Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PLAY OFF NAZIONALE - Udine City, un finale amaro

In vantaggio con Sansica, gli uomini di Pittini (tre pali colpiti, ma Agrizzi è miracoloso) subiscono la rimonta dell’Askl di Ascoli, che passa all’ultimo minuto. Qualificazione quasi compromessa, sabato prossimo gara decisiva a Rovereto


UDINE CITY – FUTSAL ASKL   1 – 2

Gol: 22pt Sansica, 7st Galanti, 30st Stipa

UDINE CITY: 1 Agrizzi, 4 Turolo, 5 Figel, 6, Laharnar, 7 D. Barile, 8 Della Bianca, 9 Sansica, 10 Collevati, 11 Braidotti, 12 Spina. Allenatore: Monformoso (Pittini squalificato)

FUTSAL ASKL: 1 Traini, 14 Sestili, 5 Stipa, 9 Felicetti,  10 Paolini, 3 Fusco, 4 Bottolini, 6 Galanti, 8 Angelini, 11 Chittarini, 12 Marinelli, 13 Capolongo. Allenatore: Fusco.

ARBITRI: Kreso di Trieste e Angelo di Monfalcone.

AMMONITO: Paolini

NOTE: Spettatori 150.

UDINE - Il calcetto dà, il calcetto toglie. Ma stavolta è un calice al veleno quello che l’Udine City è costretto a sorseggiare all’ultimo giro di orologio del match inaugurale dei play - off nazionali contro l’Askl Ascoli. Sul risultato praticamente cristallizzato di 1 – 1, infatti, i ragazzi di Pittini (oggi “ringhiante” in tribuna in quanto squalificato, ndr) si sono fatti impallinare dai marchigiani, probabilmente già appagati dell’esito che andava materializzandosi. Nella sequenza del girone, ora Della Bianca e soci sfideranno Rovereto: ma, imporsi sabato in Trentino potrebbe anche non bastare. Dai primi spifferi di spogliatoio, però, almeno fino a sentenza matematica, nessuno mollerà di un millimetro.
Dopo un primo intervento di Agrizzi (di una spanna il migliore dei suoi), al 2’ Sansica si fa “murare” dal portiere ospite Traini. All’ 8’ Alessandro Barile, anche se defilato, spara: parato. Replicano i marchigiani, tatticamente prudenti per non dire attendisti: rasoterra di Stipa e risposta di Agrizzi. Al 12’, invece Turolo, appena entrato, spacca il palo. Al 16’ al culmine di un’azione viziata da fallo, Collevati sfiora il vantaggio. Preziosismo di Laharnar al 18’: tiro smorzato. Poco dopo è ancora lo sloveno a sfiorare il vantaggio. Preme l’Udine City: Tirolo sgancia il sinistro, Traini c’è. Al 20’ rischiano grosso i locali: sanguinosa palla persa di Braidotti, Angelini va al colpo sicuro, ma Agrizzi, con le ultime falangi, dice di no. L’1 in sgargiante casacca verde è in pomeriggio di grazia e si ripete su conclusione di Paolini. Al 22’, in un passaggio di stasi apparente, l’Udine City stappa la gara:  Collevati pesca Sansica il quale, di tacco, gonfia la rete.  L’Ascoli deve uscire dal guscio, lo fa con manovre avvolgenti ed efficaci: cosi Agrizzi (29’) si oppone a Paolini.
Ed è ancora e sempre “gattoAgrizzi ad inaugurare la ripresa: la palla scagliata da Felicetti si incastra tre le gambe del barbuto estremo difensore. L’Udine City replica con Sansica: stavolta è Traini ad opporsi. Passano pochi istanti e Della Bianca è protagonista di un vero e proprio miracolo difensivo rimediando, in scivolata - a portiere battuto - su conclusione a colpo sicuro di Felicetti. Non è più tempo di tatticismi e al 7’ l’Askl pareggia con Galanti, rapace da sottomisura. Schiumano rabbia i padroni di casa: uscendo da un “mischione”, Della Bianca colpisce un altro palo. Si susseguono le occasioni: prima Stipa e poi Turolo si divorano il possibile vantaggio. L’Ascoli gioca anche la carta del portiere di movimento, ma l’Udine City replica prontamente. Al 16’ gli ospiti potrebbero ribaltare la gara in contropiede: il destro di Angelini scortica il palo. Anche Bottolini ci prova ma (per due volte) il monumentale Agrizzi gli nega la gioia. Sorge il dubbio che Agrizzi abbia un conto in sospeso con i marchigiani: e, sull’ennesimo miracolo del portiere salgono in cielo, evidenti, le imprecazioni di Paolini. Al 29’ terzo palo dell’Udine City: stoppato dai legni, stavolta, è Sansica. Sul rovesciamento, scatta la beffa: Paolini si divincola castigando, con un sinistro rasoterra, la banda Pittini. Che ora è appesa ad un filo: deve vincere a Rovereto (sabato prossimo), possibilmente con uno scarto robusto, e tifare poi, per i trentini impegnati nella terza gara del girone ad Ascoli. Fanta futsal? Chissà…

Roberto Zanitti

Le prime foto della gara, seguirà a breve una galleria dedicara, a cura di Roberto Comuzzo.

https://i.imgur.com/yDstpMi.jpg

https://i.imgur.com/zstkHnZ.jpg

https://i.imgur.com/krepUWG.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...














PLAY OFF - Vince l'Ascoli, Udine City fuori

Non era il caso di farsi delle illusioni, ma l’inizio aveva generato qualche speranza di un clamoroso ribaltone. Nell’ultima gara del play - off per gli spareggi nazionali, infatti, l&rs...leggi
26/05/2018




















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,93808 secondi