo d’occhio è eccezionale. Rettangolo di gioco tirato a lucido e spalti addobbati di striscioni e palloncini colorati naturalmente di giallo e blu per l’ultima apparizione dei portacolori  della valle  in Terza Categoria. Già perché  la matematica assegna loro il passaggio in Seconda con due giornate d’anticipo. Per cui la partita contro i cittadini della gloriosa società del Donatello avrebbe dovuto essere solo una formalità. Invece non è stato facile per i ragazzi di mister Barazzutti mettere sotto i neroverdi che, nonostante un divario tecnico inferiore, hanno comunque saputo mettere silenziatore all’undici locale. La partita, molto stiracchiata, è vissuta sulle puntate e  invenzioni dei  singoli, da una parte gli sguscianti B. Quarino, Presta e del bomber Andrea Marcuzzi che con i suoi 28 sigilli risulta a 90’ dal termine capocannoniere di tutti e tre i gironi di Terza. Il puntero ha cercato con insistenza la via del gol e dopo aver mandato incredibilmente alle ortiche due palle gol a porta incustodita, su filtrante di Presta al 27’ insaccava, ma l’arbitro ha ritenuto la sua posizione in offside e pertanto la rete è stata annullata. A chiudere i primi 45’ da segnalare una bella punizione di Di Gioia di poco alta sopra la traversa e una girata di B. Quarino a lambire il palo alla sinistra di un Pascolini battuto. 
Canevaccio immutato anche nella ripresa con batti e ribatti senza sostanza, a momenti sembra che i ventidue in campo vadano avanti più per inerzia che per costruire gioco. Tuttavia gli ospiti sembrano più garibaldini e si portano in avanti con una certa facilità almeno fino alla mezzora. Poi l’Arzino rompe gli argini e gli indugi e torna a fare l’Arzino, dando così  la giusta intensità alla festa promozione. Sblocca l’indigesto 0-0, almeno per i suoi tifosi, Civino al 37’ che, ricevuto centralmente da Ponte, s’invola indisturbato e con ottima scelta di tempo in area dove fulmina Pascolini in uscita disperata. Il raddoppio  è la ciliegina sulla torta per tutta la grande famiglia gialloblù e lo realizza B. Quarino dopo un’avanti tutta proposta dall’onnipresente Ponte e l’altro Marcuzzi, Michele, fratello del bomber Andrea oggi incredibilmente a secco. Al fischio finale tutti i giocatori sotto la tribuna a rendere omaggio ai propri sostenitori. Dopo 15 anni l’Arzino ritorna in Seconda e la festa può esplodere. Complimenti a tutti e in maniera speciale a una delle poche donne presidenti di una squadra di calcio, la brillante Anna Gerometta.

©Testo e foto di Dino Temil in esclusiva per www.friuligol.it

https://i.imgur.com/CLMcpJM.jpg

https://i.imgur.com/8OikmDn.jpg

https://i.imgur.com/pVzVsxY.jpg

 

https://i.imgur.com/V3Hb5cm.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,23869 secondi