Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Veneziano saluta, Bortolus piange. Sartori: non è giusto...

Il Mariano si arrende alla Serenissima in una gara stregata come l'intera stagione. Il tecnico: "Colpe nostre ma anche l'arbitro oggi ci ha messo del suo"


Le due facce della medaglia a pochi metri di distanza, quella festosa e raggiante è sulla porta della Serenissima dopo la salvezza raggiunta a poco dal termine a casa di un Mariano poco fortunato, col volto scuro e disperato per una retrocessione all'epilogo di una stagione difficile.
"Questa partita - ammette sconsolato il tecnico degli isontini Roberto Veneziano - è lo specchio dell'intero campionato. Siamo tutti responsabili di questa retrocessione frutto soprattutto dei nostri errori e disattenzioni nei momenti cruciali. Tante partite ci sono sfuggite di mano come questa odierna, ne prendiamo atto ma non possiamo sempre appellarci alla sfortuna se agli allenamenti non hai mai a disposizione tutta la rosa per svariati motivi".
Sulla partita di oggi cosa può dire, cosa non ha funzionato?
"Errori nostri ma non solo. È evidente l'errore dell'arbitro e del suo assistente in occasione del gol non convalidato. Il pallone, mi hanno riferito, era dentro di 20 centimetri e né l'arbitro né l'assistente l'hanno giudicato tale. Ci può stare ma allora doveva fischiare il rigore sul fallo commesso ai danni di Fabris visto che il vantaggio non si è concretizzato."
Poi è successo il patatrac.
"È capitato ma non deve accadere se sei sempre concentrato. Eravamo a due minuti dai supplementari e a noi bastava il pareggio. Subire un gol così non si può".
E adesso?
"Per me finisce qua, lo avevo già in mente durante l'anno, questa è stata la mia ultima panchina a Mariano dopo due anni e mezzo".

Luca Sartori, presidente del Mariano è decisamente rammaricato per l'epilogo amaro: “Purtroppo abbiamo perso 1-0 all'87' e così siamo retrocessi. Una stagione decisamente storta. Non meritavamo proprio di perdere ed anzi avremmo meritato di vincere. Abbiamo giocato, creato delle occasioni e colpito un palo. Non ci è stato dato un gol perchè la terna non l'ha visto... A tre minuti dalla fine il nostro capitano Bortolus è incespicato e non gli è riuscito bene il retropassaggio. La Serenissima ha recuperato palla e ha segnato, poi Bortolus ha pianto per mezz'ora.: sono cose che possono capitare. Questo è il calcio. Ora ripartiremo dalla Seconda e la vita andrà avanti, pur ribandendo che è immeritato come sia andata a finire”.

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


















Ultima di campionato per gli Amatori targati Figc. Questo pomeriggio, dalle 16, si conclude l'avventura e l'attesa è concentrata in particola...leggi
01/01/1970






L'ALLENATORE - Schiena a posto, Bertossi scalpita

Massimiliano "Maci" Bertossi sta per tornare in pista, anzi a calcare l'erba dei suoi amati campi di calcio. Dopo gli innumerevoli interventi alla schiena, dei quali abbiamo perso il conto, tra un decina di giorni dovrebbe ottenere il nulla osta dai medici per riprendere l'attività. Il tecnico aveva dovuto lasciare il timone del Fiu...leggi
09/05/2018










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,96676 secondi