Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA C - I primi 3 squalificati. E Gerli ammonito e con lo scialle

Il Giudice sportivo di Gorizia ha "battezzato" l'avvio del campionato. Il santone in campo a 51 anni non ha sentito caldo, anzi



Prime sanzioni nel campionato di Seconda categoria, girone C, con il Giudice sportivo di Gorizia che ha dovuto limitarsi all'ordinaria amministrazione, segno che i 90' d'esordio sono stati tranquilli nonostante il gran caldo a livello di temperatura che avrebbe potuto mandare a scatafascio la tenuta nervosa di giocatori e tecnici. 
Tre sono stati i calciatori squalificati per un turno, tutti espulsi: Mattia Paolini del Basiliano, Simone Vicenzino del Castions e Marco Blasoni in forza al Porpetto.
Tra coloro che hanno contabilizzato la prima ammonizione spicca il santone del calcio regionale, quel Massimo Gerli (ci inchiniamo) che domenica, alla giovane età di 51 anni e rotti, si è sciroppato Bertiolo - Centrosedia, prendendo a morsi ogni avversario che si azzardava a disturbarlo. L'eterno Gerli non ha gradito la temperatura sotto i 40 gradi all'ombra in cui è andata in scena la battaglia, e ha disputato il match armato di un elegante scialle per evitare sempre possibili e fastidiosi colpi d'aria. E mentre altri senatori bianconeri come il mammasantissima Noselli sono stati sostituiti in corso d'opera da mister Bravin, il vegliardo col cuore di un ragazzino c'è rimasto male quando l'arbitro Bonutti, pure lui in debito d'ossigeno, ha emesso il triplice fischio che ha sancito la fine delle ostilità: "Queste partite di calcio durano sempre meno, ora che cominciavo a divertirmi..." ha esclamato Gerli, pimpante e riposato. Sembrava, hanno giurato i presenti, che si fosse appena alzato dal letto dopo 10 ore filate di sonno.  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88746 secondi