Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


RAPPR. PROV. GIOVANISSIMI - Trieste domata in casa: impresa di Udine

Negli Allievi erano stati i giuliani a imporsi. Splendida l'ospitalità del San Giovanni di Spartaco Ventura. Moro: "I ragazzi sono stati bravissimi". Papagna difensore goleador. Terza Gorizia, quarto Pordenone


La sfida tra le quattro rappresentative di Delegazione della categoria Giovanissimi (ragazzi del 2004) andata in scena oggi a Trieste, nella splendida casa calcistica del San Giovanni di Spartaco Ventura, è terminata con un epilogo a sorpresa: la favorita Trieste è stata sconfitta in finale dalla selezione di Udine, capace di adeguarsi rapidamente al terreno in sintetico e di imporsi sui padroni di casa per 2-0, ribaltando così quanto verificatosi sette giorni fa a San Giorgio di Nogaro nel torneo riservato agli Allievi e vinto da Trieste su Udine.
Festeggia il selezionatore Alberto Moro per un'affermazione conquistata mettendo in evidenza il buon lavoro preparatorio svolto in questi mesi: "I ragazzi sono stati bravissimi, tanto più perché l'appuntamento cadeva nel bel mezzo degli esami di terza media. Siamo riusciti ad addattarci al terreno in sintetico e a superare una rappresentativa di Trieste davvero valida e che presentava notevoli individualità. I ragazzi sono stati ammirevoli, disponibili e si sono anche divertiti parecchio: è stata, insomma, un'esperienza utile e piacevole, anche grazie alla fantastica ospitalità del San Giovanni di Spartaco Ventura". 
In mattinata Udine è venuta a capo di Gorizia in una gara dai due volti: primo tempo caratterizzato dalla superiorità dei ragazzi di Moro, andati in gol con il rigore trasformato da Papagna e con l'acuto di Lorenzini (in forza all'Ol3). Nella ripresa Gorizia ha reagito, Udine è calata, ha subito il gol avversario e ha sofferto portando comunque a casa il prezioso 2-1. 
Nell'altra sfida Trieste ha regolato Pordenone. 

Nella finale per il terzo posto Gorizia ha avuto la meglio su Pordenone. Poi è stata la volta dell'atteso Trieste - Udine, con i friulani concreti e brillanti, tanto da chiudere la frazione iniziale avanti 2-0 con le reti del difensore centrale del PagnaccoPapagna (un difensore-goleador), la cui pallombella beffava il portiere giuliano, e il raddoppio firmato da Quintana dell'Azzurra Premariacco. Nella ripresa Udine amministrava il vantaggio senza comunque rinunciare a pungere, mentre la selezione di Angelo Giglio ci provava, ma senza trovare sbocchi e costruendo solo un  paio di inziative pericolose che però non approdavano al gol che avrebbe potuto far girare la finale. 
Stavolta, dunque, è Udine a fare festa, con Alberto Moro a ringraziare i suoi due preziossimi collaboratori, Antonio Bruno e Pierluigi Bianchet.  
L'anno zero di quello che una volta era il Torneo delle Province va quindi in archivio con buone sensazioni: il ghiaccio è stato rotto, ora bisogna insistere su questa strada. La voglia di calcio, di confronto, è grande: avanti così, dunque, e qualcosa di positivo sicuramente ne scaturirà. 

https://i.imgur.com/DFd8Bsc.jpg

Tutti i campionati Regionali in DIRETTA LIVE!
Scarica la nuova App ItaliaGol

Link per Android
Clicca qui

Link per Apple
Clicca qui

 

Con la APP di FRIULIGOL sul tuo smartphone, oltre a leggere le news pubblicate quotidianamente sul sito www.friuligol.it, trovi tutti i campionati del Friuli - Venezia Giulia, dalla Serie A, ai dilettamti  il calcio a 5, il campionato Carnico  gli amatori e tutto il calcio giovanile.
Con la APP puoi seguire la tua squadra e il tuo campionato in tempo reale. Aggiornamenti disponibili su Desk - Mobile.

http://i.imgur.com/WqvPRi6.jpg

 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...






LA NOVITA'- Farra rinasce: grazie, Samp!

Era il 2011: all’epoca, il club agonizzava, restando in vita soltanto con il calcio femminile. Presto, tutto inevitabilmente finì ma, dopo un oscurantismo durato 7 anni, e...leggi
13/07/2018




























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,94222 secondi