Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


TERZA C - Peresson: cercavamo il riscatto e lo abbiamo ottenuto

Intervista al presidente dell'Azzurra, promossa con due turni di anticipo. "Carbone ha ben lavorato, speriamo rimanga; la sorpresa più bella sono stati i giovani..."

Già certa di essere promossa in Seconda categoria con due giornate d’anticipo o direttamente o tramite i play-off non giocati per il supero dei sei punti di vantaggio sia sulla quinta che sulla terza classificata, l’Azzurra di Gorizia, rione Straccis, può festeggiare il ritorno nella categoria superiore. Ne è particolarmente soddisfatto il presidente Luca Peresson a quale è d’obbligo chiedere se questa promozione fosse messa in cima alla lista dei desideri.

Dopo la retrocessione dell’anno scorso, arriva questa immediata promozione in Seconda: se l’aspettava presidente?
Sinceramente direi di sì per l’impegno dei ragazzi rimasti. L’anno scorso avevamo avuto tanti problemi e la voglia di riscatto c’è stata e lo abbiamo dimostrato".

Il vostro obiettivo era questo?
Sì, il nostro obiettivo principale era quello di risalire immediatamente di categoria, lo abbiamo conquistato bene, siamo convinti che i ragazzi hanno disputato una buona annata nostante diversi problemi di infortuni, come del resto tutte le società. In ogni caso era nostra intenzione ritornare subito in Seconda".

Avete perso una sola partita, in casa lo scontro diretto col Piedimonte, poi tutto è filato liscio.
Quello è stato l’unico vuoto di memoria, l’unica sconfitta subita durante la stagione. Cosa farei di quella partita? La rigiocherei oggi. In quella partita il Piedimonte ci ha surclassato, abbiamo veramente toppato. Adesso siamo quasi alla fine, speriamo di mantenere come unica sconfitta quella di novembre".

Siete stati anche bravi a tenere il passo col Piedimonte sempre col fiato sul collo.
Con la pausa invernale troppo lunga abbiamo avuto un calo di forma ad inizio del girone di ritorno. Purtroppo con un girone da 13 squadre diventa difficile iniziare subito il ritorno e finire troppo presto, però anche fare un pausa così lunga ti costringe a rifare la preparazione, a far riprendere la concentrazione ai ragazzi e diventa difficile. E’ come disputare due campionati. A parte le prime tre partite in cui abbiamo pareggiato proprio per mancanza di concentrazione, poi abbiamo ripreso il passo e siamo ancora lì davanti a tutti e speriamo di festeggiare nel migliore dei modi".

Una particolarità del vostro girone, l’unico ad aver giocato l’infrasettimanale il 25 aprile: cosa ne dice?
Pausa lunga prima e adesso tutti di corsa e ci mettiamo pure il caldo e può diventare tutto più difficile. Se non altro mercoledì abbiamo giocato alle 18.30 poiché il campo era impegnato prima da una gara di Promozione e questo ha aiutato a mantenere la freschezza atletica. In ogni caso nel finale di campionato non è stato il massimo giocare tre partite in sette giorni. I calendari sono questi e quando si inizia bisogna accettare tutto e purtroppo i tre gironi di Terza non finiscono tutti assieme. Non critico il calendario, è stato fatto sicuramente col buon senso, ma il fatto di avrere poche squadre porta a queste conseguenze, speriamo che l’esperienza di quest’anno possa portare migliori consigli per i prossimi".

Per chi rimarrà in Terza, però.
Mah, ci sono voci che sparirà, lo spero perché avere solo tre gironi di Terza e quattro di Seconda  non ha molto senso ed è complicato da gestire".

Possiamo far dei nomi su chi ha impressionato maggiormente di voi?
Al momento no, possiamo farli alla fine. Posso solo dire che la nostra sorpresa è stata la crescita del settore giovanile con innesti in prima squadra e la gran voglia di far bene di tutti i ragazzi rimasti da noi. Bravo il mister Simone Carbone, al suo primo anno, ha fatto il suo, quello che doveva fare, a tenere in mano e gestire bene il gruppo. E’ stato promosso in prima squadra dal settore giovanile e ne avevamo già apprezzato le sue qualità. Mi auguro che rimanga anche il prossimo anno, confidiamo nel progetto anche con la crescita dei nostri giovani".

Avete sempre l’obiettivo del primo posto?
Certo, mai mollare, ci proveremo sino alla fine a rimanere in testa. La voglia dei ragazzi corrisponde alla nostra tranquillità".

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,92107 secondi