Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Ronchi e San Luigi tra polemiche e colpi di scena

Al 90' la squadra di Franti conduceva 2-1, nel giro di 3' una doppietta di Ciriello ha ribaltato la situazione. Sandrin: "Il risultato è una beffa per i nostri avversari, la vittoria è importante, ma non del tutto meritata. Quei 2 regali difensivi non mi sono proprio piaciuti..."



C'è il San Luigi, può succedere di tutto. Ed è successo di tutto a Ronchi, nella seconda d'andata dell'Eccellenza, con gli ospiti ad imporsi 3-2 quando allo scoccare del 90' erano ancora sotto di una rete. Poi...: "Ciriello ha realizzato un grande gol, infine il 2001 Fabris ha vinto un contrasto e ancora Ciriello ha potuto firmare la doppietta quando correva il '94. Abbiamo vinto, è una beffa per il Ronchi, per noi sono 3 punti insperati, forse neppure del tutto meritati, eravamo già stati bravi a pareggiarla, ma il calcio è fatto anche di partite imprevedibili" racconta il timoniere biancoverde, Gigi Sandrin. Che ricorda: "La squadra nel primo tempo mi è piaciuta, nei primi 3' abbiamo colpito due legni, il Ronchi nella ripresa ha sfruttato un paio di nostri passaggi a vuoto difensivi. Sul nostro 1-1 hanno protestato vibratamente perché un mio giocatore era finito a terra e si sono fermati. Ma il pallone era in nostro possesso, c'è stata un'incomprensione, l'episodio è di quelli che fanno e faranno discutere, fatto sta che i padroni di casa sono ripassati in vantaggio, reagendo con forza all'accaduto. No, quelle due dormite difensive non mi sono proprio piaciute, ho effettuato tutti e 5 i cambi, chi è entrato ha dato molto, da Bertoni allo stesso Ciriello, che si era potuto allenare solo venerdì perché era all'estero per lavoro. Ho la fortuna di avere una rosa ampia a disposizione, stavolta ci è andata bene, anzi, di lusso, è ovvio però che dobbiamo crescere se vogliamo disputare un campionato importante, se vogliano migliorare la posizione conquistata al termine della scorsa Eccellenza. Non è che possiamo sempre segnare 3 gol a partita, quindi la fase difensiva deve diventare più sicura".  

Il boccone è amarissimo per l'undici di Fabio Franti, e arriva dopo il pareggio ancora non omologato con la Manzanese. Il punticino di Manzano, norme alla mano, dovrebbe alla fine restare nel salvadanaio di Bardini e soci, ma lo zero di oggi avrà una digestione complicata. Però è nelle difficoltà che il Ronchi saprà dare ancora di più, saprà dare il meglio di sé. Scommettiamo?



 

https://i.imgur.com/pMwk9x4.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



L'EVENTO - Sandrin, il "Comuzzi" è tuo

La sezione udinese dell'Aiac (Associazione Italiana Allenatori di Calcio), presieduta da Giovanni Tortolo, ha voluto presentare - per la prima volta - a media, consiglie...leggi
14/12/2018































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89142 secondi