Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


COPPA PRIMA - L'Ufm fa suo il derby. Isonzo, un altro rigore fallito

La squadra di Novati coglie il primo successo in gare ufficiali della stagione, imponendosi 3-1 sui padroni di casa. In gol anche baby Aldrigo

Nonostante il successo dei monfalconesi la gara è stata piuttosto equilibrata con qualche episodio un po’ dubbio valutato dall’arbitro come in occasione del rigore assegnato all'Isonzo. A sbloccare la gara l’Ufm con l’incornata di Cipracca a capitalizzare al meglio un cross dalla destra di Dika su disattenzione precedente dei padroni di casa. Da una punizione dalla metacampo di Bragagnolo il portiere ospite Modesti non interviene benissimo sul pallone perché ostacolato forse irregolarmente da Debianchi e il pallone rotola pian piano in rete per il provvisorio 1-1.

Nel secondo tempo l’arbitro assegna un rigore rivedibile all’Isonzo per una sospetta trattenuta sull’attaccante di casa, ma dal dischetto Debianchi fallisce il punto del sorpasso ed è il terzo rigore non trasformato su tre calciati da altrettanti giocatori. Il tecnico dei monfalconesi, Novati, cambia l’assetto della squadra, incidendo su una gara disputata sempre su buoni ritmi, usufruendo delle sostituzioni; manca ancora l’amalgama tra i reparti ma nonostante ciò l’Ufm va in rete prima con l’ex Grion, presentatosi davanti al portiere di casa, e nel finale con  il più giovane della compagnia, Martin Aldrigo, che chiude i conti con il terzo gol innescato sulla destra da Turco, azione proseguita da Grion bravo a innescare il virgulto che la spinge in rete per un successo alla fine sì meritato, ma arrivato dopo aver corso alcuni rischi di troppo contro un buon Isonzo, al quale rimane l’amaro in bocca per aver espresso un buon calcio, prestazione vanificata da alcuni errori commessi in fase conclusiva e difensiva. 

Claudio Mariani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...






























LE ROSE - Ecco chi manca all'appello

Quasi tutti i campionati dilettantisti della regione sono iniziati, all'appello manca la Terza categoria, (per altro impegnata nella coppa Regione); al via ci sono la serie D...leggi
13/09/2018




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,86844 secondi