Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


RONCHI - Croci: "Con Franti per mettere radici in Eccellenza"

Il presidente: "Annata positiva, anche se potevamo salvarci prima. Ho ammirato una squadra propositiva, che ha sempre espresso un buon calcio. Le nostre difficoltà sono derivate dall'arbitraggio della gara di ritorno con la Virtus Corno. Ma nel momento della verità siamo tornati a essere quelli dell'andata". Lucheo sugli scudi


Il Ronchi si gode la conferma in Eccellenza. Una conferma anche sofferta, sicuramente meritata, ottenuta al termine di un campionato dai diversi volti: girone d'andata fantastico, da squadra rivelazione, poi sono cominciate le vere difficoltà. Infine, l'impennata conclusiva, riannodando i fili di un discorso che si era interrotto: la formazione di Franti ha ritrovato fiducia ed efficacia, mettendo al sicuro la salvezza.
Un'avventura che il presidente Stefano Croci rivive volentieri: "Il bilancio è positivo, eravamo partiti con l'obiettivo di salvarci il prima possibile, forse potevamo riuscirci con qualche affanno in meno, ma è anche vero che c'era lo scotto da pagare alla nuova categoria, una categoria decisamente impegnati. L'aspetto maggiormente positivo è stato che la squadra ha sempre cercato di giocare, di affrontare le partite in maniera propositiva, molto propositiva. Lo testimonia il dato dei gol realizzati: ben 45. Siamo stati uno degli attacchi più prolifici; è anche vero che di reti ne abbiamo subite parecchie, ma i conti alla fine tornano e ci rendono orgogliosi e contenti". 
Il presidente spiega le difficoltà patite nel girone di ritorno: "Dopo la sosta eravamo ripartiti con il piglio della prima parte del campionato; purtroppo, la musica è cambiata nella terza di ritorno in casa contro la Virtus Corno quando, a causa di un arbitraggio penalizzante, abbiamo perso tre giocatori, squalificati per diverse giornate. Sono seguito altri contrattempi, verificatisi tutti nello stesso periodo: mi riferisco, ad esempio, all'infortunio alla schiena che ci ha privato del '98 Milan e dei guai alla caviglia che hanno costretto a un lungo stop un altro giovane prezioso come Zampa. Il mister si è ritrovato a dover fare i miracoli, siamo andati a Tricesimo senza 6 titolari... Sono situazioni che tolgono serenità, che intaccano gli equilibri. Abbiamo fatto quadrato, e nel momento della verità siamo ripartiti anche grazie a un Veneziano che, superato l'infortunio, nelle ultime 5-6 gare ha dimostrato il suo potenziale, e all'apporto dello storico capitato Dominutti. In generale, tutti i ragazzi hanno compiuto il loro dovere, dai senatori ai giovani". 
Tutti e in particolare uno... "Naturalmente Ciro Lucheo ha disputato una stagione eccellente, oltre a essere uno degli juniores che hanno riportato in regione il titolo nazionale". 
Sulle prospettive Croci ha le idee chiare: "La società vorrebbe consolidare la categoria, allestendo una squadra che continui a proporre un buon calcio e sia in grado di lanciare i nostri giovani. Vorremo non soffrire troppo ed è per questo che durante l'estate cercheremo, per quanto possibile, di irrobustire la rosa". 
Capitolo allenatore: "Fabio Franti in due anni e mezzo ha dato moltissimo al Ronchi. Prima ha conquistato una salvezza quasi miracolosa, insieme a lui abbiamo corretto la squadra e vinto meritatamente il campionato di Promozione. In questa stagione il suo lavoro di qualità ha portato frutti significativi: abbiamo visto all'opera un Ronchi propositivo, all'altezza della categoria. Con Fabio ci ritroveremo nei prossimi giorni e parleremo del futuro: lui è confermatissimo e insieme a lui questa società è cresciuta". 
Il Ronchi sugli scudi in un'annata felice per il calcio provinciale. Il massimo dirigente del Ronchi non teme la maggior concorrenza che ne potrebbe derivare: "Sono contento per i successi colti dalla Pro Gorizia, forse anche la Juventina salirà in Eccellenza. Ufm e Staranzano sono salite in Prima... Se guardiamo all'interno dei settori giovanili che vanno per la maggiore scopriamo che i ragazzi isontini sono numerosi: questo è un territorio piccolo, ma fertile, calcisticamente parlando. Anche il Ronchi ha calciatori tutti della zona. Insomma, i ragazzi buoni non mancano e non mancheranno".   


https://i.imgur.com/VOWyDTC.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,08627 secondi