Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


L'ANTICIPO - Cavazzo, quanta fatica! Decide Sferagatta

Il Cedarchis si arrende a 10' dalla fine. Dal dischetto i viola portano a casa i 3 punti



Che fatica per il Cavazzo nel conquistare una importante vittoria con vista scudetto, almeno per 48 ore. Gioca praticamente ad una porta, nel primo tempo Dionisio fallisce clamorosamente due gol dall'area piccola entrambi di testa, il primo indirizzando la sfera sopra la traversa ed il secondo sul piede del portiere. L'arbitro Fachin poi incredibilmente sorvola su un fallo da ultimo uomo ai danni di Burba graziando erroneamente il difensore neppure ammonendolo pur sanzionando l'irregolarità con il calcio di punizione. Dai suoi sviluppi Ortobelli centra la traversa. Poco dopo il Cedarchis va vicino al gol con una conclusione sfilata radente al palo a portiere immobile.

Nel secondo tempo il canovaccio del match non muta, Cavazzo all'arrembaggio dell'agguerrito fortino difensivo del Cedarchis. Come spesso accade in queste circostanze la squadra che attacca è vulnerabile alle ripartenze avversarie e così è stato quando Marco De Barba "cicca" di testa il pallone nella propria metàcampo lasciando via libera ad Erari che da posizione defilata mira al palo lontano ma con la punta del piede il guardiano Chiandetti riesce ad evitare un gol certo. Passato il brivido cambia la prospettiva quando Martin Tolazzi viene steso in area da Luca Chiandetti. Dal dischetto Sferragatta spiazza il portiere e da li nulla più accade se non contare le sedie occupate in infermeria da Ortobelli, Nait, Andrea De Barba e Cescutti claudicante entrato solo nel secondo tempo, oltre a quelli di lunga degenza.

"È stata una partita tosta - ammette il tecnico del Cavazzo Mario Chiementin - e chi gioca contro di noi ce la mette tutta. Abbiamo diversi giocatori con problemi fisici e muscolari e dobbiamo gestire al meglio i vari casi. Stasera Cescutti non è partito titolare per un guaio muscolare. L'ho dovuto rischiare nel secondo tempo. Come vedo questo finale di campionato? Ci sono ancora alcune partite e non è detto che si arrivi alla pari. Chiunque giochi contro di noi o il Sutrio cerca di dare il massimo mettendoci in difficoltà. Secondo me  - pronostica il mister - forse si può decidere in questa settimana, ci sono partite fondamentali. Dopo la prossima domenica faremo il punto e vedremo dove saremo noi e i Mobilieri".



 

https://i.imgur.com/Y9yMlWH.jpg

https://i.imgur.com/fDi61St.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...









MERCATO - A Villa Santina si cambia

Non si è ancora totalmente spenta l’eco dello spareggio per il titolo, che il calcio della montagna continua a sfornare emozioni. Sono quelle del mercato. Cambiamenti radicali si prevedono, infatt...leggi
17/10/2018



LO SPAREGGIO - CAVAZZO, E' FESTA SCUDETTO!

Può partire la festa in casa Cavazzo, al fotofinish si cuce sulla maglia il quinto scudetto della sua storia, bissando quello conquistato la scorsa stagione a cui si aggiunge a quelli v...leggi
13/10/2018




PRIMA - Fusca al sicuro. Arrivederci Tarvisio

Incredibile a vero! Ancora nulla si è deciso per il titolo di campione del campionato carnico. Le due pretendenti, staccate di due punti alla vigilia, hanno chiuso a braccetto ed ora sarà lo spar...leggi
08/10/2018


















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,33114 secondi