Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


COPPA PROMOZIONE - Il portiere Caucig segna all'ultimo secondo!

La Virtus Corno elimina ai calci di rigore il Prata Falchi. Decisiva la rete nel recupero realizzata di testa dal numero uno virtussino. L'amarezza di Tonus: "L'arbitro ha fatto recuperare sette minuti"

Incredibile: il portiere della Virtus Corno, Jacopo Caucig, si butta all'arembaggio e segna di testa nell'ultima azione utile il gol che manda la sua squadra ai calci di rigore, dove i biancazzurri completano l'impresa, eliminando il Prata Falchi e qualificandosi ai quarti della coppa Italia di Promozione. Quanto accaduto sa di beffa per il Prata Falchi, eliminato ai calci di rigore.

“Nel corposo recupero di sette minuti di cui non ne capisco il motivo – afferma un deluso ds Paolo Tonus del Prata Falchi -  la Virtus Corno si era buttata tutta in avanti ed ha segnato con un colpo di testa del suo portiere mandandoci ai calci di rigore, l’ultimo dei quali l’ha fallito Zentil. Il Prata ha mantenuto per gran parte il controllo della gara e forse meritavamo di passare, però il calcio è fatto di episodi. Dopo un’occasionissima mancata per Ros a porta vuota, siamo passati in svantaggio su un’azione un po’ rocambolesca, poi Romanzin, dopo uno scambio con Brichese, scarica in porta dai 25 metri all’incrocio per il pareggio. Fallita un’altra opportunità con Brichese, negli ultimi minuti c’è l’arrembaggio della Virtus Corno e sull’ultimo angolo sale anche il portiere e di testa realizza il gol del 2-1. Poi ai rigori come detto Zentil, uno dei sei fuoriquota in campo, non lo ha realizzato. Credo – conclude il ds – che il Prata nel complesso avrebbe meritato il passaggio del turno ma dobbiamo rendere gli onori alla Virtus Corno con un potenziale più importante del nostro. Di buono la nostra prestazione per aver tenuto testa ad un avversario che può ambire alla vittoria del campionato”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,20864 secondi