Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


LA DELUSIONE - Busato: "Campionato perso ad... agosto"

Dopo quattro stagioni in Promozione, Remanzacco scende di categoria. E per il tecnico – che saluta l’Aurora - è la prima retrocessione in carriera. “Brucia parecchio, ma lo sport è questo: bisogna saper accettare i verdetti del campo. Già disputare i play - out è stato un miracolo: con una punta in più, però, ci saremmo salvati”


Dagli spettacolari 42 punti della passata stagione al mesto ritorno (dopo quattro campionati consecutivi al piano superiore) in Prima Categoria: l’Aurora scivola di un gradino. Al termine di una corsa ad handicap durata nove mesi. Ed anche se il verdetto ufficiale è arrivato al play - out (perduto con il Trieste calcio, ndr), qualcosa di annunciato c’era già la scorsa estate.

“Un’annata cominciata male e finita peggio, è stato proprio un campionato storto – conferma il tecnico Busatoche noi abbiamo perso ad agosto. Non è una battuta, ma una considerazione. Quando ci siamo accorti che, con l’addio di alcuni elementi importanti, Passon e Llani tra tutti, ci mancava qualcosa, non c’è stata la possibilità o forse la voglia di intervenire. Eppure sarebbe bastato poco”.

Ad esempio?
“Un attaccante. Anche perché Puddu è rimasto a lungo assente per infortunio (concludendo peraltro il torneo anzitempo, domenica scorsa, con un ginocchio gonfio, ndr). Ci sono mancati 5 - 6 gol: equivalenti a quei punti che, probabilmente, ci avrebbero permesso di evitare i play - out…Senza contare gli allenamenti poco… allenanti”.

In effetti il vostro “bomber” è stato Spizzo…
“Che, per inciso, ha disputato tutte e 30 le partite. Non gli capitava nemmeno con i pulcini!”.

E’ stato un play out davvero ingiocabile?
“Credo che il Trieste calcio, tra le quattro squadre coinvolte, fosse davvero la migliore. Ed è toccata a noi…Purtroppo, a complicare le cose, ci si è messa anche la nota vicenda che ha coinvolto Tarcentina e Cervignano, modificando gli incroci. Evidentemente era scritto”.

E’ la tua prima retrocessione in carriera. Che sapore ha?
“Brucia parecchio anche se, da uomo di sport quale mi ritengo, accetto i verdetti del campo: le gioie procurate dalle vittorie e le delusioni derivanti dalle sconfitte. Ma spiace soprattutto perché, dopo il grande campionato scorso, si sarebbe potuto costruire qualcosa. Questi, però, sono argomenti dei quali si occupa la società”.

Mai pensato di mollare tutto ?
“Ho vissuto diversi momenti di scoramento. A dicembre in particolare: quando ho capito che, pur in presenza di qualche buona opportunità, saremmo rimasti immobili sul mercato, la tentazione c’è stata. Ma avevo un impegno morale nei confronti dei ragazzi e del mio staff. Cosi ho deciso, abbiamo deciso, di andare fino in fondo”.

A proposito di staff: strada facendo hai perso pure Graneri…
“Mi è spiaciuto tanto, anche perchè con Gianni siamo grandi amici. Se è successo qualcosa, non è stato sicuramente con il sottoscritto”.

La tua prossima panchina è lontana da Remanzacco, pare di intuire.
“Sì, la mia parentesi all’Aurora si chiude qua. Domenica prossima, se non pioverà, andrò a vedere Juventina - Primorje, poi staccherò per almeno un mesetto con il pallone, ne ho tanto bisogno. Anche se il telefono ha già cominciato a squillare…”.

Roberto Zanitti

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,82156 secondi