Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


COPPA PROMOZIONE - Orlando: "Pensiamo di essere il Real Madrid"

Il Sistiana elimina l’Ol3 e il mister, furioso, sbotta. “Ci mancano cattiveria e concentrazione, cose che non si allenano…”. Musolino: “Bravi a soffrire nel primo tempo. Il campionato? Classifica inattesa, ma avremmo anche potuto essere a punteggio pieno”

La finale si disputerà regolarmente a Faedis, ma la formazione di casa non ci sarà. La corsa dell’Ol3 in Coppa finisce, infatti, dove continua quella del Sistiana: 1 - 0 all’andata, 3 - 1 al ritorno e la pimpante formazione triestina accede ai quarti. Non l’ha presa per niente bene Alessandro Orlando che, già nell’intervallo, ha fatto tremare i muri dello spogliatoio e, alla fine, si è accomiatato dalla squadra con ironia tagliente.

“Qui non si tratta di una questione tattica o fisica - ringhia il mister dell’Ol3 - il problema è che ci mancano cattiveria e personalità, cose che non si allenano. Pensiamo il essere il Real Madrid e andiamo incontro a queste brutte figure”.

Eppure, nel primo tempo, avete dilapidato più di qualcosa.
“L’abbiamo fatto noi, creando almeno 7 - 8 palle gol: ma nel calcio, se non segni, è tutto inutile. Scoccia di brutto perdere cosi: perchè puntavamo ad andare avanti, magari fino alla finale prevista proprio a Faedis e perchè è un altro duro colpo per il morale. Già ne avevamo presi quattro, in casa, dall’Ism. Senza concentrazione e applicazione non si va da nessuna parte”.

“Siamo stati bravi a soffrire quando l’Ol3, nella prima mezzora, ci ha messo in difficoltà in virtù della sua qualità offensiva - osserva il tecnico ospite Alessandro Musolino - quando, nel prosieguo, sono calati, li abbiamo colpiti. E il nostro buon momento continua, anche grazie alla crescita dei nostri Under 23”.

Adesso vi tocca il Corva.
“Finalmente un avversario inedito! Da almeno dieci anni incontriamo sempre le stesse formazioni, sarà bello confrontarsi con una nuova realtà. E provare ad andare in semifinale…”

In campionato intanto, pure se in condominio, siete primi.
“Diciamo che, dopo quattro turni, ci godiamo una classifica inattesa. Anche se avremmo anche potuto essere a punteggio pieno. Il primo obbiettivo è la salvezza, ma non ci precludiamo niente. La favorita per il successo finale? Mi ha impressionato il Tolmezzo, gioca ad un ritmo elevatissimo”. (rozan)



 

https://i.imgur.com/ozyqWQr.jpg

https://i.imgur.com/yhnVWkB.jpg

https://i.imgur.com/OS75ycq.jpg

https://i.imgur.com/6U6RsQz.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...


































Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,97084 secondi